Utente 241XXX
A seguito di una sospetta sindrome retto-adduttoria sinistra ho eseguito Rx dell'anca e del bacino.
Il referto riportava: "accentuato valgismo cervico epifisario Sn con sclerosi del tetto acetabolare".
Mi piacerebbe capire in cosa consisterebbe il problema, e cosa potrebbe comportare.
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
MARCALLO CON CASONE (MI)
MATERA (MT)
TORREVECCHIA PIA (PV)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

le "pubalgie", da alcuni chiamate "sindromi retto-adduttorie", nella mia esperienza sono quasi sempre in realtà nient'altro che un problema articolare, come anche è stato riscontrato in Lei. Credo che sia opportuna la valutazione presso un chirurgo dell'anca. Intanto Legga questi due post in cui spiego dettagliatamente la cosa:

http://www.medicitalia.it/emanuele.caldarella/news/1600/Pubalgia-questa-sconosciuta-Diagnosi-o-mito

http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/622-conflitto-femoro-acetabolare-femuro-acetabular-impingement-fai.html

Naturalmente si tratta solo di ipotesi, il videat specialistico è mandatorio.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gent.mo Dr. Caldarella innanzitutto grazie per la risposta e delucidazioni sul caso.
Nel frattempo ho effettuato una visita con un ortopedico locale che mi ha rassicurato sotto ogni punto di vista escludendo problemi alle articolazioni
e il conflitto femoro-acetabolare. Secondo la sua diagnosi il dolore è di natura esclusivamente muscolare.
Se volessi un secondo parere per stare più tranquillo, se non approfitto troppo della sua gentilezza, saprebbe consigliarmi un buon specialista dell'anca nella mia zona (umbria-marche o limitrofe)?
Grazie

Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
MARCALLO CON CASONE (MI)
MATERA (MT)
TORREVECCHIA PIA (PV)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Abbia pazienza, ma quello scrive nel secondo post contraddice il primo.
Cioè il fatto che Lei abbia una patologia "SOLO MUSCOLARE" non correla col referto delle RX.
Le lastre NON mostrano i muscoli. Mostrano le ossa. E il radiologo segnala alterazioniOSSEE, che -per come sono descritte possono essere compatibili con un conflitto e/o con un quadro artrosico iniziale. Quindi, una certezza ce l'abbiamo:

- o si sbaglia il radiologo
- o si sbaglia l'ortopedico.

Purtroppo non conosco specialisti in quella zona, ma sono sicuro che il sito protrà venirLe d'aiuto.
Tenga presente però che il conflitto femoro-acetabolare è una patologica talmente di nicchia che tanto ortopedici non sanno neppure riconoscerla: quindi non dovrebbe limitarsi alla Sua zona, ma -se Le rimangono dubbi- sarebbe utile recarsi in un centro di rifermento: ve ne sono ottimi a Roma, a Milano, in Veneto ed Emilia Romagna.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio

[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Per essere più precisi secondo l'ortopedico se non avessi avuto questi dolori, a sua detta muscolari, non mi sarei mai accorto di questa malformazione secondo lui trascurabile.
Fatta questa precisazione, condivido pienamente il parere che Lei mi ha dato, per cui ho intenzione di indagare a fondo sul problema rivolgendomi ad un centro specializzato.

La ringrazio per la disponibilità ed i consigli. E' stato molto gentile.


Distinti saluti