Una riflessione, sulle nuove progettualità che stanno avanzando nel mondo politico: innovazione telematica - web per tutti ed a tutti, e' la parola d'ordine che leggo, ascolto e vedo nei principali progetti dei vecchi e nuovi movimenti e partiti politici.

Da Medico telematico, appassionato ed esperto dell'Informazione sanitaria online, come molti miei colleghi "Medici iternauti", auspico che all'interno dell'innovazione telematica si inizi a dare uno spazio importante alla parte che riguarda la Salute Online: e' ineluttabile che ormai tantissimi cittadini si rivolgono alla rete per la ricerca di un serio orientamento in un problema di salute proprio o dei propri familiari od amici.

Avere una interfaccia seria, organizzata, programmata a fornire risposte valide, immediate, pratiche e fruibili per tutti, e' il gold standard una sanità più vicina ai cittadini, per evitare le sovrainformazioni (spesso fuorvianti) a vantaggio dell'orientamento sanitario non vincolante ai cittadini/pazienti.

La qualita' e la serieta' nasce anzitutto da un expertise ricavato dopo anni di applicazione del modello sanitario online per i pazienti/utenti: dalla automoderazione dei Medici e alla moderazione di Tecnici esperti:
Medicitalia.it - da citarsi come mirabile esempio - e' il primo sito sulla Salute online ed uno dei primi in italia in assoluto; non accade a caso.

Informare bene, per orientarsi al meglio nel labirinto della Malattia: un aiuto gratuito per riconiugare noi medici al Bello della nostra Professione, anche dietro ad una tastiera.

La politica - quella vera -  a mio avviso non potrà escludere questo progetto all'interno della tanto sponsorizzata, innovazione telematica.