A questa positiva conclusione è giunto un vasto studio epidemiologico, pubblicato in questi giorni sul "Journal of Clinical Oncology" organo ufficiale dell’American Society of Clinical Oncology da un gruppo di ricercatori dell’American Cancer Society di, Atlanta.

La correlazione pericolosa tra vasectomia e tumore della prostata e le relative preoccupazioni cliniche erano state sollevate da un articolo "pesante", pubblicato sempre sulla stessa rivista nel 2014 da un gruppo di ricercatori del Department of Epidemiology della Harvard School of Public Health di Boston, che correlava questa procedura chirugica ad un 10% in più di rischio nello sviluppare un cancro alla prostata e soprattutto ad un rischio più elevato del 20% di tumore aggressivo e letale.

 

            

 

Lo studio epidemiologico, ora pubblicato, ha rivalutato questa associazione non positiva dopo aver praticato una vasectomia controllando nel tempo 363.726 uomini statunitensi, che avevano aderito e partecipato ad un programma di ricerca sulla prevenzione del cancro in un periodo compreso tra il 1982 e il 2012; di questi 42.000 erano stati vasectomizzati. In questi 30 anni 7.451 uomini erano morti per cancro alla prostata.

Fatte tutte le correlazioni, complesse e specifiche di tipo epidemiologico ed altro, del caso e suddividendo poi ancora quest’ampia popolazione in sottogruppi più specifici e mirati, gli autori sono giunti alla conclusione che non vi è alcuna correlazione significativa tra la vasectomia e il cancro della prostata o la mortalità da tumore alla ghiandola prostatica.

 

  

 

Se questi dati saranno definitivamente confermati nel prossimo futuro sarà bene focalizzare ulteriormente tutta la nostra attenzione su gli altri due fattori che sembrano importanti e significativi nell’aumentare le probabilità di avere un tumore prostatico e cioè il fumo e l’obesità, fattori e prospettive questi facilmente modificabili con un corretto e sano stile di vita.

 

Fonte:

http://jco.ascopubs.org/content/early/2016/09/15/JCO.2015.66.2361.abstract

Altre informazioni:

http://www.medicitalia.it/news/andrologia/2110-vasectomia-legatura-deferenti-nuove-linee-guida-urologi.html