Sentimenti [Psichiatria]

Definizione: Stati soggettivi dell'Io caratterizzati dalla proprietà del "piacevole" o "spiacevole". Si possono differenziare i sentimenti somatici localizzati (dolore) o diffusi (benessere, sazietà, stanchezza) ed i sentimeti psichici soggettivi (gioia, tristezza, ecc.) e di valore (di valutazione di sé come forza, vergogna, ecc.) (Dr. Matteo Preve)

Voci correlate:   Acathisia    Acetilcolina    Agorafobia    Algofobia  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Sentimenti"

  • Eventi di perdita: quando il lutto diventa “complicato”
    Psicologia - A tutti prima o poi è capitato di vivere una situazione di lutto che causa sofferenza ed è difficile da superare. Si prova un intenso dolore, si è molto coinvolti emotivamente e ogni altro pensiero perde significato. Solitamente si tratta di un periodo circoscritto. Qui vedremo quali possono essere i motivi per cui la fase di lutto si prolunga eccessivamente e a quali conseguenze può portare.
     
  • Disturbi di Somatizzazione
    Psicologia - Capita sempre più spesso nella pratica clinica di riscontrare delle situazioni di stress psicologico indissolubilmente legato a dolori che riguardano il corpo.
     
  • Depressione post-partum
    Psicologia - La depressione post partum rappresenta una patologia complessa con gravi ripercussioni sulla salute della madre, della coppia e del bambino. E' necessario pertanto un intervento psicologico tempestivo che aiuti non solo nella risoluzione sintomatica ma anche nella comprensione e nella rielaborazione delle cause del disagio
     
  • Il bambino taciturno
    Psicologia - Alcuni bambini rimangono in silenzio all’asilo, a scuola, ai compleanni..mentre a casa parlano talvolta anche vivacemente. Perche fanno così? E come possono venire aiutati? L’articolo offre una chiave di lettura sul tema del mutismo selettivo descrivendone possibili strategie di intervento.
     
  • Come affrontare la morte con i bambini
    Psicologia - Ognuno di noi, prima o poi, si trova a dover affrontare la perdita di una persona amata, e questo è un avvenimento spaventoso e doloroso, che diviene ancora più terribile quando bisogna parlarne a dei bambini. Parlare di morte ai bambini è giudicato anomalo ma, in molti casi, non possiamo impedire che evitano l'esperienza del lutto tuttavia, possiamo capire come affrontare con loro questo tema e come accompagnarli e sostenerli in modo che la loro esperienza sia meno traumatica.
     
  • Senso di sicurezza: il nostro desiderio arcano
    Psicologia - Nel ventre materno eravamo sicuri e protetti. Dopo di che arriva la non accoglienza della nascita che ci lascia nell’incerto. Tuttavia la ricerca di una condizione primitiva di sicurezza rimane radicata lungo l’arco di vita anche quando fatichiamo a riconoscerlo. Abbiamo bisogno di sentirci accolti. La domanda è allora: dove troviamo questo stato emozionale? In che misura essa è necessaria per sentirsi protetti nella propria vita? L’articolo offre un’interessante panoramica sul tema prendendo spunto da ricerche nazionali e internazionali.
     
  • Aspetti psico-sessuologici nell’ipospadia del bambino e dell’adulto
    Psicologia - L'ipospadia è un'anomalia congenita maschile, con ovvie ripercussioni sull'aspetto psicologico, della crescita psico-sessuale, relazionale e di coppia del paziente. L'approccio è integrato
     
  • Un approccio psicoanalitico lacaniano alle psicosi: la psicosi e la psicosi ordinaria
    Psicologia - In questo breve scritto si intende dare una presentazione sebbene didascalica e non certo esaustiva di alcuni di alcuni passaggi logici relativi all'approccio clinico della psicoanalisi lacaniana alla psicosi sino a giungere a descrivere la cosiddetta psicosi ordinaria. Concetto questo che testimonia non solo dell’importanza che l'insegnamento lacaniano riserva alle psicosi ma anche di una ricerca sempre viva e continua in questo campo essendo questa una concettualizzazione nuova per la clinica psicoanalitica.
     
  • La paura degli altri: un caso di fobia sociale
    Psicologia - Attraverso la descrizione di un caso di Fobia Sociale, si indagano le cause, i sintomi e gli sviluppi di un disturbo che genera sofferenza nell'individuo, e si indica come attraverso la psicoterapia sistemica relazionale sia possibile curare il disturbo
     
  • Curare la balbuzie tra mito e scienza
    Psicologia - Parlare di balbuzie non è mai poco sopratutto quando i dati scientifici rivelano sempre di più la sua complessità. In questo articolo il Dr. Elton Kazanxhi esperto nel trattamento della balbuzie rivela un primo sguardo scientifico sul tema. Articolo redato e tratto dal suo ultimo libro in stampa intitolato: La balbuzie nel corpo
     

Consulti relativi a "balbuzie"

News relative a "balbuzie"

  • La balbuzie nel corpo (come difendersi dai ciarlatani)
    Psicologia - Capita di imbattersi sul Web  in siti dove promettono  corsi miracolosi che eliminano  e sconfiggono la balbuzie, ognuno di questi finti terapeuti della parola si  danno arie su come eliminare la balbuzie, raccontano di come hanno fatto  essi stessi ad uscire dal problema, nulla di male se non fosse che commettono un errore semplice: dimenticano  che la balbuzie e u [continua...]
     
  • I Tic
    Psichiatria - La Nosografia Moderna Partirei come si addice ad un bravo psichiatra ragionevolmente aggiornato, da quanto “sancito” dal DSM V a proposito di questo disturbo, definito come: “improvviso, rapido, ricorrente non ritmico atto motorio o vocale”. Il DSM V cataloga i tic come una “condizione ad esordio nel periodo dello sviluppo neurologico”, all'interno di un grupp [continua...]
     
  • Impotenza maschile: la sofferenza celata, aspetti medici, psicologici e sociali
    Andrologia - Mi ha molto colpito leggere un articolo pubblicato Giovedì 7 novembre 2013 sul Secolo XIX Levante intitolato “Muore facendo sesso: mix di pillole dell’eros”, che descriveva la morte di Fabio, deceduto il 31 Ottobre scorso, all’età di 46 anni, stroncato da un infarto, durante un rapporto sessuale con la compagna. Io sono un Neurologo, in ruolo all’Ospeda [continua...]
     
  • Riflessione psicologica: cura della balbuzie e ruolo della psicoterapia
    Psicologia - Mi capita negli utimi tempi di avere in studio pazienti clienti che mi chiedono consulto per il disturbo del linguaggio chiamato Balbuzie. Essendo io stesso soggetto a balbuzie ho fatto un mio personale percorso di ricerca,cura e mi sono occupato anche di clinica. Ho scritto tanti altri articoli al riguardo e non credo di volerci ritornare, rimando il lettore che fosse interessato all'argomento  [continua...]
     
  • La recitazione come psicoterapia
    Psicologia - Immagini, modelli, rappresentazioni e relazioni sociali. Individuo e società. Il gioco delle parti e delle interazioni. Verità dell'interpretazione e finzione attoriale. Guida alle tecniche del personaggio tra archetipi e stereotipi  di Marco Cappadonia Mastrolorenzi     In As you like it (II,8) di William Shakespeare, il nobile Jacques dice che «il mondo è tutto un palcoscenico, e uomini e don [continua...]
     
  • Fobie, ossessioni e depressione: il percorso terapeutico secondo IT di Stephen King
    Psichiatria - Un gruppo di ragazzini si ritrovano a formare una banda, la banda dei perdenti, per difendersi dai bulli locali ma anche per darsi forza reciprocamente. Ciascuno infatti ha un suo punto di debolezza, una malattia o una condizione che crea disagio o fa sentire "diversi". Un ragazzo di colore, preso di mira dai coetanei nell'America provinciale degli anni 60, un ragazzo che balbetta, un ragazzo obes [continua...]
     
  • Il Mutismo Selettivo
    Psicologia - Il Mutismo Selettivo (MS) è un disturbo caratterizzato da una persistente incapacità dei bambini di parlare in specifiche situazioni sociali (per esempio all’asilo o a scuola) nonostante le loro capacità di produzione e comprensione del linguaggio risultino adeguate agli scambi comunicativi verbali in altri contesti (per esempio a casa con i genitori). Attualmente le cause del disturbo so [continua...]
     
  • Il secondo figlio
    Psicologia - (Risposta ad una mamma) Gentile Dott. ….. sono preoccupata per Daniel, mio secondo figlio di 3 anni e 10 mesi. Daniel si comporta sempre male ovunque, tanto che all'asilo spesso per punizione lo mandano in un'altra classe; quello che preoccupa molto è il menefreghismo e la strafottenza verso qualunque rimprovero o punizione. Non esagero se le dico che sembra un teppista di strada, e se lo ri [continua...]
     

Consulti recenti su "balbuzie"



  Il termine balbuzie è stato visto 1045 volte.
 

Specialisti in Psichiatria:


Trova il tuo Psichiatra »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,38         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy