Foto del Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico

Visita Medicitalia per info su Dr. Giovanni Migliaccio, Neurochirurgo. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

11235 Consulti

273 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 466.562 volte

Indice di attività:
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Studio Medico

VIALE MARCHE,64 - 20100 Milano (MI) - Mappa

9.19112199999995 45.4966775

Vedi dettagli

Studio Medico

PIAZZA DEL TOCCO 5 - 89040 Gerace (Reggio-Calabria) (RC) - Mappa

16.21976799999993 38.2712127

Vedi dettagli

Studio Medico

via Fulci,9 - 95100 Catania (CT) - Mappa

15.083732999999938 37.5198622

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Medico molto esauriente, veloce, gentile e disponibile

Tempestività e competenza.

MOLTO FRANCO NEL CONSULTO

06-09-2017
Cauda equina

Un grazie alla grande disponibilità del Dottor Migliaccio. Disponibile all'ascolto e enorme attenzione verso le persone.

03-09-2017
Cifoplastica

Disponibilità e cortesia che dimostrano, anche in assenza di informazioni necessarie a dare un parere specifico, la grande magnanimità.

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Visto 113 volte
Ernia discale
18-10-2017 - Neurochirurgia
Visto 415 volte
Ematoma ipofisario
17-10-2017 - Neurochirurgia
Visto 66 volte
Ernia del disco aderenze
17-10-2017 - Neurochirurgia
Visto 112 volte
Ernia del disco l4l5sesso ernia del disco
16-10-2017 - Neurochirurgia
Visto 142 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli dal blog

IN DUBIO PRO REO
30-07-2017 - Neurochirurgia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 538 volte
Neurinoma dell’acustico: magistrati sviati da periti molto poco periti
21-04-2017 - Neurochirurgia

25 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 6.511 volte
Ancora i medici capro espiatorio dello sfascio della sanità. Che vergogna!!!!
10-01-2017 - Medicina generale

13 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 1.679 volte
Scarsa cultura in RAI
26-10-2016 - Neurochirurgia

3 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 1.264 volte
Di epilessia non è mai morto nessuno e di malnutrizione non si muore in due giorni
07-10-2016 - Neurochirurgia

16 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 4.085 volte

Visualizza tutti gli articoli/news del blog

Ultimi articoli scientifici MinForma

Visto 285.995 volte
Visto 34.323 volte
Visto 132.036 volte
I traumi cervicali come causa di ictus
12-07-2009 - Neurochirurgia
Visto 62.481 volte

Visualizza tutti gli articoli MinForma

Glossario medico

angioma vertebrale

E' un tumore del tutto benigno del corpo di una vertebra. E' costituito da grasso e vasi sanguigni neoformati che sono alimentati da un vaso deputato alla vascolarizzazione delle vertebra. Non ha rivelanza clinica. Solo circa lo 0.5% di essi si presenta in forma aggressiva, portando a rischio sia di fratture che di compressione delle strutture nervose. In tali casi la terapia è chirurgica.

chirurgia mininvasiva

E' la chirurgia che evita l'incisione della cute.Vantaggiosa rispetto alle grandi incisioni di un tempo, non ha significativa differenza sulla tecnica microchirurgica(incisione di 4cm)che consente invece un maggior controllo del campo opertatorio.

Coccigodinia

Nevralgia che si manifesta con forti dolore al coccige soprattutto in posizione seduta. La causa è spesso sconosciuta. La terapia chirurgica,in casi selezionati,è priva di rischi,è efficace con buoni risultati a breve/medio termine.

Coma

Si definisce stato di coma la condizione patologica di perdita della coscienza e vigilanza a seguito di gravi traumi cerebrali o di patologie di altri organi che comunque complicatesi portano alla sofferenza cerebrale. Il coma ha diversi gradi di gravità a seconda delle zone cerebrali interessate dal trauma o da patologie vascolari come emorragie estese. Dagli stati di coma si può "uscire" se persistono segni di funzionalità cerebrale, in tempi però non sempre facilmente predeterminabili

coma farmacologico

Non è altro che l'anestesia generale o narcosi. Si utilizza nei casi di gravi traumi cranici e/o di emorragia cerebrale al fine controllare la respirazione meccanica e di migliorare la perfusione cerebrale senza che il paziente, agitandosi o respirando male, comprometta o peggiori la sofferenza cerebrale in atto.

Decompressione Intraforaminale

Si intende l'asportazione di tessuto discale erniato nel forame attraverso cui transita una radice nervosa oppure l'ampliamento chirurgico dello stesso in caso di restringimento (stenosi foraminale) con effetto compressivo sulla radice.

Discite

E' un processo infettivo che interessa il disco posto tra un corpo vertebrale e l'altro. Può insorgere per inoculazione diretta di microrganismi nello spazio discale (interv.chir.) o per via ematica. In quest'ultimo caso sono microrganismi dello stesso paziente che causano una osteomielite vertebrale con interessamento del materiale discale. La terapia è con antibiotici e riposo prolungato a letto. Quasi sempre biopsia utile per identificare il germe responsabile.

Discopatia

E' una alterazione su base degenerativa del disco intervertebrale dovuta sia all'invecchiamento che al sovraccarico funzionale come si verifica in molte professioni tanto da costituire una malattia professionale indennizzabile.

Ernia discale

Fuoriuscita del nucleo polposo che compone il disco intervertebrale dalla propria sede e suo spostamento nel cavo spinale dove comprime le radici nervose in sede lombosacrale e il midollo e le radici emergenti in sede cervicale e dorsale

Falso ideologico

Commette tale reato il medico che prescrive farmaci, esami diagnostici, terapie senza visitare il paziente, ovvero a distanza tramite email,sms, per telefono via web ecc.

Fibrillazione

Contrazione indipendente di una sola fibra muscolare,invisibile sotto pelle,spesso osservabile alla superficie della lingua

Fibrillazioni nell'ernia discale

Leggasi Fascicolazioni. Presenti in una percentuale più o meno elevata di casi di ernia discale,sono un segno di irritazione radicolare, ma non consentono, da sole, la localizzazione del livello della radice interessata.

Fratture vertebrali patologiche

Si intendono quelle fratture che si verificano anche a seguito di traumi banali,spesso passati inosservati. Esse causano raramente disturbi neurologici, mentre il dolore,spesso invalidante, è l'unico sintoma. Tali fratture oggi si trattano con chirurgia mininvasiva e in anestesia locale, ripristinando la morfologia originaria della vertebra e la regressione totale del dolore.

Gamma-Knife

E' una apparecchiatura (nella struttura molto simile a una RM o TC) che utilizza un fascio di radiazioni (raggi gamma) per colpire con estrema precisione un bersaglio, ovvero una lesione cerebrale (tumori, una malformazione artero-venosa, nevralgia del trigemino), concentrando i raggi in un piccolo spazio, risparmiando quindi il tessuto sano circostante. Ha comunque limiti e precise indicazioni al suo utilizzo.

liquor cerebrospinale

E' un liquido che circola negli spazi cerebrali e nel midollo spinale. Il suo esame è utile per la diagnosi di molte malattie del sistema nervoso centrale

manipolazioni sul collo

Pratiche manipolative assolutamente da sconsigliare nel sospetto di qualsiasi patologia vertebrale.

Mioclonie

Contrazione breve e involontaria di uno o più muscoli con spostamento quando si tratta di un grosso muscolo.Spesso sono fisiologiche e si verificano durante il sonno(m.ipniche)o in stato di veglia(per fatica muscolare o nella succ.fase di riposo)

Osteofita

E' una protuberanza ossea in genere riferibile alle vertebre. Gli osteofiti possono essere del tutto asintomatici come quelli situati nella parte anteriore,mentre quelli posteriori possono essere responsabili di compressione delle strutture nervose pprocurando sintomi da compressione al pari di un'ernia del disco. La terapia spesso è chirurgica.

Osteoporosi

Con il termine osteoporosi si intende una mancanza di nutrizione delle ossa che provoca una rarefazione del tessuto pur mantenendone la calcificazione Tale condizione, dovuta a fattori nutrizionali, metabolici o patologici, causa una minore resistenza e quindi un maggiore rischio di fratture patologiche proprio per la diminuita densità ossea.

Radicolite

E' l'infiammazione di una radice nervosa (cervicale,dorsale,lombare) dovuta a irritazione o compressione ad opera di un evento patologico nella sede di origine della stessa (ernia,osteofiti,stenosi canalare). Esistono però altre cause mediche,come per esempio nelle neuropatie diabetiche. Nel primo caso spesso la terapia è chirurgica

Sciatica Centrale

E' il dolore avvertito ad un arto inferiore che non dipende dall'interessamento dei nervi che lo percorrono nè da una compressione delle radici lombari da cui originano. Per sciatica centrale quindi si intende il dolore lungo un arto inferiore,ma che dipende da una lesione situata in una zona della corteccia cerebrale (il lobulo paracentrale). E' una condizione rarissima,ma va riconosciuta per evitare di trattate erroneamente una più comune sciatalgia.

sfera di cristallo

E' quell'oggetto che i medici non hanno a disposizione per poter formulare diagnosi e terapie a distanza. Molti utenti inviano richieste prive di notizie o molto scarse con la pretesa di ottenerle. A distanza si possono ricevere pareri intuitivi e consigli su cosa eventualmente fare, per cui è opportuno che l'utente spieghi brevemente i propri sintomi e trascriva per esteso i referti degli esami eseguiti, anche se non sotituiscono nè le immagini nè la visita medica diretta

Spazio Intersomatico

E' lo spazio esistente tra un corpo vertebrale e l'altro. In esso è contenuto il disco intervertebrale che ha una funzione ammortizzatrice dei carichi e delle sollecitazioni sulla colonna vertebrale. La sua fuoriuscita da tale spazio configura l'ernia del disco. Erniare significa venir fuori, essere fuori dalla propria sede naturale di un organo o parte di esso.

Trigemino

Il trigemino è un nervo cranico composto da tre grossi rami che si distribuiscono in molti distretti del volto e ha funzioni sia motorie che sensitive. Quando viene leso uno dei suoi rami, l'espressione clinica è la nevralgia, caratterizzata da dolore molto intenso.E' importante ricercare la causa per attuare la precisa terapia che può essere sia medica che chirurgica.Oggi disponiamo di farmaci efficaci,ma anche di una chirurgia risolutiva e non sempre invasiva, come la promettente Gamma-Knife

Mostra altri termini

Visualizza tutto il glossario medico

Speciale Salute

Tutto sul trigemino
28-12-2013 - Neurochirurgia
Visto 55.607 volte
Tutto sull'Ictus
03-01-2012 - Neurochirurgia
Visto 185.508 volte

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1979 presso UNIVERSITA' DI NAPOLI. Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano.

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Note e interessi

Specialista in Neurochirurgia

Curriculum vitae

NOTIZIE INERENTI IL CURRICULUM POSSONO ESSERE LETTE CONSULTANDO IL SITO WEB :
www.giovannimigliaccio.it
 
 

Sito web

Attività su Medicitalia

Il Dr. Giovanni Migliaccio è specialista di medicitalia.it dal 2006.

È referente scientifico di medicitalia.it per la specializzazione di Neurochirurgia.

Elenco specialisti referenti d'area