Visita Medicitalia per info su Dr. Magda Muscarà Fregonese, Psicologo, Psicoterapeuta. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

3369 Consulti

117 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 104.764 volte

0 Articoli
0 Speciali Salute
Indice di attività:
36% attività +36
20% attualità +20
20% socialità +20
Centro di medicina

Viale della Repubblica-10/b - 31020 Villorba (Treviso) (TV) - Mappa

12.2248905 45.6686756

Vedi dettagli

Studio dott.ssa Magda Muscarà

Corso del Popolo, 96 - Mestre - 30100 Venezia (VE) - Mappa

12.2417062 45.4855836

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Grazie dell'apprezzamento, che è ricambiato!

Ringrazio per la risposta.

Grande cortesia e gentilezza

La ringrazio per la sua rapida risposta. Comunque si, studio alla facoltà di medicina: mi accingo a frequentare il secondo anno. Spero che riuscirò a realizzare questo mio sogno, quello di diventare un bravo medico.

grazie, interessante e utile

25-07-2017
Solitudine

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Gelosia e bugie: dov'è l'amore?
21-10-2017 - Psicologia
Visto 62 volte
Visto 481 volte
Come superare un’umiliazione
18-10-2017 - Psicologia
Visto 181 volte
Bambino nervoso
17-10-2017 - Psicologia
Visto 177 volte
Tradimento virtuale?
16-10-2017 - Psicologia
Visto 178 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli dal blog

Né né... molto meglio di quel che sembrano
16-07-2016 - Psicologia

7 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 1.515 volte
Il figlio cronico
21-01-2016 - Psicologia

6 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 2.542 volte
Una lotta continua: i bambini nel permanere del conflitto
09-10-2015 - Psicologia

4 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 3.150 volte
Andiamo... la famiglia in cammino
09-12-2012 - Psicologia

3 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 3.147 volte
L’adolescenza (parte terza): il gruppo dei pari
11-04-2012 - Psicologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 6.130 volte

Visualizza tutti gli articoli/news del blog

Glossario medico

"dipendente dal campo"

Soggetto la cui serenità, autostima, progettualità risente in modo eccessivo dal contesto, affettivo, sociale, lavorativo, quindi dalla approvazione o dalle critiche degli altri.

"gruppo dei pari"

gruppo costituito da adolescenti e giovani in cui il soggetto, in un rapporto a specchio, riconosce le proprie difficoltà, le proprie scelte a volte oppositorie e che viene percepito dal soggetto stesso come un porto sicuro, affettuoso, fonte di sicurezza mentre cerca di staccarsi dalle regole della famiglia e di una certa società

"parentema"

Secondo Franco Fornari il parentema è costituito dall'insieme dei valori, progetti, legami affettivi che costituiscono il collante della famiglia.Spesso nei matrimoni e nelle relazioni che si sfasciano non si è tenuto abbastanza conto di quanto sia potente e tenace il parentema.

"scena manifesta"

è la situazione che appare agli occhi deglialtri, figli, parenti, amici. Non sempre corrisponde a verità, poichè mancano tutte le implicazioni più importanti , cioè quelle relativa agli aspetti affettivi, sessuali, di potere, fondamentali all'interno di ogni relazione.

"superegoico"

Atteggiamento caratterizzato da eccessivo senso del dovere che spinge il soggetto ad uno stile di vita esigente ,rigido, che si scosta da un vivere normale caratterizzato da norme realistiche, condivisibili., flessibili.

Attaccamento

Sentimento che lega il bambino alla madre, fonte di accudimento, calore, rassicurazione emotiva e fisica. Può succedere che nella coppia uno dei partner sia legato all'altro più per bisogno di sicurezza che per amore.

Autodirezionalità

Obbiettivi scelti in base alla gratificazione personale, assenza di standard prosociali interni e grande difficoltà del soggetto di uniformarsi alle norme culturalmente condivise, di comportamento etico

burn- out

Sindrome che può presentarsi in operatori professionali che si occupano di relazioni di aiuto. Le cause possono essere diverse: affaticamento eccessivo stress mancato riconoscimento del lavoro svolto, quindi calo della motivazione. Dobbiamo a Maslach e Leiter ( 2000) l'analisi di questa sindrome che comporta deterioramento delle emozioni, dell'impegno e problemi di adattamento nei gruppi di lavoro.

Cenestopatia

sensazione dolorosa a volte vaga, a volte più intensa in qualche parte del corpo, spesso correlata ad una eccessiva centratura sul sè in generale e sul sè corporeo in particolare, in soggetti che presentano nodi irrisolti sul piano affettivo. Spesso vivono in situazione di allarme, si sentono in pericolo, si sentono spesso soli, non abbastanza considerati, amati.

comunicazione non verbale

noi comunichiamo non solo con le parole, ma il tono di voce, gli sguardi, i silenzi, gli atteggiamenti, la distanza parlano per noi e sono spesso sono più veri e sinceri di quello che diciamo, magari difensivamente

costanza dello stile di vita

Secondo Adler ciascuno di noi ha una modalità con cui si rapporta al mondo esterno, alla famiglia, al partner, questa modalità, disponibilità, o intransigenza, perentorietà o flessibilità , ciascuna di queste modalità tende ad essere costante, cioè a durare nel tempo anche col variare delle situazioni, perciò è opportuno tener conto anche di questo nelle scelte di vita.

dinamica di potere

modalità relazionale con cui un soggetto più forte e meno motivato tende a tenere in scacco il partner, il quale cerca di moltiplicare le attenzioni e l'amore

dismorfobia

nasce da una ossessiva attenzione al proprio corpo ed ai possibili difetti fisici, vissuti come molto gravi e pesanti. Alle spalle vissuti di insicurezza e scarsa autostima , spesso riconducibili alla storia del soggetto .

Divorzio Psichico

è il punto d'arrivo di un processo , difficile e doloroso, che permette al soggetto di superare il lutto relativo alla fine del proprio matrimonio. Infatti essere formalmente divorziati non è certo sufficiente per voltare davvero pagina.

egoriferito

soggetto che tende a tener conto solo del proprio punto di vista, dei propri pensieri, desideri, problemi, gli altri non vengono visti , nè compresi veramente

fiducia di base

Secondo Erickson la fiducia di base nasce nella prima infanzia in seguito al sentire che i propri bisogni sono soddisfatti e che il mondo è un posto buono e piacevole poichè le esperienze sensorilali positive sono garantite dall'amore della madre.

fratria

insieme dei fratelli e delle sorelle di un soggetto. Spesso il rapporto con la fratria influisce più di quanto non sembri nel rapporto col partner ( es. uomini competitivi che seducono e anche si innamorano di donne sposate, possibilmente con uomini di buon livello sociale. Ossessione amorosa , gelosia ,di donne verso uomini impegnati..)

lesbismo egodistonico:

atteggiamento sofferto di soggetti che non accettano e soffrono il loro orientamento sessuale e rischiano di fare scelte sessuali sbagliate, autoimposte per paura del giudizio del mondo esterno, di partner tradizionali che non vogliono far soffrire.

Nevrastenia

Dobbiamo questo termine, ormai desueto nel linguaggio medico a Beard (1839-1883), il quale così definiva la sofferenza funzionale dovuta ll'impoverimento della forza dei nervi. Secondo Freud la caratteristica della nevrastenia , classificata fra le neurosi è data dalla sproporzione fra le sofferenze registrate e lamentate minuziosamente e la modestia dei sintomi obiettivi.

Residui Diurni

Nei nostri sogni, secondo Freud, si affacciano tracce di quello che abbiamo vissuto, gioito, sofferto , precedentemente. Materiale importante e significativo che va compreso come un messaggio che l'inconscio ci manda .

sindrome del nido vuoto

situazione emotiva caratterizzata da tristezza, apatia,pensieri negativi.Spesso presente , dopo che i figli adulti ed autonomi vanno via di casa nelle madri eccessivamente centrate sulla famiglia , Queste donne spesso hanno difficoltà a pensare ed organizzare interessi, obbiettivi, autonomi, diversi , gratificanti,.

Super-io

Istanza morale che secondo Freud giudica, soppesa, controlla il nostro comportamento, ha una funzione normativa e pulsioni sia quelle sessuali che quelle aggressive,viene costruito dalle norme morali trasmesse dalle figure significative della nostra infanzia (genitori, insegnanti).

Vissuti Abbandonici

I vissuti abbandonici, sono i sentimenti che abitano i pensieri di soggetti che hanno sperimentato una perdita , lontananza, disamore, lutto , da parte di persone significative della loro infanzia e della loro vita. Questi soggetti, possono sperimentare una grande ansia nei confronti del partner ed anche nei confronti di amici.. temono di perderli, temono la lontananza fisica ed emotiva che li farebbe ripiombare nella solitudine e nell'insicurezza.

Mostra altri termini

Visualizza tutto il glossario medico

Eventi e congressi

Visto 498 volte

Informazioni professionali

Laureata in Psicologia nel 1975 presso UNIVERSITA' DI PADOVA . Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Veneto.

Verifica dati su PSY.it »

Note e interessi

Psicoterapeuta ad approccio psicodinamico
Specializzazione in dinamiche familiari, adolescenza, ansia, depressione, crisi di coppia.

Da molti anni svolgo consulenze come perito d'ufficio (Tribunale di Venezia) e perito di parte (Tribunale di Venezia e Tribunale di Treviso) in caso di...

Leggi tutto

separazione e affido minori.

Curriculum vitae

Laurea in Psicologia presso l'Università di Padova con Tesi in Psicologia dinamica Prof, Grazia Fava Vizziello 110 e lode
Corso di Specializzazione  quadriennale presso l'Ospedale di Conegliano Treviso
Ho collaborato per 25 anni come "Cultore della materia" alla Cattedra di Psicologia dell'Università di Venezia, Cà Foscari Professor Giancarlo Trentini 1977 - 2002 con partecipazione agli esami, seminari, tesi.
Ho insegnato  per 2 anni" Psicologia dello...

Leggi tutto

sviluppo" presso la Scuola Superiore per Assistenti Sociali di Venezia, Professor Lucio Pinkus e in molti altri Corsi: Cired, Operatori degli Asili nido, aggiornamento per Professori della Scuola Media.
Ho insegnato per 15 anni nella Scuola Superiore di Turismo di Verona 
Coautore del libro:" Gli spazi dell'altrove" Patron Ed. Bologna  Calogero Muscarà, Magda Fregonese
 
Tirocinante per due anni 1976 1977 presso il Reparto Osservazione Donne dell'Ospedale Psichiatrico di Treviso Cafoncello
Iscritta dal 1976 all'elenco dei Consulenti Tcnici d'Ufficio del Tribunale di Venezia
Per sette anni Psicologa nelle Scuole  materne, elementari , medie del Consorzio tra Comuni della Provincia di Treviso: Zero Branco, Ponzano, Villorba, e Centro di Orientamento Professionale di Lancenigo - Treviso
Libera Professionista dal 1981, ora, da 15 anni, presso il Poliambulatorio Data Clinica di Treviso

Sito web

Attività su Medicitalia

La Dr. MAGDA Muscarà Fregonese è specialista di medicitalia.it dal 2012.

È referente scientifico di medicitalia.it per la specializzazione di Psicologia.

Elenco specialisti referenti d'area