Utente 264XXX
Salve a tutti.

Da un paio di giorni, le emorroidi sono molto dolorose:

a seguito di una evacuazione difficoltosa, si è verificato un poco di sanguinamento, seguito da dolore leggero, poi peggiorato col passare del tempo;

le emorroidi, esterne e non ho capito se una o due...
si sono sicuramente ingrossate e indurite e fanno molto male.
Non è la prima volta che mi succede... in media un episodio simile si verifica una volta all'anno circa, o magari due...
Purtroppo non ho evacuazioni assai regolari e frequenti.

Però temo che siano emorroidi che rimangono sempre esterne, anche quando sgonfie e non dolorose.

Sicuramente dovrei bere molto di più, il che aiuterebbe ad evitare evacuazioni difficoltose che causino il peggioramento delle emorroidi fino a farle diventare grandi e dolorose per un po' di giorni...
Inizierò da oggi ad assicurarmi di bere almeno un litro d'acqua al giorno, più o meno...

Ma secondo voi questo è normale oppure consigliereste l'operazione?
L'operazione si farebbe sulle emorroidi in stato non infiammato, quindi quando sgonfie e non dolorose, giusto?
E l'intervento sarebbe, invece, doloroso in sé?

Ma vorrei sapere soprattutto anche questo:
tolte le emorroidi, sarà più difficile per l'ano contenere gas e feci?!
So che il loro compito è proprio di ottimizzare il contenimento di tali sostanze...
Quindi chi si opera di emorroidi avrà in seguito più flatulenze o incontinenza di feci...?

Grazie per la vostra attenzione e buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sicuramente è giusto bere di più. Dopodichè vado a rispondere, nell'ordine, alle sue numerose domande.
1. Senza una visita non si può dire se il problema è ancora risolvibile con metodi alternativi alla Chirurgia, ma di certo più passa il tempo e più le emorroidi tenderanno a peggiorare; e questa possibilità, di conseguenza, si allontana.
2. E' sempre meglio agire chirurgicamente su tessuti non infiammati
3. L'intervento potrebbe anche essere molto doloroso, ma per fortuna esistono gli anestetici!
4. No, se l'intervento viene condotto a regola d'arte esso non influisce sulla funzionalità dello sfintere
5. No, non è dimostrato che gli operati di emorroidi, fatti salvi i casi di interventi mal eseguiti, possano avere problemi di incontinenza a feci e/o a gas maggiori della media.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
che risposta meravigliosa, è stato chiarissimo e preciso!! Grazie, Dottore!

Ultima, piccola domanda, prima di smettere di tediarla:

casi molto, molto dolorosi come questo (ho passato anche la notte quasi in bianco per il dolore, stavolta) capitano a me "solo" una volta all'anno, forse 2...
Provo a far passare un altro annetto bevendo di più e quindi sperando di risolvere in questo modo il problema di queste emorroidi che si gonfiano e rendono la vita impossibile, oppure quando l'infiammazione sarà passata farei comunque meglio ad andare subito da un proctologo?

Le auguro il meglio,
arrivederci

[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Direi che dal Proctologo sarebbe meglio andarci subito. In questo modo potete fare insieme il punto sulla situazione e capire se il peggioramento della malattia è talmente dietro l'angolo da consigliare qualche tipo di farmaco o di altro trattamento oppure se c'è tempo e modo di attendere gli sviluppi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com