Colite [Chirurgia generale]

Definizione: Infiammazione del colon (Dr. Francesco Nardacchione)

Voci correlate:   Abrasione    Acinesia    Adenite    Adenoma  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Colite"

  • Disturbi di Somatizzazione
    Psicologia - Capita sempre più spesso nella pratica clinica di riscontrare delle situazioni di stress psicologico indissolubilmente legato a dolori che riguardano il corpo.
     
  • Disturbi dell'orgasmo femminile e dolore sessuale nella donna: diagnosi e terapia
    Psicologia - La sessualità femminile è un universo complesso e spesso non adeguatamente attenzionato. Con questo articolo tratterò il tema della mancanza dell'orgasmo della donna e del dolore sessuale
     
  • Colite microscopica: ipotesi patogenetiche e nuove terapie
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La colite microscopica è una malattia poco conosciuta spesso confusa con la sindrome dell' intestino irritabile. Come riconoscerla e curarla
     
  • Pessario cervicale per la prevenzione del parto pretermine
    Ginecologia e ostetricia - L’impiego di pessario cervicale sta aprendo nuove prospettive per la prevenzione del PPT sia nelle gravidanze singole che in gemellari
     
  • L'infiammazione silente nelle malattie reumatiche. La dieta per la prevenzione e cura
    Reumatologia - L’Infiammazione Silente predispone a molte malattie autoimmunitarie, artriti, malattie cardiovascolari. L'alimentazione a zona dà buone speranze nel controllo
     
  • La paura di guidare (amaxofobia): quando l’ansia afferra il volante
    Psicologia - La paura di guidare (amaxofobia) è molto invalidante e condiziona l’esistenza di chi, pur avendo conseguito la patente di guida, non riesce in nessun caso a guidare l’automobile perché non si sente di farlo o non ci riesce in condizioni particolari perché bloccato dall’ansia e da aspettative negative che lo frenano
     
  • Transaminasi alte (ipertransaminasemia) le cause, cosa fare, come interpretare l'aumento dei valori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E’ piuttosto frequente riscontrare degli innalzamenti, spesso lievi, dei valori delle transaminasi sieriche, anche in pazienti asintomatici, spesso a seguito di indagini ematochimiche di routine richieste dal proprio medico di base. Occorre dire che non sempre una ipertransaminasemia di lieve entità viene presa nella dovuta considerazione dal medico, con il rischio di non identificare una malattia epatica, potenzialmente curabile. Le transaminasi sono degli enzimi intracellulari, che possono derivare da vari organi o tessuti. La causa più comune di ipertransaminasemia è la Steatosi (fegato grasso) non-alcolica (NAFLD, Non Alcoholic Fatty Liver Disease, NAFLD), che può colpire fino al 30% della popolazione; l’evoluzione estrema della NAFLD è la Steatoepatite non alcolica (NASH, Non-Alcoholic SteatoHepatitis), considerata una delle principali cause di cirrosi epatica di origine ignota. Se l’anamnesi e l'esame fisico del paziente non suggeriscono una causa, occorrerà avviare una valutazione graduale sulla base della prevalenza delle malattie che causano lieve innalzamento dei livelli di transaminasi.
     
  • Clostridium difficile, diarrea e colite da antibiotici, colite pseudomembranosa: facciamo il punto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Negli ultimi anni si è registrato un aumento della frequenza, oltre che della gravità, delle Infezioni da Clostridium Difficile (ICD o CDI, Clostridium Difficile Infections, o CDAD, Clostridium Difficile Associated Disease) sia in ambiente intra- che extra-ospedaliero, associate ad una elevata probabilità di recidiva dopo il trattamento. Il Clostridium Difficile rappresenta l'agente patogeno principale della “colite da antibiotici”, ma anche di molte infezioni comunitarie, nelle quali i fattori di rischio non sono sempre collegabili all’uso di antibiotici o ad una ospedalizzazione precedente, sicchè le infezioni gastrointestinali legate a questo germe hanno assunto un ruolo di rilievo nel dibattito medico e scientifico; pertanto esse rappresentano, oggi, un'importante entità nosologica, anche in termini di costi, economici e socio-assistenziali
     
  • Broccoli: per proteggere le cartilagini, il cuore, lo stomaco e prevenire tante forme di cancro
    Medicina generale - Con questo articolo è mia intenzione mettere in evidenza le proprietà nutrizionali di questo ortaggio invernale, che ci da la possibilità di mettere un pò di prevenzione quotidiana sulla nostra tavola
     
  • Colite indeterminata: una controversa IBD (malattia infiammatoria cronica intestinale)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nell’ambito delle IBD (Inflammatory Bowel Disease), in italiano MICI (Malattie infiammatorie Croniche Intestinali), l’istopatologo, in genere, è in grado di distinguere istologicamente la Colite Ulcerosa ed il Morbo di Crohn (a localizzazione colica). Tuttavia, nel 10%-20% dei casi non è possibile fornire una sicura diagnosi istologica, talora neanche sul pezzo operatorio, ovvero sul colon dei pazienti per i quali si è resa necessaria l'asportazione chirurgica (colectomia). In tali casi si utilizza il termine di Colite Indeterminata (IC, Indeterminate Colitis),che potrebbe rappresentare un’entità nosologica autonoma, cioè un altro sottogruppo distinto di IBD
     

Consulti relativi a "ibd"

News relative a "ibd"

  • Fare il chirurgo nuoce alla salute?
    Chirurgia generale - Il fatto che la nostra professione richieda spesso ore in piedi al tavolo operatorio e' noto da tempo e le conseguenze sul piano fisico sono spesso evidenti ed argomento di discussione tra colleghi. Un gruppo di ricercatori statunitensi ha voluto approfondire l'argomento ed ha invato un questionario a 219 chirurghi oncologi dell'universita' del Texas ottenendo risposte da 127 di loro e pubblicato [continua...]
     
  • Chi dice più parolacce in sala operatoria?
    Chirurgia generale - Uno dei miti eterni che riguardano le sale operatorie è che chirurghi abitualmente educati e rispettosi si trasformino in emuli di Mister Hyde lasciandosi andare a espressioni irripetibili. Non sempre tuttavia i miti riflettono la realtà, per questa ragione un chirurgo ed un anestesista hanno voluto verificare cosa succede realmente nelle sale operatorie ed i risultati della loro ri [continua...]
     
  • La diossina è ancora un problema?
    Chirurgia generale - Ricorrono in questi giorni i 40 anni del disastro di Seveso, molti gli incontri e le celebrazioni che si sono succedute. La diossina rappresenta nell’immaginifico collettivo, il vincolo critico nel rapporto fra oncologia e territorio. Questione a me cara in quanto, avendo lavorato per oltre un decennio presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, mi sono più volte occupato di cor [continua...]
     
  • Non tutti sanno che l'incontinenza fecale si può curare
    Chirurgia generale - Non tutti sanno che.....La prevalenza dell’incontinenza fecale sembra variare dall’11 al 15% e, sebbene interessi tutte le età, risulta notevolmente più alta nel sesso femminile, nelle persone anziane e tra gli individui istituzionalizzati. La severità dell’incontinenza può variare da una involontaria eliminazione di gas, alla perdita di materiale liqu [continua...]
     
  • Sleeve: Perché non dimagrisco più
    Chirurgia generale - La sleeve gastrectomy è un intervento di chirurgia bariatrica di tipo gastroresettivo che si ottiene tagliando una porzione dello stomaco attraverso suturatrici meccaniche. Il meccanismo che determina la perdita di peso è legato alla riduzione della capacità dello stomaco con conseguente precoce senso di sazietà dopo ingestione di piccole quantità di cibo, e [continua...]
     
  • Sala operatoria: poche chiacchiere e meno infezioni?
    Chirurgia generale - Le infezioni della ferita chirurgica ed intraaddominali sono una delle più frequenti complicanze dopo un intervento chirurgico addominale.   E' stato ipotizzato un rapporto diretto tra quantità di chiacchiere e distrazioni del team di chirurghi e numero di infezioni ma fino ad oggi le evidenze a favore erano scarse. Un recente studio prospettico osservazionale condotto da ricerc [continua...]
     
  • Un caffè per il chirurgo? Si, grazie!
    Chirurgia generale - Il caffè è conosciuto in tutto il mondo così come le sue proprietà. Uno studio negli Stati Uniti ha osservato che il 96% degli adulti lo ha assaggiato almeno una volta e in una piccola comunità l'86% erano consumatori abituali. Oltre a far parte della cultura, è noto per migliorare la vigilanza e attività cognitive semplici ad esempio psicomot [continua...]
     
  • Ernia inguinale: meno rischio di infezioni se si viene operati in un ambiente silenzioso
    Chirurgia generale - L'intervento di riparazione di ernia inguinale è il più comunemente eseguito nelle nostre sale operatorie e la maggior parte dei pazienti vengono operati in anestesia locale e dimessi il giorno dell' intervento. In alcuni pazienti il decorso postoperatorio può essere complicato per la comparsa di un'infezione della ferita chirurgica che richiede medicazioni frequenti, sommini [continua...]
     
  • La prima splenectomia in Italia tra alchimia e apprendistato
    Chirurgia generale -   La splenectomia o asportazione della milza è un intervento oggi comunemente eseguito da ogni chirurgo, per rottura in seguito a trauma o per malattie che in genere causano una splenomegalia, ovvero aumento di volume dell'organo. La prima splenectomia descritta in Italia risale pero' al Rinascimento, quando la chirurgia era ancora praticata da barbieri ed alchimisti. La professione d [continua...]
     
  • Ho i calcoli alla colecisti. E adesso?
    Chirurgia generale - E adesso sarebbe bene leggere le recenti linee guida per la diagnosi ed il trattamento della litiasi biliare emesse dal NICE (National Institute for Health and Care Excellence) britannico basate sulla maggiore evidenza disponibile in letteratura perchè questa patologia, così diffusa in genere e nel nostro Paese, viene spesso mal diagnosticata e soprattutto mal trattata con prevedibil [continua...]
     

Consulti recenti su "ibd"



  Il termine ibd è stato visto 7466 volte.
 

Specialisti in Chirurgia generale:


Trova il tuo Chirurgo generale »

advertising
 
ultima modifica:  11/10/2015 - 0,13         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy