Alcune novità e tante conferme alla Fourth International Conference on Regenerative Surgery tenutasi a Roma la settimana passata.

Abbiamo dunque sempre maggiori motivazioni cliniche ad utilizzare il tessuto adiposo mediante la tecnica del lipofilling praticamente in tutte le parti del corpo.

Al di là dei risultati che otteniamo rimodellando solchi e depressioni grazie all’effetto legato al riempimento ottenuto con le infiltrazioni di tessuto adiposo, assistiamo ad un effetto rigenerativo da parte delle cellule staminali multi potenti contenute appunto nel grasso.

Tutto ciò migliora e potenzia i nostri risultati quando vogliamo correggere esiti cicatriziali o una cute danneggiata da radioterapie o da invecchiamento.

Noi chirurghi plastici, dunque, ci stiamo indirizzando sempre di più ad utilizzare il lipofilling in associazione di tecniche chirurgiche tradizionali o anche in alternativa ad esse con ottimi risultati e con grande vantaggio per i pazienti.