Riduzione della capacità uditiva di uno od entrambe le orecchie dovuto ad una stimolazione acustica intensa o protratta.

Definizione

Riduzione della capacità uditiva di uno od entrambe le orecchie dovuto ad una stimolazione acustica intensa e di breve durata, o protratta ma anche di più bassa intensità.

 

Cause

Eccessiva stimolazione acustica dovuta ad esempio a deflagrazioni, spari, musica ad alto volume (discoteche, concerti), sirene. Si verifica molto frequentemente in coloro che lavorano in ambienti rumorosi come nell' industria metallurgica, tessile, manufatturiera in genere, stampaggio, chimica e molte altre, per i quali comunque è stato individuato il rischio di "Tecnopatia da rumore" e sono obbligati all'uso dgli otoprotettori. Si verifica anche in coloro che si espongono per hobby a fonti rumorose come per chi pratica caccia, tiro a segno, bricolage, frequentazione di discoteche ed uso di riproduttori musicali portatili.

 

Sintomi

Ovattamento auricolare bilaterale o monolaterale con o senza acufeni (fischi, ronzii, ecc).

 

Trattamento

Visita specialistica Audiologica/Otorinolaringoiatrica, esame audiometrico tonale ed esame impedenzometrico. Riposo acustico. Se il trauma è del tipo acuto ed insorto da poco è possibile trattarlo con Ossigenoterapia Iperbarica. Dubbia l'efficacia dei farmaci.

 

Prognosi

Nel Trauma Acustico Acuto è prevista un graduale recupero della capacità uditiva e scomparsa dell'acufene. Può permanere un difetto uditivo e l'acufene.
Nel Trauma Acustico Cronico non vi sono possibilità di recupero uditivo ma è necessario ridurre l'esposizione alla fonte di rumore anche con l'uso di otoprotettori adeguati ed omologati, inoltre è necessario sottoporsi annualmente ad un esame audiometrico tonale.