Utente 375XXX
Buongiorno a tutti,

vi scrivo per avere qualche consiglio: ho poca intesa sessuale con il mio partner, diciamo che abbiamo avuto difficoltà da subito per via del fatto che ero poco sciolta, agitata (assorbita da una storia ancora troppo presente) e per il fatto che le sue misure fossero davvero troppo per me.
Abbiamo poi trovato la nostra dimensione, lui ha imparato ad essere più dolce e delicato, io ad essere meno tesa.
Succede però, da quando siamo andati a convivere soprattutto, che fra me e lui è nato un blocco che ha creato molta distanza.

Premetto che io ho problemi con il mio corpo, non credo che qualcuno possa trovarmi affascinante o sensuale, quindi ho la stessa sensualità di un portaombrelli, credo.
Lui ovviamente è bloccato dai miei atteggiamenti, perché dice che non lo cerco mai (ha ragione).

Quando facciamo l’amore raggiungo sempre, sempre, sempre, l’orgasmo, ma fatico a fargli capire che non provo piacere durante la penetrazione (lui ha guardato forse troppi film porno), ma è un insieme di cose e di fattori che poi mi porta lì.

Quello che vorrei fare è sistemare il pezzo prima, accendere quella passione (che io credo di non aver mai avuto con nessuno), quella che ti porta dal tavolo della cucina alla doccia, al muro del corridoio…. o succede solo nei film?

[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile ragazza forse ci sono troppo idee errate sulla sessualità sia da parte sua che del suo fidanzato. L'idea di andare incontro a dei miti rende frustrante ciò che si ha.
Forse una consulenza di coppia con un terapeuta potrebbe aiutarvi a capire i perchè e i per come.
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Che confusione!

Dimensioni, ansia, muri e cucine,,,,il tutto amplificato da falsi miti e desideri irraggiungibili,

Anche io, come il collega suggerisco una consulenza di coppia, luogo simbolico dove ricevere informazioni fruibili sulla sessualità è sanare il divario tra falsi miti e realtà
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

la sessualità è un apprendimento,
e ancor più quella di coppia.
E in realtà ... "abbiamo poi trovato la nostra dimensione, lui ha imparato ad essere più dolce e delicato, io ad essere meno tesa."

Traspaiono però anche Sue dimensioni personali
che andrebbero approfondite
e su cui lavorare forse al di là della coppia:
- "ho problemi con il mio corpo"
- "non credo che qualcuno possa trovarmi sensuale"
- "non lo cerco mai",
dimensioni a cui aveva già accennato nel consulto del maggio 2017.

Sarà la specialista che si prenderà cura di Voi di persona
a proporvi percorsi di coppia o in parte differenziati.

Saluti cordiali.



Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto(TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie infinite a tutti voi.