Utente 465XXX
Gentilissimi Dottori ,
chiedo un consulto ringraziandoVi anticipatamente per la Vostra disponibilità.
Ho 25 anni e non ho mai avuto figli , nel 2015 ,a seguito di perdite ematiche a metà ciclo ,sono stata sottoposta a isteroscopia diagnostica seguita da isteroscopia operativa per l'esportazione di polipi endometriali con il seguente esito esame istologico :
Materiale mucoide e fibrino granulocitario commisto a frustoli micropolipoidi di endometrio di tipo follicolinico.
Con l'ecografia di controllo tutto risultava nella norma ma il problema di perdite ematiche a metà ciclo continuava, così a distanza di un anno sono stata sottoposta nuovamente a isteroscopia diagnostica e operativa con il seguente esito esame istologico :
Numerosi frammenti di neoformazioni benigne polipoidi della mucosa endometriale a struttura fibroghiandolare-cistica.
Sono inoltre presenti alcuni frammenti polipoidi di endomiometrio e di endometrio ad impronta proliferativa.
Ho fatto la visita di controllo,tutto nella norma, l' intervento è andato bene ma la ginecologa ha riscontrato l' ovaio micropolicistico così ha chiesto il mio calendario mestruale di un anno..
Sono passati 4 mesi e ho notato un cambiamento nelle mestruazioni.
Ho un ciclo che dura 35 giorni e mestruazioni scarse, utilizzando la coppetta mestruale ho notato che nel secondo giorno(il mio giorno di flusso più intenso)in 6-7 ore circa ,perdo 5 ml di flusso confronto ai 15ml circa che perdevo prima dell'intervento.
E nei giorni successivi il flusso è ancora più scarso.
La mia domanda è : devo affrettarmi a ripetere la visita o posso stare tranquilla e continuare a monitorare la situazione ?
Grazie tante ancora per l'attenzione, spero di aver espresso bene la situazione.
In attesa di un Vostro consulto.
Cordiali saluti .

Valutazione ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

continuerei a monitorare il suo ciclo per altri due mesi e aggiornerei la sua ginecologa dopo sei mesi di osservazione.

Non credo ci siano motivi per preoccuparsi, spesso la riduzione della quantità del ciclo mestruale può dipendere da transitori squilibri ormonali, ma se la situazione persiste, la sua ginecologa deve essere informata per valutare se è il caso di fare ulteriori accertamenti ed eventuali terapie.


Un caro saluto
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2017
Gent.ma Dott.ssa De Falco,
la ringrazio molto per il suo tempo dedicatomi, ascolto volentieri il Suo consiglio.
Attendo due mesi ancora ,magari vivendo con più serenità questa situazione.
Grazie di cuore ancora,
Buona giornata !

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Di nulla, è stato un piacere!
Stia serena e se lo desidera continui ad aggiornarci.

Buona giornata anche a lei.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org