Nasce a Zurigo la "Palazzina antiallergica": una dimora interamente realizzata in materiali ipoallergenici, dal cemento senza antigelo alla calce che sostituisce le vernici ad impianti eletrici isolati e ridotti al minimo.

In questa palazzina vigeranno vari e molteplici divieti, dall'assenza di fumo a quella della rete wi-fi a telefoni cellulari, fino a grill per cottura e detergenti e detersivi chimici.

Immagine della Palazzina e del Cantiere (Foto: RaiNews.it)

Pensata e realizzata su un progetto dell'Architetto Zimmermann, la palazzina, pensata per soggetti con dichiarata "Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla" (SCM), è stata sostenuta anche dal Comune di Zurigo che ne ha concesso l'edificabilità su terreni a condizioni agevolate e con il supporto del proprio Ufficio Tecnico.

Per vivere in questa palazzina i futuri candidati inquilini dovranno presentare un certificato medico che attesti con chiarezza questa patologia.

Chiunque entrerà nella palazzina disporrà di un'area di compensazione nella quale liberarsi degli indumenti ed oggetti potenzialmente inquinanti.

Pur dibattuta la SCM è una patologia che affligge migliaia di persone anche in Italia, e ad oggi, l'allontanamento dalle sostanze chimiche (oltre ad alcune interessanti proposte terapeutiche incentrate sulla desensibilizzazione del paziente mediante immuno-terapia, specie ad alcune molecole ubiquitarie come il Nickel) è l'unica vera arma per combattere tale patologia Allergica e Dermoallergica.

Attendiamo da ricercatori dermatologi, i risultati di quella che potrebbe essere la prima "sperimentazione condominiale" condotta su pazienti-inquilini e, in generale, di questa singolare iniziativa. 

 

Fonte giornalistica:

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/casa-anti-allergica-zurigo-0ff6a752-9905-4750-9709-c2fd02199a79.html