Sifilide

La rinascita della Sifilide è l'oggetto di un interessante editoriale che è uscito di recente su Medscape, ad opera della dott. ssa Gail Bolan, Direttore CDC (Division of STD Prevention, National Center for HIV,/AIDS, Viral Hepatitis, STD, and TB Prevention, Centers for Disease Control and Prevention.

Tale malattia, notevolmente diminuita negli ultimi 20 anni, si sta riaffacciando prepotentemente negli Stati Uniti, diffondendosi a livello trasversale, indipendentemente dallo stato sociale e dalla etnia.

Tra i più colpiti spiccano i gay e i bisessuali

Anche le donne, che nelle ultime donne erano meno interessate dalla malattia, presentano un aumento preoccupante di casi di sifilide primaria e secondaria, con rischio di trasmissione congenita al feto. La malattia, se non opportunamente trattata, causa: cecità, sordità, problemi neurologici nell'adulto, morte endouterina e gravi complicanze fetali e neonatali. Fortunatamente la terapia non presenta ancora quei problemi di farmacoresistenza che si verificano nel trattamento di altre malattie a trasmissione sessuale, qualiad esempio la gonorrea,e il farmaco di scelta rimane la Penicillina G Benzatina. 

Come prevenire la Sifilide congenita?

Come per tutte le malattie di cui si ha poca pratica, perchè negli ultimi anni ne era fortunatamente calata l'incidenza, è utile ripassare le norme da seguire.

  • Fare una accurata anamnesi e il test per la Sifilide in fase preconcezionale o almeno all'inizio della gestazione
  • Trattare immediatamente le donne positive a qualsiasi epoca di gravidanza con la Penicillina G Benzatina
  • Controllare che le partorienti abbiano tutte effettuato lo screening per la Sifilide e screenare tutte quelle che non hanno fatto l'esame il gravidanza al momento del ricovero in Ospedale
  • Fare una immediata Denuncia dei casi di sifilide e dei casi di sifilide congenita alle Autorità sanitarie

 


 The Rising Tide of Syphilis: Coming To A Patient Near You- Medscape- Jul 14, 2017