Asintomatico [Medicina generale]

Definizione: Si dice di un soggetto che non presenta sintomi, anche se può avere una malattia. (Dr. Antonio Ferraloro)

Voci correlate:   Acaro    Acidosi    Acufene    Addome  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Asintomatico"

  • Attenzione all' incidenza attuale dell' Aneurisma dell'Aorta addominale
    Medicina generale - Le statistiche sull'incidenza dell'Aneurisma addominale suggeriscono di ricercare la presenza di Aneurisma nella popolazione, a prevenirne le temibili complicanze e a ridurre la mortalità per rottura dell'aneurisma addominale. Indispensabili a tale proposito sono i programmi di screening, pubblici o privati, mediante l'Ecografia e l'EcocolorDoppler sui pazienti anziani di ogni medico di base.
     
  • Alluce rigido: le risposte alle domande più frequenti
    Ortopedia - l'alluce rigido è una condizione clinica simile all'alluce valgo ma che riconosce cause, conseguenze e soprattutto soluzioni terapeutiche differenti. Tant'è vero che operare un alluce rigido con le tecniche di norma riservate all'alluce valgo rappresenta un grave errore che espone ad un sicuro fallimento. Cerchiamo quindi di fare un pò di chiarezza rispondendo alle domande che più frequentemente ci vengono poste dai pazienti!
     
  • Linee Guida per la Laser Vitreolisi
    Oculistica - La Yag Laser Vitreolisi é una procedura non invasiva, indolore, che puó migliorare il disturbo visivo causato dai Corpi Mobili Vitreali (CMV) o Floaters.
     
  • Transaminasi alte (ipertransaminasemia) le cause, cosa fare, come interpretare l'aumento dei valori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E’ piuttosto frequente riscontrare degli innalzamenti, spesso lievi, dei valori delle transaminasi sieriche, anche in pazienti asintomatici, spesso a seguito di indagini ematochimiche di routine richieste dal proprio medico di base. Occorre dire che non sempre una ipertransaminasemia di lieve entità viene presa nella dovuta considerazione dal medico, con il rischio di non identificare una malattia epatica, potenzialmente curabile. Le transaminasi sono degli enzimi intracellulari, che possono derivare da vari organi o tessuti. La causa più comune di ipertransaminasemia è la Steatosi (fegato grasso) non-alcolica (NAFLD, Non Alcoholic Fatty Liver Disease, NAFLD), che può colpire fino al 30% della popolazione; l’evoluzione estrema della NAFLD è la Steatoepatite non alcolica (NASH, Non-Alcoholic SteatoHepatitis), considerata una delle principali cause di cirrosi epatica di origine ignota. Se l’anamnesi e l'esame fisico del paziente non suggeriscono una causa, occorrerà avviare una valutazione graduale sulla base della prevalenza delle malattie che causano lieve innalzamento dei livelli di transaminasi.
     
  • Clostridium difficile, diarrea e colite da antibiotici, colite pseudomembranosa: facciamo il punto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Negli ultimi anni si è registrato un aumento della frequenza, oltre che della gravità, delle Infezioni da Clostridium Difficile (ICD o CDI, Clostridium Difficile Infections, o CDAD, Clostridium Difficile Associated Disease) sia in ambiente intra- che extra-ospedaliero, associate ad una elevata probabilità di recidiva dopo il trattamento. Il Clostridium Difficile rappresenta l'agente patogeno principale della “colite da antibiotici”, ma anche di molte infezioni comunitarie, nelle quali i fattori di rischio non sono sempre collegabili all’uso di antibiotici o ad una ospedalizzazione precedente, sicchè le infezioni gastrointestinali legate a questo germe hanno assunto un ruolo di rilievo nel dibattito medico e scientifico; pertanto esse rappresentano, oggi, un'importante entità nosologica, anche in termini di costi, economici e socio-assistenziali
     
  • La famiglia del depresso: origini familiari di una patologia
    Psicologia - Quali sono le origini familiari della depressione? Come si struttura la coppia in questa patologia? Prospettiva relazionale di un disturbo molto diffuso
     
  • Il dente del giudizio: quando è necessario estrarlo?
    Odontoiatria e odontostomatologia - L’estrazione del dente del giudizio è l’intervento di chirurgia orale più frequentemente eseguito. Solitamente la necessità di estrarlo è conseguenza di problematiche correlate alla sua inclusione
     
  • Emorragia subaracnoidea da rottura di aneurisma cerebrale
    Neurochirurgia - L’emorragia subaracnoidea (ESA) è una grave condizione clinica in neurologia e neurochirurgia, dovuta a spandimento di sangue all’interno delle cisterne aracnoidee
     
  • Aneurismi cerebrali non rotti
    Neurochirurgia - Gli aneurismi cerebrali non rotti rappresentano una piccola percentuale di lesioni cerebrovascolari a rischio emorragico che possono essere diagnosticati, osservati e trattati ad un rischio contenuto
     
  • La fibrillazione atriale asintomatica: questo iceberg!
    Cardiologia - La Fibrillazione atriale è tra le tante aritmie quella di più comune riscontro nella popolazione generale (1% e più) e nei Pronto Soccorso ospedalieri ed è’ inoltre la principale causa di ictus cerebri.
     

Consulti relativi a "fibrillazione"

News relative a "fibrillazione"

  • Il dilemma del controllo pressorio adeguato nel paziente con demenza senile
    Cardiologia - E’ risaputo e scientificamente dimostrato che alti valori della pressione arteriosa sono responsabili di differenti danni d’organo e tra questi quelli cerebrali. Numerosi studi hanno infatti permesso di identificare l’ipertensione arteriosa come fattore di rischio per lo sviluppo sia di Malattia di Alzheimer, sia di demenza vascolare (in maniera diretta o indirettamente attravers [continua...]
     
  • Novità edema maculare diabetico: consenso informato Eylea (Aflibercept)
    Oculistica - Informazioni sull'Edema Maculare  Nella macula, vi e' un equilibrio cellulare tale da permettere una perfetta nutrizione delle cellule destinate alla visione e un costante scambio di liquidi, che determina una perfetta composizione e funzionamento dei vari  strati retinici e che permettono la visione. In alcuni casi però vi sono alterazioni di questo equilibrio (omeostasi), e  [continua...]
     
  • Cuore, aritmie e reflusso: la relazione esiste!
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La MRGE (Malattia da Reflusso GastroEsofageo, in inglese GERD, Gastro-Esophageal Reflux Disease o GORD, Gastro-Oesophageal Reflux disease) e la FA (Fibrillazione Atriale) sono due entità cliniche di frequente riscontro nella pratica clinica, con notevole impatto sulla salute e sulla qualità di vita di un'alta percentuale di soggetti.  La Malattia da Reflusso GastroEsofageo (M [continua...]
     
  • I nuovi anticoagulanti orali: attenzione alla comunicazione
    Cardiologia - Sarebbe più corretto dire tra vecchio… e nuovo in quanto il vecchio warfarin (coumadin) è affiancato dall’acenocumarolo (sintrom). La differenza principale tra i due farmaci sta nel tempo di insorgenza e scomparsa dell'effetto terapeutico, più rapidi per il sintrom e un po' più lenti per il coumadin. I valori di INR, inoltre, sono un po' più st [continua...]
     
  • Menopausa: se si ammala il cuore soffre anche il cervello
    Ginecologia e ostetricia - Le malattie del cuore possono esporre le donne in menopausa al rischio di un peggioramento e un declino delle funzioni del cervello. E’ quello che conferma una nuova ricerca pubblicata recentemente sulla rivista scientifica Journal of American Hearth Association. ”Il nostro studio fornisce ulteriori nuove prove che esiste un rapporto tra malattie cardiache e demenza, soprattut [continua...]
     
  • Rinnovamento tra i farmaci anticoagulanti
    Medicina generale - Potrebbe realizzarsi una vera rivoluzione nel mondo dei farmaci che controllano la coagulazione e non solo nella prevenzione dello stroke nei pazienti affetti da fibrillazione atriale. Durante il Congresso dell'International Society on Thrombosis and Haemostasis - Amsterdam Giugno/Luglio 2013 - è stato ribadito che “in tempi brevi si potrà disporre di farmaci orali innovativi,  [continua...]
     
  • Esiste l'empatia online? Altroché!
    Senologia - Recentemente ho letto, purtroppo su questo sito, il parere di uno psicologo che scrive: <<Che cos’è l’empatia? È la capacità di leggere i sentimenti e le emozioni dell’altro, un processo d’immedesimazione che ci rende partecipi del suo mondo psichico. Dato che si sta parlando di sentimenti ed emozioni, è evidente che un terapeuta sar&agra [continua...]
     
  • Consenso Informato anti VEGF Eylea
    Oculistica - Iniezione di farmaci per via intravitreale Raccomandazioni - Aggiornamento giugno 2013 L’iniezione intravitreale di farmaci è un intervento chirurgico che non differisce, per quanto attiene alle procedure, da qualsiasi intervento chirurgico dell’area oftalmologica. Come in tutti gli interventi sono possibili complicanze (locali) legate alla procedura di somministrazione  [continua...]
     
  • Se il cuore fibrilla, la mente paga il conto...
    Cardiologia - E’ ampiamente risaputo che la fibrillazione atriale (FA) è la principale causa di ictus cerebrale.  E’ altrettanto noto che solo una minoranza di tutti gli ictus è severa e più spesso la FA crea piccoli insulti ischemici cerebrali che possono non dar segno di sé (il 15-26% degli individui con FA presenta i segni di uno o più infarti cerebrali silenti) e quindi restare sconosciuti fino a quando, s [continua...]
     
  • Fibrillazione Atriale
    Cardiochirurgia - Recenti studi clinico-sperimentali hanno permesso di elaborare, sviluppare e verificare nuove teorie sui meccanismi che sottendono all’insorgenza ed all’auto-perpetrarsi della fibrillazione atriale. E’ invalsa negli ultimi anni la teoria del “trigger” e del “substrato” ovvero dell’elemento scatenante e di quello perpetrante. Tali elementi possono variare ed a tali cambiamenti conseguono diffe [continua...]
     

Consulti recenti su "fibrillazione"



  Il termine fibrillazione è stato visto 4240 volte.
 

Specialisti in Medicina generale:


Trova il tuo Medico generico »

advertising
 
ultima modifica:  11/10/2015 - 0,44         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy