Emorragia digestiva [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]

Definizione: E' il sanguinamento nel lume intestinale, determinato da cause diverse: ulcere, tumori, malformazioni vascolari, complicanze di interventi endoscopici, ecc. Il sanguinamento può essere acuto o cronico. Può essere trattato con tecniche endoscopiche. (Dr. Felice Cosentino)

Voci correlate:   Acloridria    Aerofagia    Alitosi    Alvo  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Emorragia digestiva"

  • Gastrite emorragica da GAVE (Ectasia Vascolare Gastrica Antrale). Trattamento endoscopico
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’Ectasia Vascolare dell’Antro Gastrico (GAVE) è una causa importante di emorragia digestiva cronica caratterizzata da piccoli e diffusi vasi dilatati distribuiti sulla mucosa dell’antro gastrico che sanguinano spontaneamente. Tale patologia è anche definita con il termine di “water melon stomach” (“stomaco ad anguria”) quando le ectasie vascolari si dispongono sulle pliche e sono convergenti al piloro. La terapia di elezione è quella endoscopica ed il trattamento con Argon Plasma Coagulation (APC) ha trovato il favore degli operatori per l’efficacia, la facilità d’impiego ed i bassi rischi connessi alla procedura. Recentemente, con risultati clinici preliminari, sono state impiegate anche la “Legatura Elastica Endoscopica (Endoscopic Band Ligation – EBL) e la Radiofrequenza (RF)
     
  • La gastroscopia transnasale: sempre più gradita da pazienti e medici
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - A quasi 20 anni dalla sua nascita (Shaker, 1994) la gastroscopia trans nasale (GTN) ha conquistato pazienti e medici. I pazienti, in quanto trovano tale esame per niente fastidioso e che non richiede sedazione. I medici perché hanno trovato in questo strumento una nuova possibilità per allargare le indicazioni nell’endoscopia diagnostica e terapeutica del tratto digestivo superiore.
     
  • La cirrosi epatica
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Cirrosi Epatica (CE) è una malattia del fegato contraddistinta da una profonda alterazione strutturale dell'organo e caratterizzata dalla presenza di aree di necrosi, di noduli rigenerativi, da fibrosi e da profonda alterazione del sistema vascolare del fegato
     
  • Il sanguinamento da varici esofagee e gastriche
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’emorragia digestiva nel paziente cirrotico è determinata in circa il 60-70% dei casi dalla rottura delle varici esofagee. La mortalità legata al primo sanguinamento è del 30-50 %. Sono fondamentali quindi la prevenzione del primo episodio di sanguinamento, la gestione del sanguinamento acuto e la prevenzione del risanguinamento.
     
  • I sanguinamenti del tratto digestivo inferiore
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Per emorragie del tratto digestivo inferiore si intendono convenzionalmente quelle che originano a valle del legamento di Treitz; tuttavia nella maggior parte dei casi, con tale termine si indicano le emorragie che si verificano a livello del colon.
     

Consulti relativi a "neoplasie"

News relative a "neoplasie"

  • Patologie chirurgiche della parete toracica: l'arte della ricostruzione
    Chirurgia toracica - La parete toracica è costituita da un insieme di muscoli e strutture ossee che le conferiscono un aspetto e una consistenza simile alla corazza di un leggendario cavaliere medievale. Di fatto uno dei suoi ruoli è quello di proteggere le strutture nobili contenute al suo interno: polmoni, cuore, grossi vasi. Ma la sua funzione non si limita a questo. Dietro quel suo aspetto apparentem [continua...]
     
  • Carcinoma superficiale della vescica. Come comportarsi
    Urologia -  Nella review che riporto in bibliografia sono stati coinvolti alcuni tra i più autorevoli esperti di neoplasia transizionale della vescica (internetional bladder cancer group), e riassume e confronta le raccomandazioni emerse dalle principali linee guida internazionali (EAU, FICBT, NCCN, AUA). Questo argomento è in effetti uno dei più dibattuti nell&rsqu [continua...]
     
  • Sangue occulto positivo ? La colonscopia va eseguita al più presto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Per i pazienti di età compresa fra i 50 e i 75 anni, con riscontro del sangue occulto positivo, è consigliabile eseguire la colonscopia al più presto e, comunque, non oltre i 6 mesi. Un ulteriore ritardo comporta, in base a recenti evidenze scientifiche, un aumento del rischio di cancro colo rettale (CCR).             [continua...]
     
  • Occhio secco e malattie di tutto il corpo
    Oculistica - In questo breve articolo accenniamo alle più comuni malattie internistiche alle quali sono associate alterazioni del film lacrimale. La conoscenza di queste malattie è fondamentale per il ruolo che il medico oculista può avere nell'individuare i primi sintomi di una malattia o nel confermare subito un sospetto diagnostico al fine di trattare più precocemente possi [continua...]
     
  • Il sistema immunitario contro la leucemia
    Medicine non convenzionali - Il sistema immunitario di nuovo al centro delle attenzioni nei confronti della lotta ai tumori; in questo caso la scoperta è relativa alle leucemie ed è della nostra ricercatrice Chiara Bonini, vicedirettore della divisione di Immunologia, Trapianti e Malattie infettive dell'Ircss San Raffaele di Milano, che insieme a Fabio Ciceri, Direttore dell' Ematologia e Trapianto di midol [continua...]
     
  • “Tumori della Ghiandola Lacrimale" a cura di Angela Lanza e Maria Antonietta Blasi
    Oculistica - ricevo e pubblico in anteprima un interessante articolo sui  "Tumori della ghiandola lacrimale" della dott.ssa Angela Lanza e della prof.sssa Maria Antonietta Blasi U.O.C. Oncologia Oculare Istituto di Oftalmologia Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma   I tumori della ghiandola lacrimale rappresentano tra il 5% e il 25% dei tumori orbitari e sono relativamente rari [continua...]
     
  • La colonscopia con videocapsula può sostituire la colonscopia convenzionale?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Assolutamente no!  La Videocapsula non può sostituire la colonscopia convenzionale che rappresenta ad oggi il mezzo migliore per la diagnosi delle neoplasie benigne e maligne del colon, ma può essere considerata un’indagine complementare solo in caso di colonscopia incompleta o in soggetti che non possono effettuare la colonscopia tradizionale. Tali sono le conclusi [continua...]
     
  • E' una molecola la causa di alcune sterilità maschili
    Andrologia - L’infertilità maschile su base genetica comprende numerose patologie, come la sindrome di Kallmann, caratterizzata da testicoli piccoli (ipogonadismo) e dalla perdita parziale o totale di percepire gli odori (disosmia o anosmia). Tutte queste problematiche genetiche sono dovute alla mancanza dell’ormone ipotalamico GnRH, che controlla e stimola la sintesi dei due ormoni ipofisar [continua...]
     
  • Arriva il “bisturi invisibile”: vita difficile per le cellule tumorali
    Radiologia - Nelle scorse settimane è stato deliberato l’acquisto per la nostra ASL LE di una modernissima apparecchiatura che è l’acceleratore lineare di ultima generazione capace di generare un fascio radiante invisibile e “atraumatico” in grado di colpire selettivamente le cellule neoplastiche con dosi letali per il tumore e contestualmente in grado  [continua...]
     
  • Nuovo vaccino presto disponibile contro l'HPV
    Andrologia - L’Human Papilloma Virus (HPV) o Papilloma è una famiglia di virus estremamente diffuso ed aggressivo che colpisce indifferentemente sia uomini che donne. Alcuni tipi di HPV possono causare lesioni cutanee, note come condilomi, creste di gallo, verruche genitali, che spesso possono determinare lesioni precancerose a livello dell'epitelio; un’infezione persistente pu&ogr [continua...]
     

Consulti recenti su "neoplasie"



  Il termine neoplasie è stato visto 3010 volte.
 

Specialisti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva:


Trova il tuo Gastroenterologo »

advertising
 
ultima modifica:  11/10/2015 - 0,66         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy