Ha ottenuto il via libera dalla FDA (food and drug administration) la pillola antivirale capace di curare con un'altissima percentuale di successo l'epatite C, la famigerata malattia del fegato, causata dal HCV che ogni anno causa oltre 10.000 morti nel nostro paese. L'Epatite C una volta contratta  (soprattutto per contatto diretto con sangue infetto) può evolversi in poche settimane, oppure passare ad una fase di cronicizzazione che può condurre a cirrosi epatica e al cancro del fegato. 

Si tratta della molecola antivirale Sofosbuvir, che - secondo studi scientifici e soprattutto secondo i dati della sperimentazione di fase III su pazienti volontari - è in grado di portare alla guarigione dal virus HCV una altissima percentuale dei pazienti, anche in mono somministrazione (nel genotipo 2) e dopo una terapia di 12 settimane (1 compressa al giorno) E può eessere utilizzata anche in pazienti più gravi al fine di modificare il decorso della patologia.

I costi sono elevati (1.000 euro al giorno) ma comunque la spesa sanitaria globale condurrà a un ingente risparmio.

Già disponibile in America sarà presto commerciabile anche in italia, probabilmente nei primi mesi del prossimo anno.

Una notizia di portata mondiale che conferma gli enormi progressi della scienza medica nella  cura della Popolazione generale.

fonti

http://www.nature.com/news/targeted-drugs-to-tackle-hepatitisc-1.12904 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/23448131/?i=3&from=sofosbuvir&filter=review