Utente 125XXX
Buongiorno,
mia mamma ha 58 anni ed è una persona attiva, che lavora molto e con un carattere di ferro.
Agli inizi di agosto, sedendosi, ha provato dolore e ha scoperto, sulla natica sinistra, una ciste sotto pelle, grande come una noce e molto dura ( non sembrerebbe grasso)... ad oggi le duole di più. A luglio ha fatto una dieta di 10 giorni, tuttavia è trascoso un mese e sta perdendo peso ancora. Non so se esiste un nesso ma è un dato di fatto; inoltre è brachicardica e ha problemi alla tiroide, ma non assume farmaci e dagli ultimi accertamenti, risalenti a un anno fa, pare che sia tutto sotto controllo.
Tra due settimane torneremo a casa dalle vacanze e farà i dovuti controlli... a lei gira la testa, ma qua non fa caldo, si sta bene ed è ventilato. Mamma, da sempre, prende la sua salute alla leggera, ma io sono preoccupata anche da questa attesa: non sarà nulla di grave, vero?
PS- Le ho misurato la glicemia, non è diabetica ed è attenta a ciò che mangia... però ieri mattina ne aveva 165 ad oggi 97
Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

cosa dire il fatto che abbia perso peso potrebbe aver depauperato quel tessuto sottocutaneo che copriva questa tumefazione.

bisognerebbe capire perchè la mamma stia perdendo peso senza eseguire la dieta. e chissà se la perdita di peso durante la dieta sia stato veramente merito della dieta.

direi che senza un visita medica ed esami di laboratorio e strumentali mirati potremo scrivere per ore ed ore.

aspettiamo il ritorno dalle vacanze e poi aspetto un vostro aggiornamento

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Catani,
La ringrazio davvero tanto per avermi risposto. Sono consapevole della difficoltà, forse dell'assurdità di avere un'ipotesi di diagnosi dalla mia sommaria descrizione; Purtroppo ho paura che, aspettando 2 settimane per fare questi controlli, potrebbe degenerare la situazione!
Ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.
A presto
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

nel posto dove lei è in vacanza esisterà un ambulatorio chirurgico. si faccia vedere lì senza aspettare due settimane.

tra un bagno e l'altro.

potrebbe utilizzare questo tempo per schiarisìrsi le idee e tornando rivolgersi ai medici di fiducia per un eventuale trattamento sempre che ci sia indicazione a farlo.

cordiali saluti