Utente 930XXX
Ho 36 anni, alto 1,70 m, peso 70. Fino a 5 mesi fa pesavo 90 chili e avevo molti valori nelle analisi del sangue non in regola (colesterolo, trigliceridi, transaminasi).
Dopo la dieta tutti i valori sono rientrati nelle bande.
Non controllo la pressione spesso. Durante alcuni ricoveri di controllo negli anni scorsi, per gastrite, ricordo che le infermierie mi hanno misurato la pressione senza che venisse fuori nulla di strano, ma non saprei dire quali fossero i valori.
Da cinque mesi, ho ripreso a fare attività fisica aerobica. In media 20-30 chilometri a settimana di corsa e passeggiate di circa 30 minuti al giorno.
Ho anche modificato la mia alimentazione che è ora molto più salutare di prima.
Bevo qualche bicchiere di vino nei fine settimana e nelle occasioni.
Bevo due caffè al giorno e non fumo.
Non prendo farmaci.
Mia madre è affetta da ipertensione e prende dei medicinali.
Ho fatto un'ecografia al cuore qualche mese fa senza che risultasse nulla di anomalo.
Recentemente ho misurato la pressione nel pomeriggio ed è uscito fuori: 140-142/84. I miei battiti al minuto sono uguali a 54.
Queste le mie domande:
- ho letto che una buona pressione dovrebbe essere più bassa. Devo preoccuparmi? Che cosa devo fare?
- ho letto che quando la massima supera 140 è meglio consultare un medico prima di riprendere attività sportiva. Posso continuare a correre senza timore oppure è meglio fare degli accertamenti?
- ho letto che quando si fa attività aerobica la pressione scende permanentemente. Quanto tempo deve passare prima che ciò si verifichi? Io corro da cinque mesi. Questo implica che prima che iniziassi a correre ero con ogni probabilità un iperteso?
- come interpretare i 54 battiti al minuto, considerando i miei valori pressori e il fatto che non sono un "atleta" ma un ex-sedentario? Può essere una cosa "patologica"?
Grazie infinite.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
I suoi valori pressori sono da monitorare con rilevazioni frequenti e costanto, ma credo non ancora da trattare, poichè alla luce di quanto da lei descritto è possibile che fossero piu' elevati prima di cominciare il suo "sano" stile di vita.
Se dovessero diventare più alti, persistentemente sopra 1 140/90 mmHg, allora potrebbe essere preso in considerazione considerazione un trattamento, ma solo dopo essersi consultato cin il suo curante.
Per quanto riguarda la frequenza cardiaca, puo' essere normale, ma la certezza la avrebbe solo dopo l'esecuzione di un elettrocardiogramma.
A disposizione per ulteriori consulti