E' noto da tempo che la presenza di calcoli alla colecisti è in relazione con i fattori di rischio cardiovascolare, tuttavia non è ben chiaro se la presenza di calcoli aumenta il rischio di malattia coronarica.

colecisti

Un recente lavoro pubblicato su Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology da un gruppo di epidemiologi statunitensi dimostra che la relazione esiste, almeno nella popolazione studiata, ovvero piu' di 800000 soggetti e 51000 pazienti affetti da malattia coronarica inseriti un una metanalisi di 7 studi.

Nel gruppo di pazienti cardiopatici, il 6% delle donne ed il 3% degli uomino erano portatori di calcolosi della colecisti, in particolare soggetti piu' anziani, fumatori, in terapia con aspirina, sedentari, sovrappeso e spesso affetti da ipertensione, diabete e ipercolesterolemia.

calcoli

Dopo aver consderato dal punti di vista statistico i fattori di rischio noti per malattia coronarica, ovvero età,stile di vista ed altri i ricercatori hanno concluso che i portatori di calcoli alla colecisti avevano un rischio di malattia coronarica superiore del 23% rispetto ai soggetti sani.

Lo studio è pero' osservazionale e non permette di stabilire un eventuale rapporto di causa-effetto ma sottilnea solo l'associazione, infatti obesità, diabete, il sesso femminile ed una dieta ad alto contenuto di grassi e colesterolo e povera di fibre aumentano il rischio di calcolosi che riguarda il 25% della popolazione nei paesi occidentali.

calcoli e problema cardiologico

In conclusione, appare ragionevole studiare attentamente i pazienti portatori di calcoli dal punto di vista cardiologico, considerata l'evidenza dell' associazione.

 

 

 

 

 

Gallstones and risk of coronary artery disease 

Prospective Analysis of 270 000 Men and Women From 3 US Cohorts and Meta-Analysi

Yan Zheng et al

Published online before print August 18, 2016,doi: 10.1161/ATVBAHA.116.307507