Torna a Medicitalia.it oppure fai il LogIn     

Ultimi aggiornamenti da Medicitalia:

Feed RSS Dr. Marcello Sergio

torna alle news
 

Aborto spontaneo ricorrente: quanto è utile la terapia antitrombotica?

 Ginecologia e ostetricia - News generale del 31/05/2011 - 1760 visite

Il verificarsi di un aborto spontaneo e’ purtroppo evenienza non rara, specie in occasione della prima gravidanza. La percentuale si attesta sul 5% di tutte le gravidanze iniziate e la causa rimane il piu’ delle volte sconosciuta.

Spesso quando si verificano episodi abortivi spontanei e’ frequente l’utilizzo di farmaci antitrombotici.

Sono stati quindi portati a termine 2 recenti studi

www.ncbi.nml.nih.gov/pubmed/20335572

www.ncbi.nml.nih.gov/pubmed/20335577

 

realizzati su 364 donne con storia di aborti spontanei da causa ignota ai seguenti regimi terapeutici: 80 mg/die di aspirina associata a 2850 UI/die di nadroparina sottocute, oppure aspirina da sola oppure ancora placebo.

Tra il campione considerato, 299 donne (82%) hanno iniziato una gravidanza e 197 (54% del totale, 66% delle gravide) hanno portato a termine la gravidanza. Nei tre gruppi di trattamento il tasso di natalità è stato praticamente identico, non osservandosi quindi differenze tra le donne trattate e quelle non trattate. Gli studi sono stati quindi interrotti per inefficacia della terapia.

Le conclusioni a cui sono arrivati gli Autori sono che la terapia antitrombotica non ottiene alcun risultato negli aborti ricorrenti, che continuano a rimanere inspiegabili.

 


Altri articoli di Dr. Marcello Sergio:

Commenti alla news:

Aggiungi commento


Clicca qui per accedere con il tuo utente oppure registrati gratuitamente per commentare.

 

L'autore ha scelto le seguenti regole per commentare questa news:
X [commenti NON AMMESSI da parte dei professionisti iscritti]
O [commenti AMMESSI da parte degli utenti]


 

Condizioni di utilizzo
MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento, sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il medico curante. No al fai da te: affidati sempre al tuo medico di fiducia.

Autori e copyright
Per partecipare a Medicitalia ogni professionista invia la documentazione della propria abilitazione professionale.
Tutti i contenuti scientifici sono forniti dai professionisti iscritti.
E' vietata la riproduzione e la divulgazione, anche parziale, senza autorizzazione scritta.

Dichiarazione di conformità alle linee guida emanate dall'Ordine:
Il sottoscritto Dr. Marcello Sergio dichiara che il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel rispetto delle linee guida approvate dalla FNOMCeO inerenti l’applicazione degli artt. 55, 56 e 57 del Nuovo Codice di Deontologia Medica.