La Rosacea è una dermatite frequente, ad andamento cronico-recidivante, tipica dell'adulto, le cui cause non sono ancora del tutto note, nonostante un sicuro coinvolgimento di alcune varietà di microorganismi.

Nel tempo varie strategie terapeutiche si sono affacciate per il trattamento di questa patologia cutanea, tra cui soprattutto metronidazolo, acido azelaico, prodotti solforati, galenici, vari antibiotici per via orale (tetracicline, metronidazolo, macrolidi).
L'isotretinoina spesso è stata usata in casi di rosacea resistente alle precedenti terapie. In alcune fasi sono utilizzabili anche laser vascolari.

Due studi in fase 3, randomizzati e controllati, in doppio cieco, hanno valutato efficacia e  sicurezza di invermectina 1% crema nel trattamento dell’acne rosacea papulo-pustolosa (PPR).

I pazienti con PPR sono stati trattati, un gruppo con ivermectina 1%, mentre un altro con un veicolo-crema placebo, una volta al giorno. Il 40% dei pazienti del gruppo con ivermectina 1% ha raggiunto un beneficio marcato in entrambi gli studi, dopo 12 settimane, rispetto al 15% dei pazienti rispettivamente trattati con veicolo.

Un miglioramento molto buono della rosacea è stato riportato dal 66-69% dei pazienti trattati con ivermectina 1%, rispetto al 34-39% dei pazienti trattati con il placebo, ottenendo un miglioramento della qualità di vita.

Concludendo, l'ivermectina 1% crema ha mostrato efficacia e sicurezza nel  trattamento delle lesioni infiammatorie della rosacea papulopustolosa di grado moderato-grave.


Bibliografia

Stein L. et al. Efficacy and safety of ivermectin 1% cream in treatment of papulopustular rosacea: results of two randomized, double-blind, vehicle-controlled pivotal studies. J Drugs Dermatol. 2014 Mar;13(3):316-23