Utente 466XXX
Salve,mi scuso in anticipo per la lunghezza del messaggio ma cercherò di dire brevemente cosa mi sta succedendo..è da circa un mese che soffro di attacchi di panico la mattina che poi si protraggono per tutto il giorno..io purtroppo li associo al mio fidanzato..con il quale ho avuto una forte litigata a fine agosto e da quel giorno sono stata malissimo fino a prendere la decisione di lasciarlo xk stavo veramente male..poi dopo 3 giorni lui mi contatta e io ci "ripenso"..lui mi corteggia e fa mille cose x me..ma io non riesco a fare niente continuo a sentirmi vuota..se lui mi chiede cosa provo io non riesco a dirgli nulla..un giorno provo qualcosina un giorno niente sono tristemente dubbiosa!!! Sono una persona molto molto insicura e prima di fare qualsiasi cosa ci penso mille volte e quando l ho lasciato "non avevo dubbi"..poi le persone attorno a me, lui soprattutto e il mio essere insicura mi stanno portando a pensare..più penso e peggio sto..sembra strano..ma io gli voglio un bene dell anima e so che anche lui me ne vuole..ma non sono sicura di niente..se penso di lasciarlo sto male mentre prima no..mi sono "incastrata" da sola?! Tutti mi dicevano che stavo facendo la cosa sbagliata a lasciarlo che lui è la persona perfetta x me..che lui mi ama veramente..e questo mi blocca..come faccio a lasciare una persona che mi ama così tanto? Sto malissimo.. so che da poche righe non si può capire una storia o una persona.. stando malr ho bisogno di sfogarmi..purtroppo mi sfogo con lui..e non dovrei perché lui non è di pietra e ci sta male è un mese e mezzo che gli faccio solo male.. è una crisi esistenziale? È una crisi di coppia? Una crisi mia? Non capisco!!! Dovrei continuare a provarci..stare male la mattina x poi stare bene con lui dopo? O lasciarlo? Devo sicuramente cambiare qualcosa ma non so cosa..:( grazie mille

[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
"Tutti mi dicevano che stavo facendo la cosa sbagliata a lasciarlo che lui è la persona perfetta x me..che lui mi ama veramente..e questo mi blocca..come faccio a lasciare una persona che mi ama così tanto?"

Cara Utente,

quello che conta non è il parere degli altri, ma quello che prova lei verso il suo (ex) ragazzo.
Se l'ha lasciato significa che aveva ed ha i suoi motivi: quali sono?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
No,non è ex stiamo provando a stare ancora insieme..ad esempio adesso la sua risposta mi ha fatto salire un ansia a mille..non so da cosa è dovuta..cmq i motivi sono stati la nostra lite..le sue parole che per me non sono state di una persona rispettosa..non mi sono sentita amata..ad un certo punto non sentivo più nulla per lui..e sono arrivata un giorno a non sentire più niente per lui mi dava fastidio anche che mi toccasse..poi è passato.. adesso ci sono giorni in cui provo "qualcosa" e giorni no..ma mai come prima..chissà se era amore prima o lo è adesso..è questo il mio dilemma..prima non ho mai avuto dubbi..anzi 4 anni fa quando ci lasciammo..(lui mi ha ricordato adesso che io ho avuto gli stessi atteggiamenti e gli stessi dubbi) che io non ricordavo..poi è tornato tutto alla normalità ci siamo rimessi insieme e tutto è passato in 4 anni non ho mai avuto dubbi..stiamo insieme da 7 anni..grazie x la risposta tempestiva..

[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
"sono arrivata un giorno a non sentire più niente per lui mi dava fastidio anche che mi toccasse..poi è passato.."

Questo indica piuttosto chiaramente che lei non prova più i sentimenti degli inizi.
E' possibile che abbia preso coscienza del fatto che non lo ama più, ma che poi (ora e 4 anni fa) si sia spaventata all'idea di restare temporaneamente sola e sia tornata sui suoi passi.

Se siete stati fidanzati per 7 anni significa che lei non è single da quando era una ragazzina e questo può spaventarla, ma bisogna anche dire che se non è la prima volta che ha questi dubbi (o queste certezze, che poi ha ricacciato in un angolo) è bene approfondire la questione e non trattarla solo come una crisi momentanea.

Cosa le ha detto il ragazzo durante quella lite?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Sono molto d accordo con le sue parole..quando mi dice che non deve essere trattata come una crisi momentanea perché purtroppo a me non passano gli attacchi di panico la mattina..ed è bruttissimo non li augurerei a nessuno! Tornando a noi..io e il mio fidanzato abbiamo litigato xk io gli ho detto che mi volevo sposare tra 3 anni e lui continuava a dirmi 4 anni..che voleva ancora divertirsi..e dopo litigi su litigi mi dice..inizia a guadagnare e poi si vede..questa frase mi ha fatto male..! Raccontata può essere una cavolata può essere vista come : ha ragione lui..sicuramente..ma io mi volevo sposare perché lo amavo..era più un voler da lui una conferma che una richiesta sposami domani, non so se ho reso l idea..ma sono stata fraintesa anche xk quando si litiga se ne dicono tante..poi da lì sono state messe in mezzo le famiglie..e si è creato un casino enorme anche perché io sono caratterialmente così..mi devo sfogare quando ho un "problema" parlo parlo..e faccio male xk poi mi dicono fai questo fai quello magari come consiglio e io faccio quello che mi dice uno e che mi dice un altro..sono molto debole da questo punto di vista..(non solo in questo) ..ci sarebbero tantissime cose da dire..scusi se insisto ma mi stanno parlando di una crisi esistenziale potrebbe essere? Xk io mi sceglio con l attacco di panico e mi sento inutile ,una nullità, vorrei morire..grazie mille

[#5] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Mi dicono..avere dei dubbi è normale..gli attacchi di panico non sono legati a lui..sei tu che sei insicura..è una tua crisi..mi sento tanto in colpa..lui è un ragazzo d'oro..solo che ci penso sto male..se penso a lui sto malissimo se adesso penso che lo devo o dovrei lasciare mi sale un ansia pazzesca..invece se penso a me sono molto più calma.. è grave la mia situazione non ne uscirò mai?! Mi sembra un incubo..non riesco ne a lasciarlo ne a starci assieme..se lui mi chiede conferme o altro io non riesco a dargliele..

[#6] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Ho paura di lasciarlo e stare male ho paura di lasciarlo e fare la cosa sbagliata perché in realtà magari è solo un momento di ansia e poi me ne pento per il resto della mia vita..