Metronidazolo [Ginecologia e ostetricia]

Definizione: Principio attivo contenuto in alcune specialità medicinali.E' indicato per il trattamento di cervico-vulvo-vaginiti sostenute da Trichomonas,Gardnerella,Candida e flora batterica sensibile. Vedi Meclon (Dr.ssa Vincenza De Falco)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Metronidazolo"

  • La chirurgia orale nel paziente in terapia anticoagulante o antiaggregante
    Odontoiatria e odontostomatologia - I farmaci utilizzati nella prevenzione della malattia tromboembolica possono causare problemi emorragici in caso di interventi di chirurgia orale. E' necessario informare l'odontoiatra se si assumono tali farmaci
     
  • Transaminasi alte (ipertransaminasemia) le cause, cosa fare, come interpretare l'aumento dei valori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E’ piuttosto frequente riscontrare degli innalzamenti, spesso lievi, dei valori delle transaminasi sieriche, anche in pazienti asintomatici, spesso a seguito di indagini ematochimiche di routine richieste dal proprio medico di base. Occorre dire che non sempre una ipertransaminasemia di lieve entità viene presa nella dovuta considerazione dal medico, con il rischio di non identificare una malattia epatica, potenzialmente curabile. Le transaminasi sono degli enzimi intracellulari, che possono derivare da vari organi o tessuti. La causa più comune di ipertransaminasemia è la Steatosi (fegato grasso) non-alcolica (NAFLD, Non Alcoholic Fatty Liver Disease, NAFLD), che può colpire fino al 30% della popolazione; l’evoluzione estrema della NAFLD è la Steatoepatite non alcolica (NASH, Non-Alcoholic SteatoHepatitis), considerata una delle principali cause di cirrosi epatica di origine ignota. Se l’anamnesi e l'esame fisico del paziente non suggeriscono una causa, occorrerà avviare una valutazione graduale sulla base della prevalenza delle malattie che causano lieve innalzamento dei livelli di transaminasi.
     
  • Clostridium difficile, diarrea e colite da antibiotici, colite pseudomembranosa: facciamo il punto
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Negli ultimi anni si è registrato un aumento della frequenza, oltre che della gravità, delle Infezioni da Clostridium Difficile (ICD o CDI, Clostridium Difficile Infections, o CDAD, Clostridium Difficile Associated Disease) sia in ambiente intra- che extra-ospedaliero, associate ad una elevata probabilità di recidiva dopo il trattamento. Il Clostridium Difficile rappresenta l'agente patogeno principale della “colite da antibiotici”, ma anche di molte infezioni comunitarie, nelle quali i fattori di rischio non sono sempre collegabili all’uso di antibiotici o ad una ospedalizzazione precedente, sicchè le infezioni gastrointestinali legate a questo germe hanno assunto un ruolo di rilievo nel dibattito medico e scientifico; pertanto esse rappresentano, oggi, un'importante entità nosologica, anche in termini di costi, economici e socio-assistenziali
     
  • Colite indeterminata: una controversa IBD (malattia infiammatoria cronica intestinale)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nell’ambito delle IBD (Inflammatory Bowel Disease), in italiano MICI (Malattie infiammatorie Croniche Intestinali), l’istopatologo, in genere, è in grado di distinguere istologicamente la Colite Ulcerosa ed il Morbo di Crohn (a localizzazione colica). Tuttavia, nel 10%-20% dei casi non è possibile fornire una sicura diagnosi istologica, talora neanche sul pezzo operatorio, ovvero sul colon dei pazienti per i quali si è resa necessaria l'asportazione chirurgica (colectomia). In tali casi si utilizza il termine di Colite Indeterminata (IC, Indeterminate Colitis),che potrebbe rappresentare un’entità nosologica autonoma, cioè un altro sottogruppo distinto di IBD
     
  • La vaginite infettiva più comune: la vaginosi batterica
    Ginecologia e ostetricia - La vaginosi batterica è un infezione vaginale spesso trascurata nelle diagnosi, che porta serie complicanze alla donna se non trattata adeguatamente
     
  • Rettocolite ulcerosa: trattamento chirurgico, proctocolectomia restaurativa, J-Pouch e Pouchite
    Colonproctologia - La Colite fulminante, il Megacolon tossico, le RCU resistenti alla terapia medica, il riscontro di placche displasiche (Dysplasia-associated mass lesions, DAML) o di aree di degenerazione carcinomatosa, sono le condizioni per le quali è indicato il trattamento chirurgico della Rettocolite ulcerosa. La procedura chirurgica di scelta è la colectomia con anastomosi ileo-pouch-anale (IPAA). La maggior parte dei pazienti con RCU sottoposti a questo trattamento che prende il nome di Proctocolectomia Restaurativa sono inclini a sviluppare complicazioni infiammatorie e non infiammatorie. Nel 50% circa dei pazienti con IPAA ci si può aspettare almeno un episodio di pouchite
     
  • Pancreatite acuta: le nuove linee guida dell’American College of Gastroenterology
    Chirurgia dell'apparato digerente - Appena pubblicate le nuove linee guida dell' American College of Gastroenterology per la corretta diagnosi e terapia della pancreatite acuta
     
  • La malattia di Crohn perianale
    Colonproctologia - Il Morbo di Crohn (MC) è una Malattia Infiammatoria Cronica Intestinale (MICI) che può interessare l’intero tubo digerente, dalla bocca all’ano
     
  • Gastrite e gastropatia: una patologia spesso misconosciuta ed una terminologia abusata
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il termine "gastrite" è, talvolta, erroneamente usato per descrivere i sintomi di dolore o fastidio nella parte superiore dell'addome. In verità molte malattie e disturbi possono causare questi sintomi. La maggior parte delle persone che lamentano sintomi addominali superiori non è affetta da gastrite. La Gastrite è una condizione patologica nella quale il rivestimento dello stomaco (mucosa) è infiammato, ne consegue una ridotta produzione di acido, enzimi e muco con conseguenti turbe digestive.
     
  • Sindrome da sovracrescita batterica nel tenue o SIBO (Small Intestinal Bacterial Overgrowth)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nella SIBO si ha una crescita esagerata di batteri (almeno 10 – 15 volte la norma) e la mutazione della popolazione batterica che tende ad assomigliare a quella del colon
     

Consulti relativi a "Metronidazolo"

News relative a "Metronidazolo"

  • Gastroenterologia 2016: cosa è successo di importante?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il 2016 è stato un anno ricco di novita' per la gastroenterologia e questo è un riassunto ed una selezione delle piu' significative 1) Un trial randomizzato ha confermato l' efficacia del trapianto di feci per curare le infezioni recidive da Clostridium Difficile, patologia in aumento esponenziale.I casi trattati con successo sono risultati essere il 91% rispetto al 63% ottenuto con  [continua...]
     
  • Antibiotici e fertilità maschile
    Andrologia -   Gli antibiotici sono farmaci comunemente prescritti e fondamentali per combattere molte infezioni che possano colpire il nostro organismo. Tra questi la gentamicina, la neomicina e la streptomicina sono antibiotici aminoglicosidici che possono alterare però il numero, la motilità e la morfologia degli spermatozoi.            Un altro ant [continua...]
     
  • Occhio secco e malattie di tutto il corpo
    Oculistica - In questo breve articolo accenniamo alle più comuni malattie internistiche alle quali sono associate alterazioni del film lacrimale. La conoscenza di queste malattie è fondamentale per il ruolo che il medico oculista può avere nell'individuare i primi sintomi di una malattia o nel confermare subito un sospetto diagnostico al fine di trattare più precocemente possi [continua...]
     
  • Eradicare Helicobacter pylori: nuova cura più semplice e più efficace
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L' eradicazione di Helicobacter pylori, batterio associato a patologie digestive, è abitualmente ottenuta associando un inibitore di pompa, ovvero un derivato dell' omeprazolo o un antiacido ad uno o piu' antibiotici variamente combinati per periodi variabili da 7 a 14 giorni nei diversi protocolli. Ad una maggiore durata tuttavia in genere corrispondono maggiori effetti collaterali e [continua...]
     
  • Novità nella terapia della Rosacea
    Dermatologia e venereologia - La Rosacea è una dermatite frequente, ad andamento cronico-recidivante, tipica dell'adulto, le cui cause non sono ancora del tutto note, nonostante un sicuro coinvolgimento di alcune varietà di microorganismi. Nel tempo varie strategie terapeutiche si sono affacciate per il trattamento di questa patologia cutanea, tra cui soprattutto metronidazolo, acido azelaico, prodotti solfora [continua...]
     
  • Infarto, ictus e flora batterica: con i "batteri amici" riduciamo il rischio
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Recenti studi su animali hanno dimostrato l’esistenza di un legame tra il metabolismo microbico intestinale e la malattia coronarica, a causa di sostanze provenienti dalla nostra dieta: la colina presente nella lecitina (fosfatidilcolina) e la carnitina (nelle carni rosse). Ciò avviene attraverso la produzione di un metabolita chiamato TMAO (Ossido di trimetilammina), avente azi [continua...]
     
  • Helicobacter Pylori: al successo dell’eradicazione contribuiscono diversi fattori
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’infezione da Helicobacter Pylori  è comune in tutto il mondo, ed è diffusa in special modo nei paesi in via di sviluppo; inoltre, come noto, è un fattore di rischio per il cancro gastrico, il quale rappresenta la seconda causa di morte per cancro, con una notevole incidenza in alcune aree geografiche come l’America Latina e l’Asia Orientale. In queste  [continua...]
     
  • Perdite vaginali in gravidanza
    Ginecologia e ostetricia - Preoccupazione frequente delle gestanti nella fase iniziale della gravidanza è quella delle perdite vaginali, per questo motivo ribadisco alcuni concetti fondamentali, che potrebbero essere utili: - le donne devono sapere che un aumento nelle perdite vaginali è un cambiamento fisiologico.Un esame più approfondito deve essere preso in considerazione quando le perdite sono associate a PRURITO,CATTI [continua...]
     
  • Antibiotici in oculistica
    Oculistica - Ho chiesto alla dottoressa Mara Gabusi, Farmacista  dell' Istituto Clinico Città’ Studi di  Milano di fare un breve resoconto sugli antibiotici in uso in Oftalmologia, spero che la cosa sia utile a tutti i colleghi oculisti, ai farmacisti ed ai pazienti: "La barriera emato retinica per le sue particolari proprietà rappresenta un distretto complesso per la somministrazione di antib [continua...]
     

Consulti recenti su "Metronidazolo"



  Il termine Metronidazolo è stato visto 2209 volte.
 

Specialisti in Ginecologia e ostetricia:


Trova il tuo Ginecologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,42         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy