Utente 116XXX
salve
ho 18 anni e 42 giorni fa sono stato circonciso (circoncisione totale).
il post operazione è stato un pò duro soprattutto per quanto riguarda l ipersensibilità che però calava pian piano, molto lentamente..ad esempio qualche giorno dopo l operazione riuscivo a malapena a toccarlo MOLTO delicatamente, poi ho iniziato a poterlo toccare con più pressione..insomma ci sono state diverse tappe fino ad oggi..

arriviamo al dunque

oggi che sono al 42° giorno dalla circoncisione la sensibilità si è ridotta notevolmente e ne sono soddisfatto..non pensavo andasse così..
il problema ora è che non so precisamente se sono guarito dall ipersensibilità o se ancora la situazione dovrà migliorare..in poche parole non so se posso al giorno d oggi avere un rapporto sessuale con la mia rgazza..quindi vi spiego la mia situazione per avere un parere:
per quanto riguarda il semplice tatto..bè posso toccare il glande tranquillamente in quanto non da nessun fastidio, a parte quando è bagnato che mi da un leggero fastidio sulla zona dell ex frenulo, il resto tutto ok..
adesso passiamo agli sfregamenti..
diciamo che sfregando leggermente il glande da un pò più fastidio (sopportabile però) mentre quando sfrego forte con il palmo della mano da un pò di fastidio ma di meno e tutto sopportabilissimo! ora lo lavo anche sfregandoci su il sapone con le mani..stessa situazione, il fastidio c è ma è tutto sopposrtabile!
a questo punto mi posso considerare guarito dalla sensibilità o quei piccoli fastidi negli sfregamenti dovrebbero sparire del tutto??
ammettiamo che oggi stesso volessi avere un rapporto, naturalmente con il preservativo, potrei averlo nella mia attuale condizione?

grazie a presto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo,a naso,che il problema della ipersensibilita' glandulare sia risolto.A questo punto,aprocciandosi al coito vaginale protetto,non manchi,le prime volte,di adoperare un gel lubrificante.Ricordi,in seguito,di eseguire uno spermiogramma,nonche' una visita andrologica di controllo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio

per quanto riguarda la crema lubrificante....la dovrei usare per via del fatto che soffrivo di ipersensibilità oppure perchè comunque si tratta dei miei primi rapporti?

un altro problema..non so se è dato dal fatto che la sensibilità resta ancora un pò alta, ma quando sono in intimità con la mia ragazza (e quindi avvengono sfregamenti del glande con il tessuto dei boxer) arrivo subito.dopo mezzo minuto arrivo gia all orgasmo e questo mi preoccupa molto!!
dipende dalla sensibilità un po alta o ad esempio potrei soffrire di eiaculazione precoce?????
spero di no!!
secondo lei nel mio primo rapporto potrebbe essere utile magari un preservativo ritardante o una crema anestetizzante tipo emla? giusto per allungare i rapporti che saranno quasi sicuramente molto brevi....
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...valutare la sensibilita' al contatto del proprio indumento intimo,senza aver avuto esperienze coitali,
sia auto che eterosessuali,mi sembra problematico.La presunta eiaculazione precoce non e' una malattia ma
deve presupporre l'impegno del Paziente,della coppia e
...dell'andrologo di riferimento.Usi,comunque ,il lubrificante ed adoperi un profilattico (ritardante o meno),al momento del futuro coito.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
grazie della risposta

comunque sempre riguardo alla presunta eiaculazione precoce,
quando mi masturbo manualmente arrivo all orgasmo dopo due minuti circa (naturalmente non stimolo il glande ma solo l asta del pene fino alla corona), può essere considerato un tempo "normale" di masturbazione o arrivo precocemente?
o piu in generale,
c è relazione fra il tempo di mesturbazione manuale e quello della penetrazione vagiale??
e poi inoltre,in caso dal primo rapporto risulta evidente un eventuale eiaculazione precoce, riuscirei in futuro a durare di più e avere un rapporto normale usando l anestetico "emla"?

grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste un rapporto certo tra la masturbazione ed il coito vaginale,in termini di tempo.Segua i consigli ricevuti,considerando che,comunque,ha tutto il tempo per migliorare (dalle mie parti si dice che "nessuno nasce imparato....").Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
grazie tante a questo punto l unica cosa da fare è provare..

mi è rimasto un piccolo dubbio però..riguardo l uso di emla cosa mi consiglia?
[#7] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
buonasera
come avevo previsto ieri sera ho avuto il mio primo rapporto sessuale da circonciso..
diciamo che per la sensibilità non ho avuto assolutamente nessun tipo di problema, è andat benissimo, ma il problema è un altro..
in pratica in un ora e mezza abbiamo avuto tre rapporti..
il primo rapporto è durato addirittura solo 5 spinte!, il secondo 10 spinte e il terzo sono arrivato a 10 minuti, ma il mio pene non era in piena erezione..
a questo punto lei da questa situazione può trarre delle conclusioni??
come mai sono venuto in così poco tempo nei primi due rapporti e nel terzo invece è stato tutto nella normalità?
o più specificatamente, soffro di eiaculazione precoce??

((preciso che ho fatto tutto senza preservativo in quanto quando andavo a srotolarlo sul pene perdevo l erezione non potendo più penetrare, in poche parole se non lo infilo subito dopo averlo stimolato perdo l erezione e non è possibile un rapporto))
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un po' di pazienza e magiore impegno nel primo coito che non necessariamente deve essere solo vaginale...Cordialita'.
[#9] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
grazie davvero :)
quindi a questo punto mi assicura che la mia è solo inesperienza e non eiaculazione precoce??
speriamo..mi spiacerebbe tantissimo soffrire di questa patologia..non per me, ma soprattutto per la oddisfazione della mia ragazza che si vede penetrare in soli pochi secondi....è una csa che mi dispiace proprio tanto..

un altra cosa..
preciso che prima di farlo abbiamo tentato altre due volte ma senza risultati perchè il mio pene magicamente come le ho detto, quando andavo a mettere il preservativo (ho preso un ritardante) perdeva l erezione e finchè andavo a infilare l erezione era ormai a meno della metà..non potendo più penetrare..
mi ha scocciato tantissimo questa stuazione, tanto da appunto togliere il preservativo e farlo assolutamente senza..come mai è successa una cosa del genere??
cioè se nelle prossime volte andrò a mettere il preservativo e succederà la stessa cosa mica potrò stare a vita avendo rapporti non protetti?? mi scoccerebbe un pò francamente..
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...molto spesso,specie nei primi rapporti,si ha un calo del tono erettivo al momento di indossare il profilattico.Quanto all'eiaculazione precoce,assai diffusa,nessuno può darLe assicurazioni circa il futuro ma,é certo,solo l'impegno del Paziente,della coppia e dello specialista,può portare ad un benessere.Sottolineo che,da circa 2 mesi,é in commercio una molecola farmacologica,la dapoxetina,che viene prescritta dallo specialista nei casi di eiaculazione precoce.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
si infatti ieri sera ho avuto un altro rapporto (o meglio due consecutivi)
protetti da profilattico..
sono riuscito a non perdere l erezione e già di qusto sono soddisfatto..la pnetrazione a differenza delle altre volte è avvenuta a istante..

per quanto riguarda la durata dei rapporti,

il primo rapporto è durato a mala pena 20 secondi,
il secondo sono riuscito a prolungarlo a 15-20 minuti ma senza arrivare perhè ero stanco e piano piano ho iniziato a perdere l erezione..

come tempi siamo un pò meglio a questo punto?
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...va meglio,ma insisto nel consigliarLe di farsi guidare da uno specialista reale.Cordialità.
[#13] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio..

provvederò a prendere provvedimenti più sbrigativi possibili..

un informazione,
è per forza ad un urologo/andrologo che mi devo rivolgere o posso anche rivolgermi al mio medico di fiducia?? (soprattutto per quanto riguarda la dapoxetina)
[#14] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sicuramente un andrologo esperto saprà meglio valutare il quadro clinico,la posologia e gli effetti farmacologici.Comunque,nulla vieta che il Suo medico di famiglia avochi a sè il caso clinico.Cordialità.
[#15] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio!..
cordiali saluti