Obiettivo: descrivere l’efficacia del nostro programma di sostegno e promozione dell’allattamento al seno sulla popolazione del comprensorio di Varese.

Francesco Tandoi, Gaia Francescato, Lorenzo Giacchetti, Elena Pastò, Stefania Viero, Angela Bossi, Massimo Agosti - U.O. Nido, Neonatologia e Terapia intensiva neonatale - Ospedale "Filippo Del Ponte” – Varese

Introduzione

E' ampiamente dimostrato che ogni forma di supporto all’allattamento al seno, aumenta significativamente la sua durata fin oltre i 6 mesi dopo il parto.

In base a queste evidenze, il nostro Dipartimento materno ha strutturato una policy di supporto e promozione che inizia fin dai primi momenti dopo il parto, quindi durante la degenza di madre e bambino in ospedale e culmina in un ambulatorio infermieristico-ostetrico ad hoc dopo la dimissione. Vengono indirizzate a tale ambulatorio donne alla prima gravidanza o in caso di insorgenza di problematiche che interferiscono con tale pratica

 

Obiettivo

Descrivere l’efficacia del nostro programma di sostegno e promozione dell’allattamento al seno sulla popolazione del comprensorio di Varese.

 

Materiali e metodi

Al campione di madri eligibili viene consigliato il supporto post-dimissione. L’ambulatorio è tenuto da un team interdisciplinare con una infermiera della Neonatologia coadiuvata da un gruppo di ostetriche; le valutazioni sono effettuate per tre volte a settimana (per un totale di 20 ore). Viene fornita anche la disponibilità a un counselling telefonico. L’analisi osservazionale è stata condotta sul territorio di Varese nel periodo di un anno (Marzo 2009 – Marzo 2010).

 

Risultati

Il numero totale di neonati a termine durante il periodo in analisi è stato di 3533 soggetti. Alla dimissione abbiamo programmato 1568 appuntamenti in ambulatorio (44.3%); 532 (34%) hanno rifiutato il controllo. Il rimanente campione di 1036 soggetti è stato valutato in ambulatorio fra il 7° e il 12° giorno dopo la dimissione.

La capacità dell’intero percorso nel senso della promozione e del sostegno dell’allattamento al seno è testimoniata dall’incremento significativo di allattamento materno esclusivo (p<0.001) da 679 (65.5%) neonati alla dimissione a 749 (72.3%) al momento del controllo in ambulatorio. Parimenti, abbiamo riscontrato una significativa riduzione (p<0.001) di supporto con formula in quei neonati dimessi con regime complementare da 346 (33.4%) a 240 (23.1%).

 

Conclusioni

Si conferma che il nostro progetto di migliorare l’intenzione delle donne ad allattare al seno e la loro motivazione attraverso un programma articolato sia durante l’ospedalizzaazione che dopo la dimissione può avere un significativo ruolo di supporto per le donne alla prima gravidanza. Le risorse e i costi per le aziende ospedaliere appaiono complessivamente sostenibili.