Utente 248XXX
non so più come fare.Da molti anni ho questo problema e sto cercando disperatamente aiuto.Premetto che anche a me piace dormire ma sto lentamente impazzendo.
vorrei che mi si dia un'aiuto.Non so che altro dire per ora,ma sono disposto a tutto pur di superare questo problema.
ringrazio anticipatamente chi avesse voglia di aiutarmi

Sei un medico? Gli Utenti hanno bisogno di Te ORA!

Sei un utente? Racconta la tua storia di Buona Sanità ORA!

[#1] dopo  
147292

Cancellato nel 2016
Gentile utente, comprendo la sua disperazione. Forse per poterla indirizzare meglio potrebbero essere utili maggiori informazioni.

Cosa intende per "paura di addormentarsi"? Quando si è manifestato per la prima volta? Da quanto tempo va avanti il problema? Come si manifesta?

Cosa ha fatto finora per cercare di risolverlo? Con quali risultati?

C'è stato qualche periodo in cui il problema era meno assillante?

E' una "mitragliata di domande", ma le informazioni che fornisce sono un pò scarne.

Cordialmente
Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale

[#2] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Gentile signore,

perchè possiamo dirle qualcosa di utile dovrebbe specificare meglio la situazione, perchè la sua domanda è eccessivamente generica.

Da quando ha questa paura?
Se ha già tentato di farsi aiutare, a chi si è rivolto e con che esito?

Soffre anche d'insonnia?
Soffre di un disturbo d'ansia e/o depressivo?
Come mai ultimamente la situazione sta peggiorando?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
dalla sua richiesta di consulto non è chiaro se lei ha paura del sonno, dell'addormentamento oppure ha difficoltà ad addormentarsi.
Provi a riformulare la domanda.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it

[#4] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Ringraziando coloro che si interessano al mio problema,
aggiungo alcune informazioni.
La mia paura si è manifestata intorno ai 16/17 anni
essa si presenta ogni sera quando devo dormire
praticamente io ho paura del"non mi accorgo del passaggio dalla veglia al sonno" e purtroppo cerco tutti i modi per contrastare questo momento.
Negli anni passati ho consultato diversi specialisti ma,o per motivi tecnici o per incapacità,non sono riusciti ad aiutarmi.
Solo pochi anni fa un medico molto noto mi disse di potermi aiutare
in modo veloce ma io purtroppo per motivi vari dovetti rinunciare.
Ora che potrei lo stesso non ha più risposto alle mie richieste di aiuto.
Vorrei aggiungere che una volta addormentato,scusate la ripetizione,dormo volentieri.

[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Ha mai ricevuto una diagnosi precisa?
Ha sofferto o soffre di ansia e/o depressione?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#6] dopo  
147292

Cancellato nel 2016
>>La mia paura si è manifestata intorno ai 16/17 anni essa si presenta ogni sera quando devo dormire praticamente io ho paura del"non mi accorgo del passaggio dalla veglia al sonno" e purtroppo cerco tutti i modi per contrastare questo momento

Gentile utente, che cosa la spaventa all'idea di non accorgersi del passaggio dalla veglia al sonno? Qual è la cosa peggiore che può accadere? Che cosa fa per cercare di contrastare quel momento?
Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale

[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Il passaggio dalla veglia al sonno, non si puo' cogliere razionalmente, non esiste un momento topico di passaggio, ma bisognerebbe lasciarsi andare al sonno.
La sua paura equivale alla paura di perdere il controllo, almeno credo da quello che leggo , caratterizzata dal passaggio al mondo onirico, inconscio.
Una consulenza psicologica, sarebbe indicata.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it

[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
>>> io ho paura del "non mi accorgo del passaggio dalla veglia al sonno" e purtroppo cerco tutti i modi per contrastare questo momento
>>>

Il suo ha tutta l'aria di un disturbo ansioso su base ossessiva. Perciò sarebbe opportuno che si rivolgesse a uno psicologo psicoterapeuta che utilizzi un approccio specifico per questo tipo di problemi, ad esempio breve strategico o comportamentale.
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.facebook.com/saicomefarlo

[#9] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
rispondo ad alcune precisazioni chiestemi.
no,non ho mai avuto una diagnosi precisa,
per contrastare la mia paura uso mille trucchi(posizioni scomode, leggere
fino al momento in cui crollo,ecc.
soffro di ansia e depressione solo per questo motivo perchè non riesco ad uscirne e temo di non farcela più
vorrei,e qui chiedo un miracolo,che mi si aiuti ad uscirne il più rapidamente possibile.

[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La sua richiesta è legittima, ma non potrà essere esaudita a distanza: è di persona che deve cercare l'aiuto specialistico di cui ha bisogno.

Niente miracoli, a distanza.
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.facebook.com/saicomefarlo

[#11] dopo  
147292

Cancellato nel 2016
>>per contrastare la mia paura uso mille trucchi(posizioni scomode, leggere
fino al momento in cui crollo

Quindi, lei si adopera attivamente perchè il passaggio dalla veglia al sonno sia il più repentino possibile ("crollo"). Potrebbe essere utile valutare se questi comportamenti non abbiano mantenuto in vita il problema.

>>soffro di ansia e depressione solo per questo motivo perchè non riesco ad uscirne e temo di non farcela più

Se lei soffre di ansia e depressione solo *a causa* di questo problema, come mai ha questo problema?

>>vorrei,e qui chiedo un miracolo,che mi si aiuti ad uscirne il più rapidamente possibile.

Mi permetta una battuta, anche se la sua situazione è fonte di sofferenza. Se avesse voluto un miracolo, avrebbe dovuto scrivere a www.padrepio.it.

Quello che possiamo fare, da qui, è da un lato orientarla verso una consulenza con uno specialista "dal vivo", dall'altro provare a ridefinire alcune ipotesi che lei fa.

Afferma di soffrire di ansia e depressione causate da un problema, ovvero la paura di addormentarsi e percepire il momento in cui si abbandona al sonno.

Come già ipotizzato dalla dott.ssa Randone e dal dott. Santonocito potrebbe essere una problematica ansiosa, magari legata alla paura di perdere il controllo.

Primariamente, potrebbe trarre giovamento da una consulenza proprio per valutare se lei sia attualmente "dentro" ad un problema ansioso, ed eventualmente impostare una psicoterapia.

Cordialmente
Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale

[#12] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Ne' miracoli, ne' soluzioni semplicistiche, ma una psicoterapia potrebbe essere la soluzione.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it

[#13] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
"soffro di ansia e depressione solo per questo motivo "

Indipendentemente dal motivo, se riconosce di soffrire di sintomi riconducibli ad ansia e/o depressione (per una diagnosi certa e fondata la rimando ovviamente ad una visita di persona con un collega) deve curarsi per ansia e/o depressione.

Le faccio inoltre notare che questa sua esigenza di mantenere il controllo sul momento in cui si addormenta può essere segno d'ansia e/o di depressione e non causarle.
Lei ci ha detto infatti:

"io ho paura del"non mi accorgo del passaggio dalla veglia al sonno"

e questo segnala l'esigenza di mantenere il controllo (ansia) forse anche per la paura che suscita il sonno quando è intimamente percepito come possibile occasione di morte (depressione).

Non possiamo fare altro per lei che aiutarla a riflettere sulla situazione: la decisione di rivolgersi anche di persona ad uno psicologo psicoterapeuta è sua prerogativa, e spero che non attenda oltre per compiere questo passo.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#14] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
ringraziando per i consigli ricevuti,
penso che contatterò alcuni di voi,non conoscendo altri che siano in grado di aiutarmi.
Sono veramente distrutto.
P.S. i miracoli di padre pio con me non funzionano,preferisco un aiuto da un essere umano che voglia veramente aiutarmi a superare questo problema

[#15] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Può trovare un recapito sia presso l'albo online dell'Ordine degli Psicologi della sua regione sia a questa pagina del sito:
www.medicitalia.it/specialisti/Psicologia
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#16] dopo  
147292

Cancellato nel 2016
>>penso che contatterò alcuni di voi,non conoscendo altri che siano in grado di aiutarmi.
Sono veramente distrutto

Le credo, vivere in modo così stressante proprio il momento del riposo, a lungo andare, sfibrerebbe chiunque.

>>P.S. i miracoli di padre pio con me non funzionano,preferisco un aiuto da un essere umano che voglia veramente aiutarmi a superare questo problema

I miracoli funzionano con chi crede che funzionino. La psicoterapia, invece, funziona con chi si impegna in prima persona per farla funzionare. Ed è questo l'augurio che le faccio, se ne inizierà una.

Cordiali saluti
Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale