APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "metastasi alle ossa"

  • Metastasi alle ossa: complicanze e corretto approccio
    Oncologia medica - Breve riassunto della patologia metastatica alle ossa
     
  • Encondroma
    Chirurgia della mano - E' un tumore benigno molto comune nelle ossa lunghe della mano, costituito da tessuto cartilagineo (da cui il nome di "condroma") che deriva dalla cartilagine di accrescimento. E' localizzato soprattutto alla metafisi prossimale delle falangi e del I metacarpo e alle metafisi distali dei metacarpi delle ossa lunghe.
     
  • Radioterapia stereotassica (SBRT) per le metastasi epatiche: nuova opzione efficace e non invasiva
    Radioterapia - La radioterapia stereotassica consente oggi di intervenire anche sul fegato preservandolo dagli effetti collaterali della tossicità e allo stesso tempo permette una terapia non invasiva
     
  • Esostosi o osteocondroma
    Ortopedia - L'Esostosi rappresenta lil tumore benigno più frequente dello scheletro, si localizza a livello delle cartilagini di accrescimento; il trattamento è chirurgico se è dolorosa o per motivi estetico-funzonali. La trasformazione è rara.
     
  • Sindrome di Zollinger-Ellison
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La sindrome di Zollinger-Ellison è una condizione clinica in cui l'ipersecrezione acida gastrica, determinata da un gastrinoma, provoca ulcera peptica grave.
     
  • Follow-up dopo l'intervento: quali sono i controlli da fare?
    Senologia - Oggi sembra ormai definito un atteggiamento di tipo “regime di minima”, finalizzato ad una precoce diagnosi di eventuali recidive loco regionali, senza un inutile accanimento.
     
  • L'acido ialuronico e la rizoartrosi
    Chirurgia della mano - L’artrosi è una malattia caratterizzata dalla lenta e progressiva degenerazione della cartilagine articolare. In una articolazione normale la cartilagine articolare riveste le ossa permettendo a queste di scivolare l’una sull’altra senza alcun artrito
     
  • L'osteonecrosi dei mascellari nei pazienti in trattamento con bifosfonati
    Odontoiatria e odontostomatologia - I bifosfonati oggi figurano tra i 20 farmaci più prescritti al mondo. Negli ultimi anni son comparse sempre più numerose segnalazioni di casi di Osteonecrosi dei mascellari (ONJ).
     
  • Lo sviluppo della senologia chirurgica moderna
    Senologia - Ormai è stata raggiunta la consapevolezza che la conservazione della mammella,oltre ad essere importante in non condiziona il rischio di metastasi a distanza rispetto alla classica mastectomia.
     
  • Acondrogenesi: una causa di nanismo su base genetica
    Ginecologia e ostetricia - Pur trattandosi di una malattia molto rara, l'acondrogenesi è spesso fonte di notevoli ansie e paure nella coppia in quanto il riconoscimento dell'anomalia fetale in utero, spesso affidato a piccoli e sfumati segni (tra l'altro incostanti), nella gran parte dei casi individuati, avviene tardivamente.
     

Consulti relativi a "complicanze"

  • Estrazione denti del giudizio e canale nervoso
    Odontoiatria e odontostomatologia - 08/11/2005 - Gentili medici, vi scrivo perchè dovrei estrarre i denti del giudizio, soprattutto perchè il molare dell’arcata inferiore sx si trova in posizione perpendicolare al dente contiguo e l’incisivo laterale sx dell’arcata infer si è leggermente spostato indietro rispetto agli altri tre incisivi. Il mio dentista ed il chirurgo mi hanno detto che devo estrarre i due denti del giudizio dell’arcata infe [continua...]
     
  • Un intervento risolutore deciso 4 mesi fa, ma, visto il miglioramento,
    Colonproctologia - 06/06/2007 - Soffro di emorroidi da 5 anni. Ho subito 3 cicli di legature senza risultati apprezzabili. Due mesi fa, dopo l'ennesima crisi in seguito ad un'improvvisa stipsi, ho assunto l'hamolind e la situazione è notevolemente migliorata. A breve dovrei subire un intervento risolutore deciso 4 mesi fa, ma, visto il miglioramento, a me non sembra più necessario. Cosa devo fare? Grazie per il vostro prezioso  [continua...]
     
  • Complicanze post operatorie (tecnica longo)
    Colonproctologia - 27/05/2008 - Gentili dottori, mi appello alla vostra competenza e cortesia. Mio fratello venti giorni fa ha subito un intervento di emorroidopessi secondo Longo, dopo tre giorni è stato dimesso (come mi sembra di capire avvenga di prassi in questi casi) nonostante avvertisse forti dolori. Al quinto giorno ha avuto una forte emorragia che ci ha costretti ad un ricovero urgente nella città in cui eravamo i [continua...]
     
  • Diverticoli a 39 anni
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - 30/05/2006 - A seguito di colonscopia ho avuto diagnosticato "numerosi diverticoli anche profondi" vorrei sapere: 1 - Come è possibile avere diverticoli a 39 anni non avndo mai sofferto di stipsi ? 2 - E' grave averla diagnosticata ad un età "giovane" o meglio sarò più soggetto a complicanze rispetto ad un soggetto più "anziano" 3 - Il numero e la loro profondità peggioreranno col tempo ? 4 - E' vero che [continua...]
     
  • Coliche alle colicisti
    Chirurgia dell'apparato digerente - 04/02/2008 - Salve, ultimamente, mi prendono molto frequentemente delle coliche alle colicisti, che mi procurano inizialmente un forte mal di schiena nella zona lombare, dopodichè mi prendono dei dolori fortissimi appena sotto le costole, sulla parte destra. Da un'ecografia effettuata, risultano dei calcoli alle colicisti, in particolare il referto dice: Non dilatazione delle vie biliari intra-epatiche o del  [continua...]
     
  • Stent "medicato" o "non medicato"?
    Cardiologia interventistica - 09/05/2006 - Salve, vorrei sapere se esiste una regola generale, se è una valutazione oggettiva del medico al momento dell'intervento ,o altro, quando eseguendo un'angioplastica, si introduce uno stent medicato, rispetto ad uno non. Chiedo questo perchè purtroppo a mio padre, dopo l'applicazione di 2 stent , e ad appena 6 gg dall'intervento, quello non medicato ( applicato su coronaria dx) è stato soggetto a [continua...]
     
  • Curare la miopia progressiva
    Oculistica - 23/06/2005 - Ho 37 anni ma la mia miopia continua a peggiorare sono a circa -12 e -3 di astigmatismo. Ho già terminato lo sviluppo da molto tempo, ma la miopia continua crescere di circa -0.25 l'anno. Possibile che non si possa fare nulla per fermarla ? Avevo sentito parlare di un collirio in sperimentazione per curare la miopia: http://www.italiasalute.it [continua...]
     
  • Un dolore non forte ma continuo al testicolo sinistro che si estende anche nella zona inguinale
    Andrologia - 26/01/2007 - Gentili dottori, dopo 1 anno e 2 mesi di tentativi falliti, il ginecologo di mia moglie ha consigliato esami sia a me che a lei (io ho 34 anni, lei 33). Gli esami del sangue (dosaggi ormonali) di mia moglie sono risultati a posto. Il mio spermiogramma ha i seguenti valori: volume: 3.5 ml aspetto: proprio viscosità: nei limiti fluidificazione: fisiologica concentrazione 72 mln/ml mobil [continua...]
     
  • Colesteatoma e Pseudomonas
    Otorinolaringoiatria - 26/02/2005 - Salve. Posto qui un messaggio da parte di mio zio e vi ringrazio anticipatamente sulle eventuali risposte. Salve.Sono stato operato ambi due orecchie di timpanoplastica aperta, primo intervento nel 2001 orecchio Dx per togliere un colesteatoma, con complicanza, dopo circa un anno, con un altro intervento per togliere due ghiandole piene di secrezione. Nel 2005, dopo una tac mi hanno riscontrato d [continua...]
     
  • Grosso nodulo colloido-cistico tiroideo
    Endocrinologia - 19/10/2009 - Salve, ho 35 anni e scrivo per sottoporvi il mio problema che mi sta assillando ormai da mesi, nella speranza che qualcuno possa darmi un consiglio illuminato: a luglio di quest'anno ho notato un rigonfiamento nella parte destra del collo, per farla breve dopo aver fatto tutti gli accertamenti del caso (ecografie, analisi del sangue, ago aspirato e varie visite specialistiche dall'endocrinologo), [continua...]
     

News relative a "complicanze"

  • Ripetere la biopsia della prostata porta a un maggior rischio di ospedalizzazione?
    Urologia - Molti si chiedono se un numero crescente di biopsie della prostata siano associate ad un aumento del rischio di complicanze infettive. Ovviamente l'esposizione ripetuta agli antibiotici potrebbe creare resistenza ai farmaci. In questo studio è stato “ interrogato” il SEER (Surveillance, Epidemiology) per il database 1991-2007 per determinare il tasso di ospedalizzazione in 13.883 (prim [continua...]
     
  • Gli anticoagulanti non vanno stoppati in chirurgia plastica
    Chirurgia plastica e ricostruttiva - Gli anticoagulanti e gli antiaggreganti piastrinici possono essere continuati nei giorni precedenti e nel postoperatorio in pazienti che si sottopongono a interventi di chirurgia plastica facciale, senza rischi di complicanze. E' il risultato di un recente studio osservazionale che potrebbe portare a cambiamenti radicali nella pratica clinica mettendo fine allo stop preoperatorio degli anticoagul [continua...]
     
  • La blefaroplastica superiore
    Chirurgia plastica e ricostruttiva - La blefaroplastica è una procedura chirurgica che ha lo scopo di migliorare l’aspetto estetico e la funzionalità delle palpebre, rimuovendo o rimodellando in maniera personalizzata la pelle, il tessuto muscolare, il tessuto grasso in eccesso dalle palpebre stesse. Non sempre sarà necessario agire sui tre tessuti; il tipo di tessuto in eccesso e la quantità variano [continua...]
     
  • Come evitare complicanze durante intervento di cataratta
    Oculistica - Uno studio recente pubblicato su Journal of cataract & Refractive surgery  di ottobre 2011 afferma che più tempestiva e precoce è l'asportazione di un cristallino catarattoso e minori sono i rischi di rottura capsulare. Lo studio che sfrutta i dati dello SWEDISH NATIONAL CATARACT REGISTER valutando tutti gli interventi di cataratta eseguiti in SVEZIA dal 2002 al 2009 indica nel 2.09 per cento [continua...]
     
  • Le complicanze della biopsia prostatica
    Urologia - La biospia eco guidata con sonda transrettale è considerata lo standard per la diagnosi del carcinoma della prostata. In mani esperte, è generalmente una metodica sicura con bassi tassi di complicanze. Le complicanze minori, tra cui l ematuria, l'emospermia e la rettorragia sono relativamente comuni dopo la procedura, ma di solito sono fenomeni auto-limitanti, che non richiedono assistenza ospe [continua...]
     
  • Diverticolite: un rischio da antinfiammatori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Uno studio recente, pubblicato su Gastroenterology, dimostra che l'uso abituale di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), incluso l'acido acetilsalicilico, è associato ad un aumento del rischio di diverticolite del colon e di emorragia diverticolare. Lo studio prende le mosse dall'osservazione che, in pazienti affetti da malattie reumatologiche in terapia con FANS, oltre alle note complica [continua...]
     
  • Attenzione alle visite gratuite in chirurgia estetica pubblicizzate sul web
    Chirurgia plastica e ricostruttiva - Perché la visita specialistica privata non deve essere gratuita Il Chirurgo Plastico quando esegue una prima visita finalizzata ad un intervento di chirurgia estetica, ha bisogno di tempo: per ascoltare il paziente, per osservarlo e visitarlo, per pensare e riflettere. Tutto ciò offre una qualità superiore all’atto medico che comprende la raccolta completa dell’anamnesi, la visita approfondita, i [continua...]
     
  • Ablazione percutanea dei tumori renali
    Urologia - Da uno studio della Clevaland Clinc, Ohio (Stati Uniti) si conferma come nei pazienti monorene, l'ablazione percutanea TAC guidata sia una alternativa efficace al trattamento chirurgico dei tumori renali, garantendo ridotte complicanze, minimo impatto clinico e ridotti danni alla funzionalità renale. 65 sono stati i pazienti trattati con crioablazione o radiofrequenza e la percentuale di sopravviv [continua...]
     
  • A proposito di lipofilling mammario...
    Chirurgia plastica e ricostruttiva - Il lipofilling è una metodica chirurgica che prevede il riempimento con del tessuto adiposo proprio. Il grasso vene prelevato in aree donatrici, preparato opportunamente ed infiltrato per riempire solchi, modellare superfici, aumentare le proiezioni. E’ vero che esiste una percentuale di grasso che va incontro a riassorbimento, ma il tessuto che attecchisce rimane stabile nel tempo.  [continua...]
     
  • Emorroidi e chirurgia: Longo o THD?
    Colonproctologia - E’ la domanda che da qualche tempo si pongono i proctologi e soprattutto i pazienti quando si trovano nella necessità di esprimere una preferenza o scegliere un centro al quale rivolgersi per risolvere questa malattia. La terapia della malattia emorroidaria è un discorso ben più complesso e non si limita certo a una scelta così netta ma di fatto spesso i pazienti pongono il quesito.   Come risp [continua...]
     

Consulti recenti su "complicanze"

  • Complicanze operazione ernia inguinale
    Chirurgia generale - 05/05/2015 - è vero che nel 30% dei casi nei pazienti sottoposti ad intervento chirurgico di ernia inguinale rimane dolore cronico?? [continua...]
     
  • Iniezione intramuscolare e possibili complicanze
    Cardiologia - 17/03/2015 - Gentili Dottori. Ieri mi sono fatto una iniezione intramuscolare sul sedere, la fialetta è di vetro e il cappuccio va spezzato. Purtroppo capita spesso che questo si spezzi malamente o addirittura si sbricioli. Avendo forte mal di stomaco ho iniettato il buscopan senza fare troppo caso alla situazione. Ho inserito e ho aspirato un pochino per vedere se avevo preso una vena (però come ho detto non  [continua...]
     
  • Spossatezza
    Pediatria - 05/01/2015 - Buongiorno, vi chiedo un parere medico per mia figlia di 26 mesi. Mercoledì scorso (capodanno) la piccola ha avuto la febbre che si è protratta per circa tre giorni.La temperatura è salita fino a 39°C, e l'abbiamo trattata con tachipirina. Sicuramente la bambina è stata contagiata dal virus influenzale, in quanto anche il sottoscritto in quei giorni presentava febbre alta e dolori articolari, t [continua...]
     
  • Risultato holter 24h
    Cardiologia - 23/12/2014 - salve, scrivo per mio padre 82 anni con cardiomiopatia ipertrofica, con ipertrofia ventricolare uniforme di grado severo (concentrica), setto ventricolare 20mm, diametro ventricolare sinistro 43mm (FE 50-55%), insufficienza mitralica moderata, ectasia dell'aorta ascendente 38mm, iperteso da sempre e bradicardico. negli ultimi mesi alterna bradicardia a fibrillazione atriale. in cura con bivis e  [continua...]
     
  • Dolori al petto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - 16/12/2014 - gentilissimi, soffro di reflusso da almeno 10 anni; 5 anni fa tramite visita + EGDS mi diagnosticarono ernia Iatale più esofagite grado B. Da allora sono in terapia con lansoprazolo 30, prima a periodi e negli ultimi 4 anni invece continuativa per tutti i giorni. La terapia è stata da subito efficace per molti sintomi (pirosi, disfagia ecc) tranne che per i dolori al petto e alla schiena che pe [continua...]
     
  • Complicanze allergiche?
    Odontoiatria e odontostomatologia - 07/12/2014 - "Le complicanze allergiche, pur rappresentando una quota numericamente trascurabile (1%), sono clinicamente rilevanti per la loro imprevedibilità e potenziale letalità." Ho letto questa frase su un sito di medicina e mi sono preoccupata non poco. Mi chiedo: prima di un’anestesia per togliere un terzo molare è quindi sempre meglio fare le prove allergiche sul medicinale da iniettare (qualunque  [continua...]
     
  • Tachicardia parossistica sopraventricolare, possibili complicanze
    Cardiologia - 27/08/2014 - Salve dottore, Soffro di TPSV, ed ho avuto 2 casi acuti dove sono andato in ospedale per farmi passare tale tachicardia. Tutte le visite ok. Ora curo questa TPSV con i betabloccanti. Il medico ha detto che se persiste la situazione a lungo termine dovremo fare un intervento di ablazione. La mia domanda è: siccome vi potrebbero essere dei problemi a livello elettrico di questa tachicardia sopraven [continua...]
     
  • Complicanze dopo aborto interno
    Ginecologia e ostetricia - 02/07/2014 - Buongiorno, Mi trovo all'estero per lavoro e il 2 di giugno mi è stato diagnosticato un aborto interno alla 7 settimana + 4. Mi sono state indotte le contrazioni tramite inserimento di Misoprostol (qui viene utilizzato questo farmaco) per via vaginale (400 milligrammi in 4 tavolette, ripetuti per due giorni) il 3 e il 4 giugno. Da quel momento, più o meno abbondantemente, ho continuato a sangui [continua...]
     
  • Complicanze post operatorie
    Chirurgia maxillo-facciale - 18/06/2014 - Gentili dottori, scrivo non per me ma per il mio fidanzato. A febbraio è stato operato per asportare un dente del giudizio che si trovava nel seno mascellare e che aveva intorno una cisti.Dopo una settimana sono stati tolti i punti. Dopo 10 giorni era quasi totalmente sgonfio e tutto sembrava essere tornato alla normalità.Passato un mese però il gonfiore è tornato come nel post operatorio ed è  [continua...]
     
  • Mal di schiena da sforzo - complicanze
    Neurochirurgia - 14/05/2014 - Salve, chiedo un vostro consulto in merito a un mal di schiena che ho da circa 3 mesi. Il mal di schiena purtroppo me lo provocai in palestra dopo aver sostenuto un esercizio sbagliato di sollevamento pesi. Il risultato fu un mal di schiena alla zona lombo-sacrale che gradualmente si è accentuato sempre più. Per essere più preciso quando mi piego con il busto in avanti, come se volessi prendere q [continua...]
     


  Il termine complicanze è stato visto 4195 volte.
 

Specialisti in Oncologia medica:


Trova il tuo Oncologo »

advertising
 
ultima modifica:  19/09/2013 - 0,50        © 2000-2015 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy