Utente 125XXX
Salve.Ringrazio anticipatamente per l'attenzione che mi presterete per cercare di risolvere un problema che mi assilla ormai da tempo.Sono diventata obesa credo a causa dell'ovaio micropolicistico che inizialmente si è manifestato con l'acne(all'età di 15anni)per poi peggiorare all'età di 26anni(quando pesavo 68/70kg,fatti prevalentemente di muscoli,per 160cm di altezza)con i primi episodi di amenorrea.Prendendo la pillola l'acne è migliorata,ma appena la sospendevo ricominciavano i problemi di amenorrea durante i quali aumentavo di peso in modo considerevole.Gli esami della tiroide erano a posto, ma intanto avevo preso ben 22kg in soli 6mesi!Dopo l'assunzione del Prontogest per stimolare il ciclo ho avuto una mestruazione regolare,ma il mese successivo l'emorragia) è durata ben 35gg!A questo punto decidono di ricoverarmi e di sottopormi ad una serie di analisi dalle quali si evince una insulinoresistenza.Le indico i valori della glicemia(base 74; 30min 113; 60min: 131; 90min: 146; 120min: 141) e quelli dell'insulina(base: 31.1; 30min:124.3; 60min: 183.5; 90min: 274.6; 120: >310).Mi consigliano l'assunzione della Metformina, ma a causa di problemi che ho avuto con la struttura dove ho effettuato questi controlli che hanno minato la mia fiducia nei loro confronti, ho deciso di rivolgermi ad un endocrinologo a pagamento il quale mi dice che dovevo semplicemente dimagrire(fosse facile!)e per aiutarmi mi prescrive lo Xenical, che ho preso per poco tempo a causa dei notevoli effetti collaterali.Intanto riesco a perdere 10kg, arrivando a pesare circa 82/84kg invece di 94kg).In questo periodo il ciclo diventa puntuale, ma purtroppo l'emorragia durava sempre molti giorni e quindi, dopo avermi somministrato il Primolut-nor per qualche tempo, decidono di ridarmi la pillola.Purtroppo ritorno ai miei 94kg.Sospendo nuovamente la pillola e senza accorgermene arrivo a ben 101kg!!!Qui compaiono problemi di irsutismo e alopecia,che riesco a contrastare con l'assunzione di Belara.Mi sottopongo ad una dieta con le intolleranze alimentari(SEGUITA DA UN MEDICO,no fai da te!)e perdo ben 15kg in 2mesi.Dopo 2anni ho ripreso solo 5kg,ma a gennaio di quest'anno ho subito un grave lutto e mi scompare il ciclo per 3mesi,durante i quali il ginecologo mi invita a continuare a prendere la pillola.Anche in questo caso,in amenorrea,accade che accumulo ben 10kg in 3mesi continuando a mangiare regolarmente!Sono ritornata così a 101kg.A marzo ritorna il ciclo che ora(data ultima mest.:18giugno)non si sa che fine abbia fatto!Ho sospeso la pillola(ultima presa:5agosto; mestr.che dopo 11gg ancora non compare)e a fine mese ho esami del sangue,urina e ovulazione.Ora voglio rimettermi a dieta e non vorrei "rinunciare" alla pillola per paura dell'alopecia e dell'irsutismo.Pensavo di ricominciare con la dieta delle intolleranze che è l'unica che mi ha dato dei risultati.Lei cosa mi consiglia oltre alla dieta?Perchè molti medici non credono nelle intolleranze se con me ha funzionato?Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Consiglio che riprenda a farsi seguire da una unità endocrinologica anche diversa da quella dove non si è trovata bne.
La metformina sarebbe da assumersi assolutamente (ma non per conto suo)e anche la pillola. Il calo di peso ottenuto con la dieta delle intolleranze credo sarebbe ottenibile anche con altrei tipi di dieta.
Un ultima considerazione: se lo xenical le ha dato molta diarrea è perchè la sua assunzione in grassi non era da poco (il farmaco è in grado di dare gli effetti collaterali solo se c'è un eccesso di grassi introdotti con la dieta).
Dr. PAOLA MOSSA
Specialista in Endocrinologia Malattie Metaboliche e del Ricambio - Terapia Dietetica - Cagliari

[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera!La ringrazio per la sua risposta e credo proprio che seguirò il suo consiglio. Consulterò un endocrinologo per il mio caso, anche se volevo puntualizzare che l'unità dove non mi sono trovata bene era l'unità di ginecologia.In realtà sono stati loro ad ipotizzare l'uso della Metformina per il mio caso, ma quando mi hanno detto che dovevano farmi altre analisi per vedere se i miei reni erano a posto e pensando a quello che mi avevano già combinato...sono letteralmente SCAPPATA!!!Lo Xenical, invece, mi è stato prescritto dall'ensocrinologo a pagamento che ho consultato dopo il ricovero in ginecologia (che invece mi ha sconsigliato la Metformina dicendomi che perdendo peso tutto si sarebbe risolto, compreso l'insulinoresistenza), ma come le avevo detto mi sembrava che gli effetti collaterali fossero maggiori dei benefici.Si, avevo problemi di diarrea, ma la cosa peggiore era che non assumevo nemmeno il cucchiaino di olio per condire l'insalata che la dietologa mi aveva "concesso"!Posso dire che la cosa con più grassi che assumevo era il vasetto di yogourt magro al mattino!Probabilmente gli effetti collaterali erano di natura psicosomatica, visto che appena sento nominare la parola "farmaco" mi viene l'orticaria!A questo proprosito, volevo porle queste domande: nella sua risposta lei mi ha scritto che "La metformina sarebbe da assumere assolutamente...". Quindi: perchè "assolutamente" e per quanto tempo dovrei assumerla?E' che l'idea di diventare "schiava" di un farmaco non mi fa stare molto bene e spero davvero di doverlo assumere solo fino a quando il mio peso non diventi accettabile.E poi...ho sempre paura degli effetti collaterali!Infine, visto che comincerò a breve una dieta, se riuscissi a dimagrire senza Metformina potrei evitare di prenderla?Grazie tante e mi scusi per le tante domande.

[#3] dopo  
Dr. Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La metformina viene ormai usata da anni in ginecologia nella policistosi ovarica con insulino resistenza (iperinsulinismo)con ottimi effetti sul metabolismo e sulla irregolarità mestruale. La metformina non da nessuna dipendenza , inoltre l'effetto di perdita di appetito che può produrre è utile a ottenere il calo di peso.Il periodo durante il quale il farmaco viene utilizzato va deciso di volta in voltaIl calo di peso da solo è in grado di ridurre l'insulinoresistenza.
Diciamo che la dietoterapia da sola rappresenta il cardine principale della terapia nella policistosi ovarica.
Dr. PAOLA MOSSA
Specialista in Endocrinologia Malattie Metaboliche e del Ricambio - Terapia Dietetica - Cagliari