Utente 156XXX
Buongiorno,
Il mio problema è il seguente, e vorrei capire se è veramente un problema e cosa potrebbe indicare o se è semplicemente un tratto della mia personalità. Quando parlo con il mio amico attraverso Whatsapp o comunque attraverso messaggi testuali, mi dà estremamente fastidio non capire qualcosa. Solo il 30% della comunicazione è affermato al linguaggio verbale, e a volte attraverso i messaggi di testo può capitare che un messaggio possa essere interpretato in tanti modi diversi. Il problema è che anche la più piccola cosa, se risulta ambigua, sento il bisogno di chiedere chiarimenti, a un livello quasi ossessivo. Divento irritato e innervosito se non capisco tutto alla perfezione, e quindi finisce che assillo questo mio amico per minuzie non rilevanti.
La mia domanda è, il mio comportamento è normale, o può essere indice di qualche patologia mentale?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"a un livello quasi ossessivo."

In che senso quasi ? Dove situa più o meno il limite per dire "ossessivo". In medicina lo si situa dove il paziente riferisce di averne fastidio e interferenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Non è che ne abbia fastidio, ma mi rendo conto che per altri possa essere pesante. A me non dà propriamente fastidio.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"mi dà estremamente fastidio non capire qualcosa. "

..

"Non è che ne abbia fastidio"


Questo ha scritto Lei. Quindi non è chiaro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Ne ho fastidio sì, mi viene difficile concentrarmi sul resto se prima non elimino questi piccoli dettagli, e comunque per andare avanti devo segnarmi da qualche parte e prima o poi ci torno.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In questo caso appunto potrebbe trattarsi di un disturbo di tipo ossessivo, in cui il limite è dato dall'interferenza che Lei stesso subisce
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Dovrei fare qualcosa?

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In che senso dovrebbe ?
Può farsi valutare da uno psichiatra e sentire cosa le consiglia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it