Come si può ridurre il rischio di ammalarsi di cancro al seno?

Secondo alcuni scienziati americani dell’American Cancer Society, coordinati dalla prof.ssa Alpa V. Patel, è possibile farlo ANCHE con una semplice passeggiata.

Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, ha esaminato un campione di 73.615 donne in post-menopausa, tra il 1992 e il 2009. Esaminando le loro abitudini, è emerso che la semplice attività quotidiana rappresentata dal camminare, passeggiare, costantemente e regolarmente, era in grado di ridurre il rischio di tumore al seno

In particolare, il paragone è stato fatto con le donne sedentarie, e la conclusione è stata che camminare per almeno un’ora al giorno riduce il rischio di cancro al seno del 14%, un’attività fisica più intensa e prolungata lo riduce fino al 25%.

Gli autori di questo studio affermano che si tratta del primo studio che abbia messo in evidenza che il rischio di tumore al seno si può ridurre anche solo attraverso un’attività moderata e semplice come una passeggiata.

In particolare la prof.ssa Patel ha affermato che questo studio, pur avendo dei limiti nella valutazione di alcuni parametri utilizzati come la razza, l’istruzione, l’attività fisica totale in coloro che svolgono un’attività manuale, rivela che:

" Senza qualsiasi altra attività fisica ricreativa , camminando in media almeno un'ora al giorno c’è un rischio più basso di cancro al seno, e le attività più faticose abbassano ancora di più il rischio.

Sebbene le attuali linee guida raccomandano, per gli adulti al fine di migliorare la salute in generale, almeno 2,5 ore alla settimana di attività moderata , o 75 minuti a settimana di attività aerobica più intensa, meno della metà delle donne adulte americane raggiungono questi livelli di attività .Promuovere quindi la passeggiata come una sana attività per il tempo libero, potrebbe essere una strategia efficace per aumentare l'attività fisica tra le donne in post-menopausa "

Personalmente ritengo molto importante questo studio e le affermazioni della prof.ssa Patel: non sono poche le donne in post-menopausa che hanno difficoltà a fare un’attività fisica più impegnativa come andare in palestra, nuotare, dedicarsi costantemente a uno sport.

A volte perché riferiscono di non aver tempo, a volte perché magari hanno problemi di salute che gli impediscono di fare un’attività sportiva più impegnativa, a volte perché specialmente ora, in tempi di crisi, il costo di un abbonamento in palestra grava non poco sul budget economico familiare.

Ben venga quindi il risultato di questo studio, che mette in evidenza come anche una attività motoria semplice, di intensità moderata, facile da fare ed economica, come può essere una passeggiata, sia in grado di ridurre anche il rischio di tumore al seno.

Ma vi ricordo che una semplice passeggiata quotidiana vi aiuta anche a ridurre il rischio di altri tipi di malattie come ad esempio l’osteoporosi, l'ipertensione, le malattie cardiovascolari (infarto, ictus), il diabete, e poi aiuta a perdere peso, migliora il tono dell’umore, riduce quindi la depressione, l’ansia, e migliora anche la sessualità.

Camminate, passeggiate quindi!

Sempre, ogni giorno camminando, meglio ancora se in compagnia, non dimenticate questo appuntamento per la vostra salute…

 

Fonti:

http://cebp.aacrjournals.org/content/22/10/1906.abstract?sid=c0a27a2d-36a9-443b-ad0d-854813ee47b8

http://www.medscape.com/viewarticle/812116

Lettura consigliata:

Sport e attività fisica in menopausa:

http://menopausaserena.altervista.org/Sport-attività-fisica-in-menopausa.html