Utente 116XXX
Non sono certo di avere scelto, la giusta sezione; forse era più corretto endocrinologia... in ogni caso, cinque giorni fa sono caduto in un nido di vespe. Non sono allergico, ma siccome ho rimediato 9 o 10 punture, mi hanno somministrato due fiale di cortisone inframuscolo prima di mandarmi a casa a riempirmi di mercurocromo.

Ora, sono passati 5 giorni, le punture non fanno più male se non le gratto, ma mi sono accorto di avere un nodulo dietro all'orecchio ingrossato (non visibile - ho usato due specchi -, ma si sente al tatto).

Premettendo che non ho in corso infezioni, che io sappia, e che l'unico disturbo di cui soffro è di tipo psichiatrico (attacchi di panico) e non dovrebbe aver nulla a che vedere con la faccenda in questione, mi chiedevo se è possibile che il rigonfiamento sia dovuto alle punture. Mi sono accorto del nodulo solo ieri, ma potrebbe essere stato lì da giorni, perché fino all'altro ieri non mi toccavo la testa molto volentieri!

Aggiungo che si tratta del nodulo di destra, dietro al padiglione aurucolare, e proprio sul lato destro del cranio sono collocate due delle punture, mentre le altre sono su braccio sinistro, gamba sinistra e schiena.

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Si', per starci ci puo' stare: risposta irritativa (non allergica, per sua grossa fortuna) al veleno di imenottero o a eventuai batteri trasportati dalle vespe.

Se spariranno entro un mese o due, l'ipotesi reattiva ne uscira' rafforzata.
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
la ringrazio, nel giro di due giorni il gonfiore è molto calato, e la sensazione che l'emicranio pulsasse leggermente è scomparsa... Inoltre, credo in un paio di occasioni di avere avuto qualche linea di febbre, per cui ho preso aspirina, sperando che l'effetto antinfiammatorio riuscisse utile accanto a quello antipiretico...
il mio solo dubbio è relativo a possibili interazioni dell'aspirina con le benziodiazepine e fluoxetine che assumo per i miei problemi psichiatrici (prazepam, solo 5 mg/die, fluoxetine 10 mg/die)... di norma cerco di evitare qualsiasi farmaco per evitare problemi, ma l'aspirina mi da un certo sollievo.
Grazie ancora,
un cordiale saluto.