Secondo i ricercatori della Baylor University del Texas, una terapia di rilassamento attraverso l’ipnosi, migliora il sesso nelle donne in post-menopausa che hanno vampate di calore di intensità moderata o grave, ansia, irritabilità, problemi nei rapporti sessuali.

I risultati di questo studio, presentati in una recente riunione, su un campione di 187 donne, hanno messo in evidenza che in seguito a cinque sedute settimanali di rilassamento ipnotico, le donne segnalavano soddisfazione sessuale e piacere significativamente più alti, e un disagio minore.

Tale miglioramento è stato osservato anche a distanza di 12 settimane nella valutazione al follow-up.

I ricercatori che hanno effettuato questo studio, hanno notato che la salute sessuale dopo la menopausa può essere influenzata da fattori diversi dalle vampate di calore, tra i quali la stanchezza, l'autostima, un partner in buone condizioni di salute, la qualità della relazione e la mancanza di interesse da parte di uno o di entrambi i partner.

In particolare il dott. Gary Elkins, direttore del laboratorio di ricerca “Medicina Mente-Corpo” della Baylor University, professore di psicologia e neuroscienze e coordinatore della ricerca ha affermato che:

La salute sessuale delle donne migliora quando riescono a dormire meglio, hanno un minor numero di vampate, sono meno stressate e forse anche per altri meccanismi ancora sconosciuti.”

"Le lamentele più comuni delle donne sono stanchezza, ansia, depressione, vampate di calore e la paura del contatto, perché il calore suscitato dal contatto e dalla vicinanza con il partner, può innescare una vampata, e in alcune donne, questo timore accresce la paura dell'intimità”  

Considerando che non tutte le donne possono assumere terapie ormonali sostitutive a causa di controindicazioni ed effetti collaterali, l’ipnosi potrebbe essere un’opzione terapeutica, non farmacologica.

Le ricerche condotte dal dott. Elkins e pubblicate sulla rivista scientifica Menopause di marzo 2013, hanno dimostrato che l'ipnosi clinica può efficacemente ridurre anche le vampate di calore e l’intensità dei sintomi associati tra le donne in post-menopausa, tra cui una diminuzione di ansia e depressione.

                                                  

Saranno necessari indubbiamente ulteriori studi su un campione più ampio di pazienti, ma questi risultati devono farci sperare per il futuro sempre più possibilità terapeutiche alternative a quelle ormonali, efficaci per il trattamento dei disturbi correlati alla menopausa.

In particolare credo che oltre all’ipnosi, qualsiasi altro tipo di tecnica il cui scopo sia il rilassamento psichico oltre che fisico, potrebbe essere analogamente utile per alleviare l’intensità dei disturbi menopausali.

Non a caso esistono studi scientifici che hanno messo in evidenza che ad esempio lo yoga, ma anche l’attività fisica aiutano, in quanto rilassano, scaricano le tensioni e alleviano lo stress, migliorano il tono dell’umore e possono ridurre l’intensità delle vampate, cose queste che si ripercuotono positivamente anche sull’attività sessuale.

 

Fonti:

 

Per approfondire: