aids

 

Il consumo di alcol da parte delle persone che vivono con l'HIV / AIDS è associato a una prognosi più grave. L'uso a lungo termine di antiretrovirali può presentare alcuni problemi di salute che possono essere aggravati dal consumo concomitante di alcol. Questo studio ha studiato l'olio di cocco vergine (VCO) come coadiuvante degli effetti deleteri della terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART) e dell'alcol sulla cito-architettura e sul funzionamento del testicolo.

Quaranta ratti Sprague-Dawley maschi adulti, del peso di 165 ~ 176 g, sono stati divisi in otto gruppi e trattati secondo il protocollo. Sono stati esaminati l'esame istologico testicolare, i parametri stereologici, il liquido seminale, il testosterone, l'ormone luteinizzante, l'ormone follicolo-stimolante, il marcatore degli antiossidanti malondialdeide (MDA) e il glutatione antiossidante (GSH).

L'uso di etanolo da solo e di etanolo + HAART ha mostrato una degenerazione estesa nell'epitelio seminifero, una diminuzione della qualità dello sperma, una membrana seminterrata disorganizzata e un interstizio ipocellulare allargato. GSH era significativamente diminuito nel gruppo trattato con etanolo da solo, senza alcun effetto significativo sui livelli di testosterone, LH e MDA.

Il trattamento adiuvante con VCO a basse dosi (2,5 ml / kg / peso corporeo) ha migliorato la motilità spermatica con un parziale ripristino delle alterazioni istopatologiche. Alte dosi di VCO (5,0 mL / kg / bw) hanno mostrato un miglioramento maggiore rispetto alla conta spermatica, aumento dei livelli di ormone anti-ossidante FSH e GSH e una cito-architettura testicolare ben conservata.

 

Conclusioni:

l’articolo evidenzia in ogni caso, pur fornendo delle interessanti soluzioni, quanto l’alcool possa danneggiare l’epitelio seminifero o per lo meno alcuni aspetti della spermatogenesi

Fonte:

Virgin coconut oil extract mitigates testicularinduced toxicity of alcohol use in antiretroviral therapy

  1. O. Ogedengbe