Utente 346XXX
Buongiorno, scrivo per avere un chiarimento su di una domanda che mi pongo ormai da tempo. La domanda è la seguente: Può un forte dimagrimento (all'incirca 70 kg) influire significativamente sulla frequenza cardiaca? Mi spiego meglio: Poco più di 3 anni (ho 36 anni) fa sono stato operato di Sleeve Gastrectomy Laparoscopica all'Ospedale Sant'Agostino-Estense di Baggiovara (Mo) per migliorare la mia situazione di grande obeso (partivo da 213 kg per 177 cm) e sono riuscito a perdere all'incirca 71 kg per arrivare al minimo di 142 kg (che sono ancora molti ma mi sento molto meglio di prima), che ora sono aumentati fino a 150 kg ma sto cercando di perderli di nuovo attenendomi in maniera più stretta alla dieta che mi era stata data dopo l'operazione e facendo qualche camminata in più. All'epoca dell'operazione, da quanto ricordo, avevo circa un'ottantina di battiti al minuto mentre ora, a riposo, spesso sono sui 60 battiti ma, frequentemente arrivo a 54-55. Non sono troppo pochi? La mia pressione arteriosa, che misuro abbastanza spesso sempre a riposo, varia dai 105-60 ai 130-80 e il più delle volte è sui 120-70. Aggiungo che ho smesso di fumare ormai 5 anni fa, bevo alcolici sono sporadicamente ed in quantità limitata ed ho smesso di bere caffè da circa 1 mese perchè mi dava fastidio allo stomaco. Vorrei capire se questa situazione è normale perchè sono un po preoccupato... Ringrazio chi vorrà rispondere. Saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assolutamente normale, anzi sono valori invidiabili.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
E' possibile che la perdita di peso abbia avuto sul mio cuore un effetto simile a quello che hanno gli atleti che si allenano molto? Una specie di cuore d'atleta senza esserlo insomma...

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ma lasci perdere le ipotesi...
Sicuramente il suo cuore ora lavora per 50 kg meno anche quando dorme, e' normale che la frequenza necessaria al suo nuovo corpo sia minore
L'importante e' che lei abbia una frequenza normale

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza