Non fate i Medici (in Italia)

Sono in corso gli esami di Maturità (o forse non si chiamano più così ?) e molti di Voi si accingeranno a sostenere quei ridicoli, quanto anticostituzionali Tests di ammissione alla Facoltà di Medicina.

Sarete in molti a superare l'ammissione e  giustamente  sarete felici, assieme ai Vostri cari, del  vostro successo, ma, trascorso l’entusiasmo  che vi accompagnerà per i 6 anni del corso di studi, ineluttabilmente vi troverete di fronte a una realtà sconcertante.

Non troverete lavoro. Vagherete per anni ad elemosinare una sostituzione che non ci sarà perché oggi i medici di base si sostituiscono a vicenda per evitare di pagare la vostra sostituzione.

Qualcuno di voi più “fortunato”, si troverà costretto ad accettare un incarico di 3-6 mesi non rinnovabile, in ginecologia, quando il suo interesse è la cardiologia o altra specialità.

Il più fortunato forse un giorno avrà l’assunzione a tempo indeterminato e magari nella disciplina di proprio interesse, ma, a seguito della recente sentenza della Cassazione (http://www.quotidianosanita.it/cronache/articolo.php?articolo_id=15650&fr=n), sarà a rischio di denunce, anche penali se non contesta una decisione, eventualmente errata, del proprio Direttore.

Dovrà quindi munirsi di una polizza assicurativa dal costo medio di 10/12 mila euro annue (circa  1/3 del proprio stipendio) che comunque non lo preserverà dalla rivalsa in quanto facilmente un errore più o meno banale o comunque non doloso, sarà trasformato in colpa grave, quindi non coperto dalla Polizza.

 

Meditate, ragazzi e ragazze, meditate !!!!!