La FDA ha approvato per il trattamento su pazienti, un nuovo farmaco il Nivolumab, un anticorpo monoclonale con target PD-1.

Ulteriori recentissimi studi (pubblicati in questo mese febbraio 2016) studi dimostrano, la sua efficacia in combinazione con un altro farmaco immunoterapico di cui abbiamo già parlato, l'Ipilimumab, come già dimostrato nella più importante rivista scientifica al mondo il New England Journal of Medicine 

I dati a nostra disposizione dimostrano che i pazienti con melanoma metastatico, sottoposti a questa tearpia immunologica hanno una percentuale di sopravvivenza al di sopra del 73% ad un anno, rispetto ad oltre il 30% in meno per chi effettua la chemioterapia tradizionale.

Il problema italiano è che questo nuovo farmaco, il Nivolumab ancora non è in piena disposizione per la somministrazione convenzionata nei pazienti affetti da questa gravissima malattia. Cosa che in Gran Bretagna accade già correntemente.

L'Italia faccia in fretta: questi malati hanno poco tempo a disposizione e le prospettive di cure riportano dati di una significatività tale, da non essere trascurata!

Non dimentichiamo inoltre che ad oggi, l'arma migliore contro il MELANOMA è la prevenzione e la prevenzione si effettua con la Visita dermatologica e la Dermoscopia in Epiluminescenza.

 

Fonti:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26767073

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26027431