Glutammato [Medicina generale]

Definizione: E' un amminoacido costituente le proteine ma, all'interno del SNC, è anche un neurotrasmettitore eccitatorio e precursore del GABA (acido gammaamino butirrico). Esplica la sua azione attraverso i recettori mGLU, AMPA ed NMDA. La eccitotossicità indotta da glutammato sembra essere coinvolta nella patogenesi di alcune malattie neurologiche (SLA ed Alzheimer) e psichiatriche (schizofrenia e disturbi dell'umore). (Dr. Matteo Preve)
Acronimo: GLU. Link: ().

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Glutammato"

  • Cefalea e rapporti col cibo
    Reumatologia - La cefalea è una malattia cronica, familiare, più frequente nel sesso femminile. Tra i vari fattori che contribuiscono allo scatenamento della crisi c’è anche il rapporto col cibo.
     
  • Dolore cronico severo, disturbi del sonno e disturbi del tono dell'umore
    Terapia del dolore - Il paziente affetto da "dolore cronico di grado severo" vive una condizione quotidiana nella quale la qualità di vita risulta essere compromessa, a partire dal sonno e dall'umore: vediamo come sono correlati questi aspetti
     
  • Raccomandazioni nella terapia del disturbo di panico
    Psicologia - Nonostante siano necessari ulteriori studi per avvalorare le conclusioni di questo studio, si può raccomandare nel trattamento del disturbo di panico una terapia psicologica che sviluppi la cooperativà e l’autodirezionalità per proteggere il paziente dall’insorgenza di possibili disturbi di personalità correlati e che lavori sulla dimensione temperamentale di evitamento del danno. I risultati di questo studio suggeriscono, inoltre, che sviluppare durante una psicoterapia la competenza nel riconoscimento dei proprio vissuto emotivo e sensoriale può divenire un fattore protettivo nella insorgenza del disturbo di panico
     
  • Stimolazione vagale esterna e trattamento degli attacchi di emicrania
    Neurologia - Si commentano i risultati di un recente studio internazionale sull'utilizzo di uno stimolatore vagale esterno in pazienti emicranici discutendo dei possibili utilizzi nella popolazione emicranica
     
  • Clostridium difficile, diarrea e colite da antibiotici, colite pseudomembranosa: facciamo il punto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Negli ultimi anni si è registrato un aumento della frequenza, oltre che della gravità, delle Infezioni da Clostridium Difficile (ICD o CDI, Clostridium Difficile Infections, o CDAD, Clostridium Difficile Associated Disease) sia in ambiente intra- che extra-ospedaliero, associate ad una elevata probabilità di recidiva dopo il trattamento. Il Clostridium Difficile rappresenta l'agente patogeno principale della “colite da antibiotici”, ma anche di molte infezioni comunitarie, nelle quali i fattori di rischio non sono sempre collegabili all’uso di antibiotici o ad una ospedalizzazione precedente, sicchè le infezioni gastrointestinali legate a questo germe hanno assunto un ruolo di rilievo nel dibattito medico e scientifico; pertanto esse rappresentano, oggi, un'importante entità nosologica, anche in termini di costi, economici e socio-assistenziali
     
  • Cellulite: la nemica delle donne
    Scienza dell'alimentazione - La cellulite: la vera "nemica" delle donne. Scopriamo come si forma, quali sono gli accorgimenti per prevenirla, e come curarla.
     
  • Sindrome premestruale: alimentazione, dieta e stile di vita
    Ginecologia e ostetricia - Se soffri di sindrome premestruale anche l'alimentazione, la dieta e lo stile di vita possono essere importanti in associazione ai vari tipi di terapia
     
  • Sindrome del Vomito Ciclico
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Sindrome del Vomito Ciclico (SVC) è una patologia rara che colpisce bambini e, meno frequentemente adulti. La SVC è caratterizzata da attacchi di vomito prolungati e ripetuti.
     
  • Nuove terapie emergenti nel trattamento della disfunzione erettile (DE).
    Andrologia - Benché le terapie per risolvere i vari problemi che determinano un disturbo dell'erezione abbiano fatto passi da gigante, soprattutto negli ultimi due decenni, nessuna di queste è esente da effetti collaterali, controindicazioni in parte ancora da definire ed insuccessi da capire. Per questo motivo l’attesa sul possibile uso clinico di eventuali altri nuovi farmaci è alta e questo soprattutto per permettere all’andrologo di superare con protocolli di trattamento più mirati, specifici e su misura tutte le particolari situazioni cliniche e le esigenze specifiche di ogni singolo uomo che ha un problema ad avere una valida rigidità e quindi permettergli un regolare e tranquilla attività sessuale di tipo penetrativo.
     
  • Le alterazioni del gusto in Oncologia
    Oncologia medica - Le alterazioni del gusto in oncologia; fisiopatologia e consigli utili
     

Consulti relativi a "Glutammato"

News relative a "Glutammato"

  • Terapia degli acufeni: la speranza in un gene
    Audiologia e foniatria - I ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma hanno messo in evidenza il primo gene che potrebbe essere protettivo per gli acufeni, percezioni sonore in assenza di stimolazione fisiologica, vale a dire quando nessun suono esterno è effettivamente presente. E' un problema comune che colpisce più di 1 persona su 10. Mentre molte pazienti imparano a convivere con esso, l'acu [continua...]
     
  • TCCD ed emicrania cronica: nuovo test predittivo di risposta al botulino
    Neurologia - In uno studio pubblicato sul J.N.S, sono stati indentificati due possibili indici predittivi di buona responsività in pazienti con emicrania cronica al trattamento con tossina botulinica A: uno anamnestico, ossia la breve durata di malattia e uno neurosonologico, ossia un più elevato indice pretrattamento MCA/ICA (arteria cerebrale media/arteria carotide interna extracranica) ri [continua...]
     
  • La memantina come regolatore dell'umore: un'opzione valida?
    Psichiatria - Gli antidepressivi come destabilizzatori dell’umore nel disturbo bipolare a cicli rapidi Non possiamo pensare che gli antidepressivi abbiano nel cervello solo una azione “di riempimento”, aumentano la serotonina o la noradrenalina e il gioco è fatto. Non possiamo pensare che il trattamento con antidepressivi sia privo di altre azioni. Non è un caso se è stata [continua...]
     
  • La Sindrome del “Pene senza Riposo”
    Andrologia - Un recente lavoro pubblicato sul in JAMA Neurology dalla dottoressa Camila Henriques De Aquino del Toronto Western Hospital descrive una condizione patologica caratterizzata da “un'irrequietezza nella regione pelvica e genitale” definita "sindrome dei genitali senza riposo (RGS)" Esso non è altro che un disturbo somatosensorialecaratterizzato da una sensazione sgradevole che co [continua...]
     
  • La sindrome dei genitali senza riposo: che cos’è?
    Ginecologia e ostetricia - In campo scientifico si parla sempre di più di “sindrome da genitali senza riposo” (RGS) come una variante della sindrome delle gambe senza riposo (RLS), recentemente discussa sulla rivista Jama e nei giorni scorsi chiarita dagli autori . La RGS è una malattia rara che può essere fonte di disagio e disabilità. In passato, è stata etichettata con dive [continua...]
     
  • Dolore cronico e modalità di comunicazione
    Terapia del dolore - Il dolore, in particolare quello di tipo cronico di grado da moderato a severo, ritengo sia una modalità fisiopatologica nella comunicazione verso di sè e verso gli altri cui derivano le molte coordinate comportamentali dell'individuo. Ci sono tipologie di dolore (ad es: la cefalea muscolo-tennsiva, le fibromialgia, ecc) che a fronte di una intesità usualmente moderata  [continua...]
     
  • Nuovi antidepressivi: la vortioxetina
    Psichiatria - Il 30 settembre 2013, un nuovo antidepressivo, la vortioxetina (Brintellix) è stato approvato dalla Food and Drug Administation negli Stati Uniti. La dose di partenza raccomandata è di 10mg/die da assumere per bocca una volta al giorno senza preferenze sull'orario di somministrazione. La dose può essere aumentata fino a 20mg/die, ma dosi di 5 mg si sono rivelate efficaci in so [continua...]
     
  • Autismo: importante traguardo nella diagnosi preclinica!
    Pediatria - L'autismo è un disturbo psico-comportamentale che si manifesta nei bambini,già nei primi anni di vita. Il meccanismo fisiopatologico di questa patologia è purtroppo ancora sconosciuto. Per meglio inquadrare la malattia e poterla curare bene, ci viene in aiuto una recente ed importantissima scoperta derivante da uno studio della chimica del cervello infantile, svolto all' [continua...]
     
  • Nuova speranza per il Disturbo Ossessivo-Compulsivo
    Psichiatria - La ketamina, farmaco ad uso anestetico, meglio noto come sostanza d’abuso, sta stimolando numerosi studi in ambito psichiatrico sulla base della sua capacità di antagonizzare i recettori NMDA del glutammato, uno dei più diffusi neurotrasmettitori e alla base di numerose funzioni cognitive. L’ultimo studio, in ordine cronologico è stato presentato al meeting annuale della American Psychiatric Asso [continua...]
     
  • “Biomarkers” del disturbo bipolare
    Psichiatria - Biomarkers Network from International Society for Bipolar Disorder (ISBD-BIONET) Introduzione Un recentissimo studio (Frey BN e coll., 2013) riporta delle interessanti considerazioni che saranno utili per noi specialisti nel futuro avvenire. Le considerazioni espresse da questa “Rete” della Società Internazionale sul Disturbo Bipolare sui possibili Biomarkers coinvolti nella sua  eziopatogenesi, [continua...]
     

Consulti recenti su "Glutammato"

  • Nessun risultato trovato.


  Il termine Glutammato è stato visto 962 volte.
 

Specialisti in Medicina generale:


Trova il tuo Medico generico »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,44         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy