Che il caldo non faccia bene agli spermatozoi è oramai patrimonio comune. Decine di lavori scientifici confermano come il tenere al fresco i testicoli produca effetti benefici alla fertilità. Alla nostra latitudine, dove si alterna una stagione prevalentemente calda ad una prevalentemente fredda, ne consegue, dati i tempi di maturazione degli spermatozoi umani, che le probabilità di concepimento sono meno vaghe da due mesi dopo la fine del caldo a due mesi dopo che il caldo è ricominciato.

Perché parlarne allora in Febbraio?
Per prepararci poiché pare che esista un’alternativa meno fastidiosa al chiudersi in casa col condizionatore attaccato a palla per tutta l’estate onde salvare gli affaticati spermatozoi. Un esperimento condotto in Egitto sui conigli, animali che per la cronaca soffrono di una infertilità stagionale che è fastidiosissima per i redditi degli allevatori, dimostra che la somministrazione di R.J., un preparato naturale e biologico sia in grado di prevenire il fenomeno. Pare che aumenti il testosterone e anche la motilità degli spermatozoi in caldana nonché faccia azione di riduzione su colesterolo, trigliceridi e acido urico.

Lo sperimentatore, Samar Elnagar, sostiene che l’R.J. Treatment migliora significativamente lo stato di salute dei conigli accaldati e poco propensi alla riproduzione estiva senza per questo avere la necessità di refrigerare gli stabulari di produzione.

Trasferire la cosa all’uomo è azzardato fino ad un certo punto, il trattamento è in realtà conosciuto e molto sicuro, nonché privo di effetti collaterali. Sembra che sui conigli la dose sia variabile tra i 200 e gli 800 mg per chilo di peso corporeo somministrata una volta alla settimana. Non ci resta che verificare.

 

Il lavoro lo trovate qui http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20538419 e non affannatevi a cercare subito cosa è l’R.J. Treatment, si tratta della notissima Pappa Reale.