E' noto dagli anni 90 che la mancata risposta alla terapia con inibitori di pompa spesso dipende da un errore relativo al momento della giornata in cui il farmaco viene assunto.

Una nuova ricerca appena presentata al World Congress of Gastroenterology ha ulteriormente confermato che l' assunzione del farmaco al momento giusto permette di ottenere un miglioramento significativo sui sintomi quando l' indicazione è il reflusso gastroesofageo.

 

E' stato calcolato anche il risparmio ottenibile in termini di giornate di lavoro perse ed assistenza medica aggiuntiva: circa 4 miliardi di dollari all'anno nei soli Stati Uniti.

L' emivita del farmaco è di circa 90 minuti infatti ma un utilizzo corretto permette di ottenere una buona protezione nel confronti della secrezione acida per circa 24 ore.

I pazienti spesso pero' non sanno a che ora assumere il farmaco ed il momento ideale sembrerebbe essere dopo un digiuno prolungato, quindi 30 minuti circa prima del pasto principale.

 

Nello studio OSCAR sono stati messi a confronto pazienti con malattia da reflusso nei quali il farmaco omeprazolo al dosaggio di 20 mg veniva assunto prima del pasto principale con pazienti nel quali lo stesso farmaco e dosaggio veniva assunto casualmente in altri momenti della giornata e la differenza sul controllo dei sintomi è stata evidente e significativa indipendentemente da altri fattori considerati (eta', sesso, razza, peso, educazione, fumo, alcool e altro).

 

Una dose subottimale di inibitore di pompa è piu' comunemente assunta se il farmaco è prescritto da un medico non specialista in gastroenterologia o autonomamente dal paziente con farmaco da banco.

Un ulteriore lavoro ha valutato i pazienti affetti da esofago di Barrett nei quali una corretta assunzione di omeprazolo 20 mg ha permesso di ottenere un buon controllo del reflusso e dei sintomi nel 78% dei pazienti.

 

La raccomandazione conclusiva quindi è quella di assumere il farmaco, in linea di massima e al di fuori da situazioni particolari, al minor dosaggio efficace 30 minuti prima del pasto principale della giornata.

 

https://www.gastroendonews.com/In-the-News/Article/03-18/Optimal-Timing-of-PPIs-Can-Improve-Efficacy-Reduce-Cost/47130