calcolosi [Chirurgia generale]

Definizione: vedi calcolo (Prof. Marco Catani)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "calcolosi"

  • Utilizzo del laser a Tullio nell'iperplasia prostatica: vaporesezione della prostata
    Urologia - L’iperplasia prostatica benigna (IPB) e’ una patologia estremamente frequente nella popolazione maschile, ad andamento spesso cronico e progressivo. La necessita’ di trattamento dell’IPB si basa prevalentemente su due aspetti
     
  • La gestione della vescica neurologica nella mielolesione
    Medicina fisica e riabilitativa - Per vescica neurologica si intende una disfunzione vescico-sfinterica, conseguente ad una patologia neurologica, qualunque sia l’eziologia scatenante. Si manifesta con quadri clinici differenti a seconda del livello lesionale (patologie encefaliche, lesioni periferiche e lesioni midollari) e della fase lesionale
     
  • Transaminasi alte (ipertransaminasemia) le cause, cosa fare, come interpretare l'aumento dei valori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E’ piuttosto frequente riscontrare degli innalzamenti, spesso lievi, dei valori delle transaminasi sieriche, anche in pazienti asintomatici, spesso a seguito di indagini ematochimiche di routine richieste dal proprio medico di base. Occorre dire che non sempre una ipertransaminasemia di lieve entità viene presa nella dovuta considerazione dal medico, con il rischio di non identificare una malattia epatica, potenzialmente curabile. Le transaminasi sono degli enzimi intracellulari, che possono derivare da vari organi o tessuti. La causa più comune di ipertransaminasemia è la Steatosi (fegato grasso) non-alcolica (NAFLD, Non Alcoholic Fatty Liver Disease, NAFLD), che può colpire fino al 30% della popolazione; l’evoluzione estrema della NAFLD è la Steatoepatite non alcolica (NASH, Non-Alcoholic SteatoHepatitis), considerata una delle principali cause di cirrosi epatica di origine ignota. Se l’anamnesi e l'esame fisico del paziente non suggeriscono una causa, occorrerà avviare una valutazione graduale sulla base della prevalenza delle malattie che causano lieve innalzamento dei livelli di transaminasi.
     
  • Pancia gonfia? Colon irritabile? La dieta FODMAP può essere una soluzione
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il gonfiore di pancia, o meteorismo, è un sintomo aspecifico e legato a diverse affezioni dell’apparato digerente. Ovviamente ci sono diversi gradi di “gonfiore”, ma in alcune situazioni il disturbo è talmente invalidante da compromettere la vita sociale del soggetto con riduzione delle normali attività di routine
     
  • Pancreatite acuta: le nuove linee guida dell’American College of Gastroenterology
    Chirurgia dell'apparato digerente - Appena pubblicate le nuove linee guida dell' American College of Gastroenterology per la corretta diagnosi e terapia della pancreatite acuta
     
  • Disfunzioni vescicali nell'ictus cerebrale
    Neurologia - Le disfunzioni vescicali complicano frequentemente il decorso di un ictus cerebrale e si caratterizzano per la stretta correlazione della loro natura ed entità con la sede e l'entità del danno anatomico cerebrale determinato dall'ictus
     
  • La calcolosi renale ed il dilemma della dieta. Falsi miti e ragionevoli certezze
    Urologia - Il ruolo della dieta nella prevenzione della calcolosi renale riveste oggi un'importanza minore rispetto al passato, ma con maggiore specificità e comprensione dei complessi meccanismi fisiopatologici.
     
  • Il mucocele orale
    Odontoiatria e odontostomatologia - Con il termine mucocele si identificano due tipi distinti di lesioni che interessano le ghiandole salivari: la cisti da stravaso mucoso e la cisti da ritenzione mucosa
     
  • Ittero
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L'ittero è una colorazione giallastra evidente a livello delle sclere, della cute e delle mucose: segno clinico del deposito di bilirubina nei tessuti dell'organismo a seguito di un aumento della concentrazione di questa sostanza nel sangue.
     
  • La calcolosi salivare (sialolitiasi o scialolitiasi)
    Odontoiatria e odontostomatologia - Condizione patologica che interessa nell’85-90% dei casi la ghiandola sottomandibolare. Si manifesta con aumento del volume della ghiandola in concomitanza dei pasti e dolori di tipo colico.
     

Consulti relativi a "calcolosi"

News relative a "calcolosi"

  • Attenzione: esiste un'associazione tra calcolosi della colecisti e rischio di cardiopatia coronarica
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E' noto da tempo che la presenza di calcoli alla colecisti è in relazione con i fattori di rischio cardiovascolare, tuttavia non è ben chiaro se la presenza di calcoli aumenta il rischio di malattia coronarica. Un recente lavoro pubblicato su Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology da un gruppo di epidemiologi statunitensi dimostra che la relazione esis [continua...]
     
  • Carie, acqua e sport
    Gnatologia clinica - In questi giorni nell'articolo "A survey of sports drinks consumption among adolescents" pubblicata su Br Dent J. giugno 2016 si danno consigli e suggerimenti sul corretto uso dei drinks sportivi e sull'eccesivo abuso che talvolta i ragazzi ne fanno. La funzione reidratante di questi integratori è oramai indiscussa e studiata a lungo.... anche se alcuni aspetti vanno chiariti. As [continua...]
     
  • Colica renale e calcolo dell'uretere. Che faccio?
    Urologia -     Negli ultimi trenta anni, il trattamento della calcolosi ureterale ha subito profondi variazioni. Spesso anche l’urologo si trova nell’indecisione di quanto tempo aspettare prima di trattare il paziente. Lo studio che riporto in bibliografia si è posto l’obiettivo di valutare l’esistenza di parametri che possano influenzare l’espul [continua...]
     
  • Meno calcoli alla colecisti con un caffè
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Seconda solo al te, il caffè è la bevanda più consumata al mondo e diversi studi hanno osservato una relazione con la comparsa di calcoli alla colecisti legata a tre fattori: lo stimolo alla produzione di un ormone, la colecistochinina, l'effetto favorente la contrattilità della colecisti, una ridotta cristallizzazione del colesterolo nella bile. I precedenti st [continua...]
     
  • Hai i calcoli? vai dall'andrologo
    Andrologia - Chiaramente il titolo è scherzoso, sulla falsa riga del lavorio (serio) che propongo in bibliografia. Se abbiamo una calcolosi renale dobbiamo andare dall' urologo esperto in tale patologia, già di per se complessa e varia sotto gli aspetti diagnostici e terapeutici E' stato però notato che esiste spesso una associazione tra la sindrome metabolica e la possibilit&agr [continua...]
     
  • Dottore mi da una dieta per i calcoli?
    Urologia - Ricordo ancora quando lavoravo con il prof. Angelo Acconcia, nel suo cassetto aveva le diete per ogni tipo di calcolosi urinaria. Mi ero fatto le fotocopie di tutti i fogli. Poi conobbi il prof. Laurenti, Urologo Pediatra, il quale mi disse che l’importante era consigliare ai suoi pazienti di bere molto, qualsiasi tipo di acqua, e che le diete servivano a ben poco, tanto spesso vi è u [continua...]
     
  • I rapporti sessuali facilitano l'espulsione dei calcoli renali o meglio ureterali
    Urologia - Questa apparentemente strana ma positiva correlazione tra espulsione di calcoli e rapporti sessuali ci viene indicata da un lavoro controllato, prospettico e su una popolazione presa a random, pubblicato nell’ultimo numero di “Urology” da un gruppo di clinici turchi del Dipartimento di Urologia del Clinic of Ankara Training and Research Hospital. Articolo un po’ intrigante  [continua...]
     
  • Calcolosi renale: la litotrissia retrograda strategia vincente
    Urologia - La rimozione dei calcoli renali in modo rapido, mini-invasivo e risolutivo è lo scopo di tutti coloro che si occupano di tale patologia e questo ovviamente corrisponde ai desideri di ogni paziente. La litotrissia extracorporea si è dimostrata metodica non invasiva ma spesso non risolutiva, soprattutto quando il calcolo è localizzato nella parte inferiore del rene (calice infer [continua...]
     
  • Curiosità in urologia: l'ermafroditismo di Carlo II di Spagna (1661-1700)
    Andrologia - Re Carlo II, l'ultimo e senza eredi degli Asburgo re di Spagna, probabilmente aveva delle manifestazioni cliniche correlate ad alterazioni genetiche derivate da una consanguineità reale. Già dalla sua infanzia Carlo II manifestava problemi di salute ricorrenti ed il suo intelletto non era molto sviluppato. Infatti, il suo governo trentennale era inefficace. Nonostante si sia sposato [continua...]
     
  • Racconti dal Congresso Europeo di Urologia 2015
    Urologia - Durante il Congresso Europeo di Urologia che ha visto la partecipazione record di oltre 12.000 Urologi provenienti da 117 Nazioni, la presentazione di piùdi 4000 pubblicazioni scientifiche (comunicazioni, video e poster), 7.500 commenti positivi Twitter oltre che di innovazioni tecnologiche, tecniche chirurgiche in diretta, risultati di sperimentazioni ecc, si è parlato anche di arg [continua...]
     

Consulti recenti su "calcolosi"



  Il termine calcolosi è stato visto 4632 volte.
 

Specialisti in Chirurgia generale:


Trova il tuo Chirurgo generale »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,67         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy