Utente 453XXX
Salve a tutti
Circa un anno e mezzo fa ho subito un intervento di frenuloplastica per fimosi.
Dopo l'intervento avevo problemi di troppa sensibilità al glande, ma mi avevano detto che sarebbe passata col tempo. Ma a un certo punto ho notato che questo problema di troppa senzibilità non passava e ho notato anche una macchia rossa di circa 2 cm di diametro sulla parte superiore del glande. Su consiglio del mio medico ho fatto una visita dal dermatologo il quale mi ha prescritto abilastgel per 40 gioni. Sono ritornato al dermatologo per una visita di controllo ma il problema non era stato risolto e in questo caso mi ha prescritto travacort per altri 45 giorni ma anche questa volta non ci sono stati grandi miglioramenti. Alla successiva visita di controllo mi ha dato una crema reidratante nova base da usare per circa 20 giorni. Dopo di che alla visita successiva siccome il problema persisteva il dermatologo mi ha prescritto locoidon 0,1% crema 2 volte al giorno fino alla completa guarigione. Adesso sono passati circa 60 giorni da quando applico questa crema, questa volta sembra che il miglioramento sia maggiore ma comunque il problema, anche se più lievemente, persiste. Volevo chiedere secondo voi, ancora per quanto tempo è consigliabile usare locoidon crema e se potrebbe essere necessaria un altra visita al dermatologo anche se quest'ultimo mi ha detto che non sarebbero state necessarie altre visite e l'infiammazione sarebbe passata in un certo periodo di tempo non quantificabile.
In attesa di una vostra risposta cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, le hanno specificato quale sia la diagnosi? Esiste un'ipersensibilità primaria del glande? Esistono altre condizioni dermatologiche associati? Ovviamente senza il postulato diagnostico è difficile poter pensare ad una prognosi.
Cari saluti
Dott.Laino
Prof. Dr. Luigi Laino Spec. Dermatologo e Malattie Sessuali
Prof. Universitario a Contratto - Segreteria 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore,
la diagnosi del dermatologo è stata postite aspecifica sub acuta altro non le so dire. Ma secondo lei se continuo ad usare il locoidon per altro tempo può essere dannoso? Se no in alternativa devo farmi visitare da un altro dermatologo perché questo non mi è sembrato molto chiaro. La ringrazio per la risposta
cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Legga questo mio articolo

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html

Per avere ulteriori dati utili

Saluti ancora
Prof. Dr. Luigi Laino Spec. Dermatologo e Malattie Sessuali
Prof. Universitario a Contratto - Segreteria 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Leggendo il suo articolo da quello che sono riuscito a capire potrebbe essere balanopostite irritante. Ma mi è capitato che prima di mettere il locoidon lavavo il glande con candinet detergente (consigliatomelo dal dermatologo) ma quest'ultimo mi provocava un leggero bruciore cosi ho interrotto il suo utilizzo. Ringraziandola per la sua disponibilità cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non faccia autodiagnosi mi raccomando! Saluti!

Dr Laino
Prof. Dr. Luigi Laino Spec. Dermatologo e Malattie Sessuali
Prof. Universitario a Contratto - Segreteria 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it