Esame Stabilometrico Statico.

E' un esame che ha come fine la rilevazione e la quantificazione delle oscillazioni che il corpo umano compie nel cercare di mantenere l'equilibrio (posturale) in stazione eretta ed immobile, valutando l'apporto che l'apparato visivo, labirintico, propriocettivo, determinano nello stabilire la strategia, scelta dal sistema nervoso centrale, nel consentire di mantenere la condizione di equilibrio posturale statico. L'esame consente quindi di individuare quali sono i distretti sensoriali disfunzionanti e di programmare in maniera mirata l' iter riabilitativo vestibolare.

L'esame stabilometrico statico può quindi dare indicazioni al Medico per sottoporre il paziente ad ulteriori accertamenti diagnostici p.es. valutazione oculistica/ergoftalmologica, valutazione neurologica, valutazione ortopedica/fisiatrica ed altre.

L'esame viene proposto a coloro che lamentano una sensazione di instabilità (dizziness) che meglio viene definita dai pazienti come "galleggiare nell'aria" o "camminare in una barca". Si differenzia quindi nettamente dalla vertigine che viene sperimentata come sensazione di rotazione del propio corpo rispetto all'ambiente o viceversa dell'ambiente rispetto al proprio corpo.

E' un'indagine che quindi fa parte della valutazione delle patologie dell'equilibrio ed è parte integrante dell' indagine otovestibolare e permette quindi di riconoscere e distinguere le vestibolopatie periferiche dalle vestibolopatie centrali.

Questo esame viene anche utilizzato in ambito Medico Legale per la valutazione della idoneità allo svolgimento di particolari mansioni lavorative. Viene utilizzato per lo studio delle turbe dell'equilibrio susseguenti a traumi cranici e cervicali, permettendo di constatarne la reale presenza o un tentativo di simularle o dissimularle.

Modalità

L'esame viene eseguito presso centri diagnostici specializzati in diagnosi e cura delle patologie dell'equilibrio. Esso è parte integrante dell' "Esame Otovestibolare" ma può essere richiesto da altri Medici come esame di approfondimento diagnostico specificando "Esame Stabilometrico Statico".

E' un esame assolutamente non invasivo che viene proposto per la fascia di età da 11-65 anni. Ha una durata di circa 15 minuti. Si svolge stando in piedi in stazione eretta sulla pedana di rilevazione e guardando una mira visiva. L' elaborazione dei dat è effettuata da un computer utilizzando un software apposito. Il risultato dell'esame viene ottenuto immediatamente.