Carcinoma in situ [Senologia]

Definizione: Detto anche "non invasivo". Caratterizzato dalla proliferazione di elementi epiteliali atipici all'interno dei lobuli o dei dotti,senza superamento della loro membrana basale. (Dr. Salvo Catania)

Voci correlate:   Ginecomastia    Radial scare    reggiseno    mastalgia  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Carcinoma in situ"

  • La prevenzione del carcinoma della cervice uterina
    Ginecologia e ostetricia - La prevenzione del carcinoma della cervice uterina si esegue attraverso l'impiego del pap test e della colposcopia, cui recentemente è stato affiancato il test HPV
     
  • Patogenesi del carcinoma della cervice uterina
    Ginecologia e ostetricia - Oggi si ritiene che il carcinoma della cervice uterina sia un tumore nella maggior parte dei casi di origine virale, in rapporto ad una infezione da papillomavirus
     
  • Gestione delle neoplasie vescicali superficiali ad alto rischio
    Urologia - Il tumore della vescica rappresenta un problema sanitario di grosso impatto economico.Per fortuna oggigiorno la maggior parte delle neoformazioni diagnosticate risulta essere di forma superficiale confinata alla mucosa o alla lamina propria
     
  • Tumore del pancreas: cause, sintomi, diagnosi e terapia del “big killer”
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il cancro del pancreas è definito il “grande killer” o la “malattia silente”, queste definizioni identificano una malattia assai insidiosa oltre che letale. La malattia è difficile da diagnosticare, e la diagnosi è spesso fatta in ritardo nel corso della malattia. In Europa, il cancro del pancreas si colloca al 10 °fra i tumori più frequente, pari a circa il 2,6% dei casi di cancro in entrambi i sessi, rappresenta l'ottava causa di morte per cancro con circa 65.000 decessi ogni anno. L'incidenza aumenta rapidamente con l'età da 1,5 casi/anno ogni 100.000 abitanti (in pazienti di età compresa fra i 15 ed i 44 anni di età) per arrivare a 55 casi/anno ogni 100.000 abitanti (in pazienti di che hanno superato i 65 anni di età). L’elevato tasso di mortalità è legato alla elevata incidenza di malattia metastatica nel momento in cui viene formulata la diagnosi. Negli ultimi anni non è stato osservato alcun aumento dei tassi di sopravvivenza
     
  • Esofago di Barrett: prevenzione, diagnosi e terapia della complicanza tumorale
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - In questo ultimo decennio l’endoscopia ha dato una svolta determinante nel campo della diagnosi e della terapia dell’esofago di Barrett. In particolare, le attuali tecniche endoscopiche di resezione/ablazione hanno ormai sostituito l’intervento chirurgico di esofagectomia (gravato da mortalità e complicanze importanti) quando si è in presenza di lesioni che possono essere asportate totalmente e il cui rischio di metastasi è nullo o trascurabile (displasia grave, adenocarcinoma T1a)
     
  • Tumore dello stomaco: prevenzione e diagnosi precoce
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il tumore dello stomaco rappresenta il quarto “big killer” (dopo polmone, seno e colon retto) nel nostro paese, però la maggior parte delle persone conosce ben poco di tale patologia. Le nuove tecnologie endoscopiche consentono di diagnosticare precocemente e rimuovere definitivamente il tumore allo stadio iniziale.
     
  • Il polipo maligno (cancerizzato) del colon
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il cancro colo-rettale origina in oltre il 90% dei casi da un precursore locale benigno che è l’adenoma o polipo adenomatoso. Considerando che il tempo di passaggio da adenoma a cancro è mediamente 10-15 anni, questo ci consente di poter attuare una diagnosi precoce e l’asportazione endoscopica di tali polipi rappresenta la più valida forma di prevenzione del cancro colo-rettale in quanto interrompe la sequenza adenoma-carcinoma. Nel 2-12% degli adenomi rimossi in colonscopia è possibile riscontrare delle forme precoci di cancerizzazione dove l'endoscopia può essere risolutiva.
     
  • Cute e AIDS: la Pelle come spia per la diagnosi precoce della malattia
    Dermatologia e venereologia - La Cute e le regioni Mucose visibili all’occhio clinico, si prestanto molto bene al sospetto e alla identificazione di forme e patologie dermatologico venereologiche correlate all’AIDS – Sindrome dell’immunodeficienza Umana.
     
  • La Balanite Plasmacellulare di Zoon: Diagnosi differenziale e nuove Prospettive terapeutiche
    Dermatologia e venereologia - La Balanite plasmacellulare di Zoon è una malattia cronica infiammatoria non infettiva ad eziopatogenesi sconosciuta a carico della mucosa del glande e/o del prepuzio interno
     
  • Tumore del seno: come si calcola il rischio reale
    Senologia - I dati di un clcolo teorico del rischio reale possono essere utilizzati orientativamente per un programma di sorveglianza. I risultati finali sono delle stime di un BASSO, MEDIO, ALTO RISCHIO di ammalare di tumore al seno...
     

Consulti relativi a "tumore"

News relative a "tumore"

  • Colonscopia robotica 2017
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Colonscopia convenzionale eseguita con l’endoscopio flessibile, grazie alla superiore capacità diagnostica congiunta con la possibilità di effettuare prelievi bioptici e di rimuovere i polipi, è da sempre considerato il gold standard ovvero l’esame di prima scelta per la diagnostica delle malattie del colon e, soprattutto, per la prevenzione del cancro del colon [continua...]
     
  • Gastroenterologia 2016: cosa è successo di importante?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il 2016 è stato un anno ricco di novita' per la gastroenterologia e questo è un riassunto ed una selezione delle piu' significative 1) Un trial randomizzato ha confermato l' efficacia del trapianto di feci per curare le infezioni recidive da Clostridium Difficile, patologia in aumento esponenziale.I casi trattati con successo sono risultati essere il 91% rispetto al 63% ottenuto con  [continua...]
     
  • Sangue nelle urine: arriva la biopsia liquida
    Urologia -   Quando si presenta del sangue nelle urine e le urine diventano rosse, il corretto termine medico è ematuria macroscopica, tutte le attuali linee guida urologiche danno l’indicazione ad eseguire una uretrocistoscopia diagnostica anche se sappiamo che solo nel 15-20% di questi pazienti si arriverà ad una diagnosi certa di tumore della vescica.       [continua...]
     
  • Rischi correlati alla sedentarietà nei pazienti con Insufficienza renale cronica (IRC) e trapianto
    Nefrologia - Nei pazienti con trapianto del rene, l’elevata incidenza di una patologia cardiovascolare (38% delle cause di morte) risulta legata a cause multifattoriali; ai tipici fattori di rischio si aggiungono quelli legati alla storia nefrologica e dialitica (storia di insufficienza renale, durata del periodo di dialisi) e gli effetti collaterali della terapia immunosoppressiva (alterazioni metabolic [continua...]
     
  • Umberto Veronesi artefice della Rivoluzione oncologica e culturale in Senologia
    Senologia - Quando mi sono laureato in Medicina e mi sono trasferito a Milano nel 1974 ho avuto, frequentando per più di un decennio l'Istituto dei Tumori di Milano, il privilegio di assistere a due eventi epocali e rivoluzionari per i cambiamenti culturali che determineranno in tutto il mondo e non solo in Italia in campo dell'oncologia senologica.  Per la prima volta una giovane  [continua...]
     
  • Lutto nel mondo (non solo italiano) Medico. È morto Umberto Veronesi
    Medicina generale - E' morto quest'oggi nella sua casa milanese UMBERTO VERONESI. Aveva 90 anni. Nella Sua figura di Medico aveva raggruppato quanto di meglio di classico e di contemporaneo ci potesse essere. Medico e chirurgo oncologo e ricercatore con innovazione importante nel trattamento del tumore del seno. Politico nel senso più largo del termine aveva anche ricoperto anche il ruolo di Ministro dell [continua...]
     
  • La vasectomia non aumenta il rischio di avere un cancro alla prostata
    Andrologia -  A questa positiva conclusione è giunto un vasto studio epidemiologico, pubblicato in questi giorni sul "Journal of Clinical Oncology" organo ufficiale dell’American Society of Clinical Oncology da un gruppo di ricercatori dell’American Cancer Society di, Atlanta. La correlazione pericolosa tra vasectomia e tumore della prostata e le relative preoccupazioni cliniche er [continua...]
     
  • Il seno ed i suoi simbolismi: L'intimità e la sessualità dopo un tumore
    Psicologia - Nell'incantevole scenario della mia terra, più precisamente a Siracusa, in un alchemico connubio tra cielo e mare, si è appena concluso un interessantissimo convegno dal titolo "La complessità dell'essere donna" Breast Unit in real time. Erano presenti l'Associazione nazionale italiana senologi chirurghi (A.N.I.S.C.), i clinici della casa di cura Santa Lucia, l'associazione Si [continua...]
     
  • Patologie chirurgiche della parete toracica: l'arte della ricostruzione
    Chirurgia toracica - La parete toracica è costituita da un insieme di muscoli e strutture ossee che le conferiscono un aspetto e una consistenza simile alla corazza di un leggendario cavaliere medievale. Di fatto uno dei suoi ruoli è quello di proteggere le strutture nobili contenute al suo interno: polmoni, cuore, grossi vasi. Ma la sua funzione non si limita a questo. Dietro quel suo aspetto apparentem [continua...]
     
  • Tumore della prostata: ancora utile il PSA?
    Urologia -   Argomento questo ancora molto controverso e dibattuto, almeno dal 2012, quando il Prostate, Lung, Colorectal and Ovarian (PLCO) Cancer Screening trial aveva dimostrato che, dopo 13 anni di follow up, non vi era stata una significativa riduzione della mortalità in un gruppo importante di uomini, sottoposti a screening con PSA, mentre un altro team di ricercatori, appartenenti all [continua...]
     

Consulti recenti su "tumore"



  Il termine tumore è stato visto 6465 volte.
 

Specialisti in Senologia:


Trova il tuo Senologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,55         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy