Gastroscopia [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]

Definizione: Indagine strumentale endoscopica che esplora la cavità gastrica. (Dr. Alessandro Scuotto)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Gastroscopia"

  • I polipi (adenomi) del duodeno. Trattamento endoscopico.
    Chirurgia dell'apparato digerente - Gli adenomi del duodeno, come quelli del colon, possono trasformarsi in adenocarcinoma e tale rischio é proporzionale alle loro dimensioni. Per tale motivo, una volta diagnosticati, é indicata la loro rimozione. L’endoscopia costituisce una valida opzione terapeutica.
     
  • Un approfondimento sui tumori ileali
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Un approfondimento sui tumori ileali, patologia di rara osservazione ma da conoscere
     
  • Gastrite emorragica da GAVE (Ectasia Vascolare Gastrica Antrale). Trattamento endoscopico
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’Ectasia Vascolare dell’Antro Gastrico (GAVE) è una causa importante di emorragia digestiva cronica caratterizzata da piccoli e diffusi vasi dilatati distribuiti sulla mucosa dell’antro gastrico che sanguinano spontaneamente. Tale patologia è anche definita con il termine di “water melon stomach” (“stomaco ad anguria”) quando le ectasie vascolari si dispongono sulle pliche e sono convergenti al piloro. La terapia di elezione è quella endoscopica ed il trattamento con Argon Plasma Coagulation (APC) ha trovato il favore degli operatori per l’efficacia, la facilità d’impiego ed i bassi rischi connessi alla procedura. Recentemente, con risultati clinici preliminari, sono state impiegate anche la “Legatura Elastica Endoscopica (Endoscopic Band Ligation – EBL) e la Radiofrequenza (RF)
     
  • Colite indeterminata: una controversa IBD (malattia infiammatoria cronica intestinale)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nell’ambito delle IBD (Inflammatory Bowel Disease), in italiano MICI (Malattie infiammatorie Croniche Intestinali), l’istopatologo, in genere, è in grado di distinguere istologicamente la Colite Ulcerosa ed il Morbo di Crohn (a localizzazione colica). Tuttavia, nel 10%-20% dei casi non è possibile fornire una sicura diagnosi istologica, talora neanche sul pezzo operatorio, ovvero sul colon dei pazienti per i quali si è resa necessaria l'asportazione chirurgica (colectomia). In tali casi si utilizza il termine di Colite Indeterminata (IC, Indeterminate Colitis),che potrebbe rappresentare un’entità nosologica autonoma, cioè un altro sottogruppo distinto di IBD
     
  • Mal di pancia, dolore addominale improvviso, diarrea, nausea, vomito: pensiamo anche all’Anisakis
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’Anisakiasi, o "malattia del verme delle aringhe", è una malattia parassitaria (parassitosi) causata da un nematode (verme), l’Anisakis Simplex, che può attaccare la parete dell'esofago, dello stomaco o dell'intestino. Fra i sintomi dell’Anisakiasi, spesso vaghi, ricordiamo il dolore addominale improvviso, la nausea, il vomito e la diarrea; a causa di ciò è possibile che si formulino inizialmente ipotesi diagnostiche errate (appendicite, ulcera peptica, ileite di Crohn, etc.). La parassitosi può evolvere fino a determinare quadri di addome acuto, suscettibili di trattamento chirurgico, o generare fenomeni di ipersensibilità ed allergia, anche gravi, come lo schock anafilattico. Il modo migliore per prevenire questa malattia è quello di evitare di mangiare pesce crudo o poco cotto. La crescente popolarità di piatti orientali, come i famosi piatti a base di pesce crudo (sushi, sashimi, ceviche, etc.) lascia prevedere un crescente aumento del numero di casi di Anisakiasi
     
  • La diagnosi delle patologie dell’intestino tenue con la risonanza magnetica: l’entero-RM
    Radiologia - L’entero-RM è una tecnica diagnostica che, tramite la risonanza magnetica, consente di visualizzare e studiare l’intestino tenue
     
  • Sangue occulto nelle feci: tumore o altro?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La presenza del sangue occulto nelle feci indica un minimo, lento (e spesso) intermittente sanguinamento nel tratto digestivo. Tale perdita ematica, il più delle volte asintomatica, non consente di definire la natura e la sede del sanguinamento. Ogni tratto del canale alimentare può essere sede del sanguinamento e le patologie possono andare da cause benigne (emorroidi ) a patologie molto più gravi (tumori). Per accertarne la causa sono, quindi, necessari accertamenti mirati dopo valutazione medica
     
  • La gastrite atrofica: una precancerosi di frequente riscontro
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Gastrite Atrofica (distinta nei due tipi A, su base autoimmunitaria, e B, su base infettiva HP-correlata) è un processo di infiammazione della mucosa gastrica di tipo cronico, che si sviluppa gradualmente e può durare per un periodo di tempo molto lungo
     
  • Esofago di Barrett: prevenzione, diagnosi e terapia della complicanza tumorale
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - In questo ultimo decennio l’endoscopia ha dato una svolta determinante nel campo della diagnosi e della terapia dell’esofago di Barrett. In particolare, le attuali tecniche endoscopiche di resezione/ablazione hanno ormai sostituito l’intervento chirurgico di esofagectomia (gravato da mortalità e complicanze importanti) quando si è in presenza di lesioni che possono essere asportate totalmente e il cui rischio di metastasi è nullo o trascurabile (displasia grave, adenocarcinoma T1a)
     
  • Reflusso gastroesofageo: qualcosa è cambiato
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Le nuove linee guida basate sull’evidenza dell’American College of Gastroenterology
     

Consulti relativi a "Gastroscopia"

News relative a "Gastroscopia"

  • Colonscopia robotica 2017
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Colonscopia convenzionale eseguita con l’endoscopio flessibile, grazie alla superiore capacità diagnostica congiunta con la possibilità di effettuare prelievi bioptici e di rimuovere i polipi, è da sempre considerato il gold standard ovvero l’esame di prima scelta per la diagnostica delle malattie del colon e, soprattutto, per la prevenzione del cancro del colon [continua...]
     
  • Gastrite: di cosa stiamo parlando?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Sono appena stati pubblicati i dati del consensus meeting tenuto a Kyoto sulla definizione, classificazione, diagnosi e terapia di gastrite e duodenite. Il termine innanzitutto non dovrebbe essere utilizzato per definire quadri aspecifici che rientrano sotto il termine di dispepsia, ovvero cattiva digestione. Si tratta infatti di un processo infiammatorio dello stomaco la cui diagnosi deve essere [continua...]
     
  • Una gastroscopia ben fatta
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La gastroscopia è uno degli esami più comunemente eseguiti in un servizio di endoscopia e fornisce informazioni preziose e insostituibili per lo studio delle patologie del tratto digestivo superiore. A volte tuttavia ci chiediamo se l' esame al quale ci siamo sottoposto è stato eseguito correttamente, ovvero rispettando i criteri per la corretta esecuzione di una procedura, [continua...]
     
  • La gastroscopia nel reflusso gastroesofageo: chi rischia di più... vi si sottopone di meno!
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Negli USA il sintomo pirosi (“bruciore di stomaco”), legato alla Malattia da Reflusso GastroEsofageo ( MRGE o GERD, GastroEsophageal Reflux Disease) colpisce fino al 20% della popolazione, con oltre 4,59 milioni di visite ambulatoriali e 96.000 ospedalizzazioni/anno, con un costo/anno stimato di 9,3 miliardi dollari.Nell'anno 2009, negli USA, sono state effettuate 6,9 milioni di Esofag [continua...]
     
  • Endoscopia in gravidanza, si o no?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La sicurezza di un esame endoscopico in gravidanza è un argomento non del tutto definito. L'American College of Gastroenterology ha recentemente pubblicato le sue a riguardo. E' giustificato e corretto eseguire una procedura comunque invasiva durante la gravidanza quando la mancata esecuzione dell'esame potrebbe nuocere alla salute della madre o del feto. E' noto come il feto sia p [continua...]
     
  • Cancro dello stomaco: cosa sappiamo e come evitarlo
    Chirurgia generale - Si tratta in più del 90% dei casi di un adenocarcinoma,dal punti di vista istologico. Rari sono i linfomi, i carcinoidi e i tumori stromali. E’ un tumore con diversa distribuzione geografica e più comune nell’uomo rispetto alla donna, globalmente al quarto posto nell’ uomo ed al quinto nella donna per incidenza globalmente considerato. I fattori di  [continua...]
     
  • Come morì il "miglior attore del ventesimo secolo"?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - New York, 1956. Un attore famoso viene ricoverato d'urgenza in ospedale per tosse persistente difficoltà a deglutire e calo di peso in progressivo peggioramento negli ultimi 6 mesi.   Aveva 57 anni  e non aveva mai avuto problemi di salute tranne una piccola ferita al labbro diversi anni prima. Era pero' un accanito fumatore e un buon bevitore. Figlio di un noto chirurgo e  [continua...]
     
  • Reflusso, ernia iatale e cancro esofageo: correlati ad obesità e cinture strette?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nell’obesità centrale (chiamata anche obesità viscerale o androide, caratterizzata dalla distribuzione del grasso corporeo prevalentemente a livello addominale) un girovita eccessivo ed una cintura stretta possono essere considerati due fattori di rischio per il cancro dell'esofago. Lo suggerisce uno studio effettuato presso l’ “Institute of Cardiovascular and Me [continua...]
     
  • Cosa fare quando il reflusso non risponde alla terapia
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’introduzione nella pratica clinica degli inibitori di pompa protonica, ovvero omeprazolo e derivati, ha rivoluzionato la terapia della malattia da reflusso negli ultimi anni, tuttavia ben il 10-40% dei pazienti con sintomi da reflusso rispondono in modo insoddisfacente al trattamento e costituiscono un problema diffuso, considerata la prevalenza elevata della malattia. La definizione di r [continua...]
     
  • Sposarsi fa male? La storia del generale che morì dissanguato la prima notte
    Chirurgia generale - Basso di statura, con un largo torace ed una testa grande; i suoi occhi erano piccoli, la sua barba sottile e brizzolata; aveva un naso piatto ed una carnagione scura, che metteva in evidenza la sua origine. Era poligamo, a 47 anni poco prima della propria morte si era appena sposato con la sua ultima moglie Idlico ed aveva festeggiato con un abbondante banchetto ed alcolici a volontà al [continua...]
     

Consulti recenti su "Gastroscopia"



  Il termine Gastroscopia è stato visto 9322 volte.
 

Specialisti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva:


Trova il tuo Gastroenterologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,44         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy