buprenorfina [Psichiatria]

Definizione: Principio attivo del Subutex (vedi) oltre che di altri farmaci (per es. Temgesic) ed a base di oppiacei per il trattamento del dolore o della dipendenza da uso di eroina/oppiacei (Dr. Stefano Garbolino)

Definizione: Sostanza con azione sul sistema oppiaceo. Utilizzata come analgesico e come terapia della tossicomania da oppiacei, come distacco e prevenzione delle ricadute. (Dr. Matteo Pacini)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "buprenorfina"

  • Abuso e Dipendenza da tramadolo: un fenomeno emergente
    Psichiatria - L'articolo illustra le caratteristiche dell'abuso e della dipendenza da tramadolo, fenomeno emergente che rientra nel problema del potenziale d'abuso degli oppiacei farmaceutici. Fortunatamente si tratta di un problema con una soluzione già esistente, così come per le dipendenze da oppiacei illegali.
     
  • Ansia, depressione e cancro
    Psichiatria - L'articolo illustra il tipo di reazioni affettive alla diagnosi di malattia tumorale, i meccanismi di adattamento fisiologico e patologico a questa condizione e i tipi di approccio farmacologico proponibili.
     
  • Tossicodipendenza da eroina
    Psichiatria - L'articolo racconta la storia delle terapie sviluppate contro questa condizione, e cerca di chiarire i concetti chiave della dipendenza.
     
  • Dipendenza da oppiacei
    Psichiatria - L'articolo illustra in maniera classica il quadro della dipednenza da oppiacei, ricordando l'esistenza di terapie standard e consolidate.
     
  • Subutex (buprenorfina sublinguale): domande e risposte
    Psichiatria - Si illustrano le caratteristiche, il ruolo e il meccanismo di questa terapia relativamente nuova per la dipendenza da oppiacei.
     
  • Metadone: domande e risposte
    Psichiatria - Si illustrano per punti le caratteristiche, gli scopi e gli errori comuni nell'applicazione delle terapie metadonica nella dipendenza da oppiacei.
     

Consulti relativi a "buprenorfina"

News relative a "buprenorfina"

  • George Michael - eroina forse, e non sarebbe strano - i perché dell'overdose
    Psichiatria - George Michael parrebbe essere deceduto per overdose da eroina. Così almeno suggerisce un articolo di Repubblica. http://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2016/12/27/news/george_michael_droga-154920835/ La cosa non mi ha stupito, nonostante le prime comunicazioni ipotizzassero cause cardiache, per vari motivi. Innanzitutto la lunga lista di celebrità che negli ultimi anni sono [continua...]
     
  • Il trattamento della dipendenza da eroina. I dati nazionali e cosa ancora non va
    Psichiatria - Torniamo ancora sul problema della cura della dipendenza da eroina, di come si cura e di come non si cura. Molti penseranno che le cure sono un palliativo, che non risolvono nulla, che i SerT sono luoghi di malattia ma non di cura, che i pazienti sono tutti lì fuori a parlare e spacciare sostanze. Questo può essere in parte vero in alcune realtà, ma la ragione è fondame [continua...]
     
  • Dipendenza da oppiacei: Perché i "sostitutivi" curano e la disintossicazione riproduce la malattia
    Psichiatria - La dipendenza da oppiacei è una malattia potenzialmente grave, sicuramente non tendente alla guarigione spontanea, ma fortunatamente ben curabile, e anche in maniera standard. Questo significa che per curarla bene non importa sapere cento dettagli, cento dinamiche, ma occorre invece avere gli elementi per formulare la diagnosi, e poi alcuni elementi per scegliere tra le terapie disponibili  [continua...]
     
  • Oppio 2.0 -  I nuovi oppiacei e la vecchia tossicodipendenza
    Psichiatria - E' indispensabile rifare il punto su una serie di questioni relative alla tossicodipendenza da oppiacei. Un tempo per far capire subito di cosa stavamo parlando era più facile dire “eroina”, mentre più passano gli anni e più “oppiacei” diventa un termine appropriato. L'oppio è un derivato vegetale che contiene, tra le altre sostanze, la morfina.  [continua...]
     
  • Eroina fumata: la "nuova droga" più diffusa e le sue caratteristiche
    Psichiatria - Nel parlare delle “nuove droghe” si deve evitare di cadere in un equivoco. La novità può riferirsi al fatto che si tratta di nuove molecole, ma non significa che queste novità di mercato siano destinate a diventare le droghe più diffuse, né che lo siano mai state. Viceversa, il fatto una droga sia ormai conosciuta, non significa che sia fuori moda, pe [continua...]
     
  • Tranquillanti, oppiacei minori e rischio di dipendenza. Rapporto osmed (dati 2012)
    Psichiatria - Nel rapporto sul consumo di medicinali in Italia vi sono alcuni aspetti da notare. Si registra una lieve riduzione della prescrizione di benzodiazepine e sedativi similari (-12%), anche se sostanzialmente si tratta di farmaci ampiamente consumati, poco costosi e a carico per lo più del cittadin: essi occupano come negli anni scorsi l primo posto, seguiti come in passato da farmaci pro-erett [continua...]
     
  • Michael Jackson e le morti da dipendenza
    Psichiatria - A proposito del caso Michael Jackson, emergono alcune informazioni mediche che meritano un commento. L'artista è deceduto per arresto respiratorio avendo in corpo un insieme di sostanze oppiacee e benzodiazepiniche, oltre che un antidepressivo. Ultimamente però è emerso anche che aveva un "impianto" di antagonista degli oppiacei (non chiaro se sia naltrexone o naloxone a lento rilascio). Questo  [continua...]
     
  • Trattamento ottimale della tossicodipendenza da eroina (dati 2012)
    Psichiatria - Tossicodipendenza da oppiacei: cosa funziona e cosa non funziona come dovrebbe nei trattamenti secondo i dati del 2011-2012 (Relazione al parlamento sulle tossicodipendenze, http://www.politicheantidroga.it/progetti-e-ricerca/relazioni-al-parlamento/relazione-annuale-2012.aspx I trattamenti per la tossicodipendenza da eroina sono quelli per cui vi è uno standard affidabile e definito da decenni.  [continua...]
     
  • Gli oppiacei "sommersi": tossicodipendenze da prodotti farmaceutici
    Psichiatria - Le droghe oppiacee "di strada" sono la voce principale nelle richieste di trattamento per la tossicodipendenza. Morfina prima ed eroina poi sono i tipi principali di oppiacei da strada. Esistono però preparati oppiacei di derivazione farmaceutica che, specialmente in alcuni territori e in alcuni ambienti, diventano cause importanti di tossicodipendenza e di "incidenti" legati all'intossicazione. L [continua...]
     
  • Krokodil, la droga che mangia la pelle
    Psichiatria - La desomorfina (4,5-alfa-epossi-metilmorfina) è un prodotto derivato dalla codeina, principio attivo presente in alcuni preparati ad uso antidolorifico, anti-tosse. In alcuni paesi in particolare (tra questi la Russia) i preparati a base di codeina sono acquistabili senza ricetta. La sintesi della desomorfina è quindi realizzata in maniera artigianale e improvvisata a partire dalla codeina in com [continua...]
     

Consulti recenti su "buprenorfina"



  Il termine buprenorfina è stato visto 4277 volte.
 

Specialisti in Psichiatria:


Trova il tuo Psichiatra »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,48         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy