Catetere [Urologia]

Definizione: Tubo generalmente di materiale plastico da introdurre in cavità corporee per drenare raccolte liquide a volte patologiche o per iniettare farmaci, liquidi e mezzi di contrasto. (Dr. Giovanni Beretta)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Catetere"

  • I traumi uretrali e vescicali.
    Urologia - Gli incidenti traumatici sono responsabili dell’ 11% della mortalità globale adattati per anno di età. Mentre i traumi urologici difficilmente sono mortali, la disabilità derivante da fratture del bacino è abbastanza significativa data l’alta prevalenza e la giovane età media dei pazienti che vanno incontro a questo problema.
     
  • Incontinenza urinaria: cosa fare
    Urologia - L’incontinenza urinaria è un problema clinico misconosciuto ma purtroppo molto frequente, si calcola che solo nel nostro Paese ci siano almeno cinque milioni di persone che presentano questo disturbo urologico, spesso vissuto con vergogna, paura e sensi di colpa
     
  • Amnesia globale transitoria: ipotesi vascolare venosa
    Neurologia - L'amnesia globale transitoria è una sindrome neurologica caratterizzata la temporanea, ma quasi totale, perdita della memoria a breve termine con una difficoltà ad accedere ai ricordi più remoti. Una persona affetta da amnesia non presenta ulteriori segni di compromissione cognitiva
     
  • La gestione della vescica neurologica nella mielolesione
    Medicina fisica e riabilitativa - Per vescica neurologica si intende una disfunzione vescico-sfinterica, conseguente ad una patologia neurologica, qualunque sia l’eziologia scatenante. Si manifesta con quadri clinici differenti a seconda del livello lesionale (patologie encefaliche, lesioni periferiche e lesioni midollari) e della fase lesionale
     
  • Proctite attinica: terapia endoscopica con Argon Plasma Coagulation
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nei pazienti che vengono sottoposti a radioterapia per neoplasia pelvica (prostata, utero, retto, ecc.) può intervenire con relativa frequenza un’ infiammazione del retto (proctite) definita anche post-attinica o post-irradiazione. La forma acuta che si manifesta fra le 2 e le 4 settimane dall’inizio della terapia ed è caratterizzata nel 60-70% dei casi da diarrea, si risolve nella quasi totalità dei casi con trattamento sintomatico con antidiarroici. Tardivamente (in genere dopo 8-13 settimane, ma anche a distanza di molti anni) può invece manifestarsi una proctite cronica il cui sintomo tipico è il sanguinamento rettale con anemizzazione determinato dalla comparsa di angectasie (vasi anomali particolarmente fragili). La proctite cronica necessita di interventi specifici e la terapia endoscopica con l’Argon Plasma Coagulation costituisce al momento il trattamento di scelta per distruggere tali malformazioni vascolari e controllare il sanguinamento
     
  • Stenosi dell'uretra: cause, tipologie e terapie
    Urologia - La diversa struttura anatomica tra uretra anteriore e posteriore spiega la diversa causa delle stenosi tra i due segmenti uretrali
     
  • Tumore del fegato e cirrosi: il carcinoma epatocellulare, definizione, diagnosi e terapia
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La forma più comune di cancro primitivo del fegato è il carcinoma epatocellulare (HCC); esso costituisce circa il 5% di tutti i tumori, soprattutto a causa della elevata diffusione endemica dell’infezione da virus dell’epatite B (HBV). L’HCC è il quinto tumore più comune nel mondo, ed è la terza causa più comune di morte per cancro (dopo il cancro del polmone e dello stomaco). L'incidenza di carcinoma epatocellulare è in aumento, in gran parte ciò è legato all’aumento dei casi di infezione da virus dell’epatite C (HCV). Nei paesi occidentali una sempre maggiore percentuale di casi è, invece, legata all’uso cronico di alcol
     
  • Tumore del pancreas: cause, sintomi, diagnosi e terapia del “big killer”
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il cancro del pancreas è definito il “grande killer” o la “malattia silente”, queste definizioni identificano una malattia assai insidiosa oltre che letale. La malattia è difficile da diagnosticare, e la diagnosi è spesso fatta in ritardo nel corso della malattia. In Europa, il cancro del pancreas si colloca al 10 °fra i tumori più frequente, pari a circa il 2,6% dei casi di cancro in entrambi i sessi, rappresenta l'ottava causa di morte per cancro con circa 65.000 decessi ogni anno. L'incidenza aumenta rapidamente con l'età da 1,5 casi/anno ogni 100.000 abitanti (in pazienti di età compresa fra i 15 ed i 44 anni di età) per arrivare a 55 casi/anno ogni 100.000 abitanti (in pazienti di che hanno superato i 65 anni di età). L’elevato tasso di mortalità è legato alla elevata incidenza di malattia metastatica nel momento in cui viene formulata la diagnosi. Negli ultimi anni non è stato osservato alcun aumento dei tassi di sopravvivenza
     
  • Pancreatite acuta: le nuove linee guida dell’American College of Gastroenterology
    Chirurgia dell'apparato digerente - Appena pubblicate le nuove linee guida dell' American College of Gastroenterology per la corretta diagnosi e terapia della pancreatite acuta
     
  • Colonscopia virtuale: vantaggi e svantaggi
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Colonscopia Virtuale (VC), nota in medicina come colonografia tramite tomografia computerizzata (CT-colonography), può rappresentare un'alternativa accettabile per lo screening del Cancro ColoRettale (CCR)? Questo metodo di screening non è invasivo, utilizza raggi X e computer per riprodurre immagini 3-D del colon. Nonostante i risultati positivi, i critici sostengono che la colonscopia virtuale abbia poco senso, soprattutto se effettuata nei pazienti ad alto rischio di sviluppare il cancro del colon-retto; un altro importante limite è legato all’impossibilità di effettuare biopsie o di asportare polipi; il che comporta, in tali casi, la necessità di dover comunque effettuare la colonscopia tradizionale
     

Consulti relativi a "Catetere"

News relative a "Catetere"

  • Quando il cuore batte in maniera caotica: la fibrillazione atriale
    Cardiologia - La fibrillazione atriale può essere determinata da malattie cardiache, da situazioni patologiche che non dipendono necessariamente dal cuore e può presentarsi anche in assenza di patologie organiche clinicamente rilevabili. Se trascurata può causare altre patologie, ma raramente determina un rischio imminente per la vita. La fibrillazione atriale è un’aritmia card [continua...]
     
  • La tachicardia sinusale
    Cardiologia - La tachicardia sinusale è la più frequente alterazione del ritmo cardiaco riscontrabile nella pratica clinica. Racchiude un gruppo eterogeneo di disordini tra cui: La tachicardia sinusale secondaria a stress psico-fisico, la tachicardia sinusale secondaria ad altre patologie, la tachicardia sinusale ortostatica (Postural Orthostatic Tachicardia Syndrome- POTS), caratterizza [continua...]
     
  • Palpitazioni
    Cardiologia - Le palpitazioni del cuore o cardiopalmo si presentano in varie condizioni: quando il normale e regolare battito cardiaco aumenta di frequenza al punto da far percepire un battito accelerato e molto veloce nel petto, nella gola o nel collo, quando per una irregolarità del battito cardiaco rispetto al normale ritmo si avvertono sensazioni come tonfi, pause, improvvise e breve accelerazio [continua...]
     
  • Cisti spleniche nei bambini: stop alla chirurgia, arriva la sclerosi percutanea
    Chirurgia pediatrica - Recentemente è stato condotto uno studio prospettico presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma che ha evidenziato l’efficacia della sclerosi percutanea per il trattamento delle cisti spleniche congenite in età pediatrica. Le cisti spleniche sono delle lesioni a carico della milza, che colpiscono il 2% della popolazione e con maggiore incidenza i bambini ed  [continua...]
     
  • Sindrome del giunto pieloureterale : la soluzione robotica
    Urologia - In un sistema urinario perfettamente funzionante, l'urina formatasi nel rene viene prima raccolta nelle cavità del rene stesso (calici e bacinetto) e successivamente drenata nell'uretere attraverso il giunto pieloureterale.La sindrome del giunto pieloureterale è la condizione, congenita o acquisita, di restringimento del giunto con conseguente dilatazione del rene (idronefrosi) e pos [continua...]
     
  • Come accelerare l'induzione del parto nelle gravidanze a rischio
    Ginecologia e ostetricia - In gravidanza possono verificarsi svariate condizioni patologiche , per cui è necessario interrrompere la stessa senza attendere l'esordio naturale del travaglio di parto: 1- Malattie materne: sepsi, disordini ipertensivi, diabete, nefropatie, epatopatie, cardiopatie, PROM (rottura prematura delle membrane), gravidanza oltre il termine. 2- Fetali: ritardo di crescita, oligoam [continua...]
     
  • Ipertrofia prostatica: la resezione transuretrale con energia bipolare
    Urologia - L'ipertrofia prostatica rappresenta una delle patologie più comuni dell'uomo dopo i 50 anni, interessando il 25% dei maschi. L'aumento delle dimensioni della ghiandola prostatica unitamente alla perdita della sua elasticità, portano a tutta una serie di sintomi che alterano le modalità di minzione. L'ingrossamento della prostata determina, in un primo tempo, disturbi minziona [continua...]
     
  • Una patologia che afflige molti uomini: la prostatite
    Urologia - Definizione di prostatite Si definisce prostatite l’infiammazione della ghiandola prostatica. La prostatite può avere un’insorgenza acuta, dovuta molto spesso ad un’infezione batterica o avere un andamento cronico nel tempo.  Classificazione La prostatite si può suddividere in 4 categorie: Categoria I: prostatite acuta batterica Categoria II: prosta [continua...]
     
  • Racconti dal Congresso Europeo di Urologia 2015
    Urologia - Durante il Congresso Europeo di Urologia che ha visto la partecipazione record di oltre 12.000 Urologi provenienti da 117 Nazioni, la presentazione di piùdi 4000 pubblicazioni scientifiche (comunicazioni, video e poster), 7.500 commenti positivi Twitter oltre che di innovazioni tecnologiche, tecniche chirurgiche in diretta, risultati di sperimentazioni ecc, si è parlato anche di arg [continua...]
     
  • Ipertrofia prostatica e cancro della prostata: approfondimenti
    Urologia - Durante il Congresso Europeo di Urologia il prof Keong Tatt Foo (SG) ha cercato di definire le differenze fra IPP (protrusione intravescicale prostatica o ipertrofia trilobata della prostata) e la classica BPH (ipertrofia prostatica benigna). L’IPP in pratica è una manifestazione della BPH che causa una ostruzione al flusso urinario progressiva ed ingrav [continua...]
     

Consulti recenti su "Catetere"



  Il termine Catetere è stato visto 2851 volte.
 

Specialisti in Urologia:


Trova il tuo Urologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,52         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy