Utente 125XXX
Da qualche anno soffro di un frequente stimolo a urinare che si presenta in modo molto evidente a fasi alterne (circa una settimana al mese) e circa ogni 6 mesi mi si presentano anche forti dolori addominali (crampi e spasmi) che passano solo con flebo di Spasmex e Toradol...

Il mio medico era convinto si trattasse di prostatite(CIPROXIN x circa 8 giorni)

...ma le analisi del sangue e delle urine (con urino-coltura) sono risultate sempre negative (a parte una volta quando l'Urinocoltura ha evidenziato una piccola infezione combattuta con AUGMENTIN)...

Ora mi ha fatto fare una TAC lombo sacrale che ha riscontrato una protursione L5-S1 ed è pienamente convinto che sia questa la causa dei miei mail in quanto dice che per riflesso provoca i problemi di cui sopra...

è possibile? che cura seguire quindi?

...non potrebbe essere qualche malattia venerea tipo la Gonorrea? come si diagnostica (basta l'anailisi del sangue e delle Urine?)

grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente con rispetto per il suo medico, le prostatiti ed in generale le infiammazioni pelviche possono anche essere abatteriche per tanto prima di ricercare cause rare le consiglio di sottoporsi ad una visita urologica
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la celere risposta.

Mi chiedo solo: meglio una visita andrologica o urologica?

nel senso, l'andrologo è più "completo" dell'urologo o è vero il contrario?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
in realtà l'andrologia nasce come sottobranca dell'urologia. le conviene rivolgersi ad un urologo anche con esperienza in andrologia