Un recente studio ha valutato la sicurezza e l'efficacia di un "massaggiatore termico", confrontandolo con il semplice uso di lacrime artificiali, per il trattamento della sindrome dell'occhio secco. Dallo studio è emerso che il massaggio termico è efficace e sicuro nel migliorare la secchezza oculare.

Il British Journal of Ophthalmology ha riportato che 95 pazienti con sindrome da occhio secco sono stati suddivisi in modo casuale per sottoporsi a trattamento terapeutico, alcuni mediante massaggiatore termico (vedi figura), altri mediante instillazione di lacrime artificiali. Il massaggio termico consisteva di due cicli al giorno di massaggi e termoterapia. I pazienti del gruppo curato con lacrime artificiali hanno instillato un collirio contenente acido ialuronico allo 0,1% per cinque volte al giorno.

Massaggiatore termico

Dopo 4 settimane, sono stati valutati: il punteggio dell'Indice di Sofferenza della Superficie Oculare (Ocular Suface Disease Index, OSDI), il tempo di rottura del film lacrimale (Tear Break-Up Time), il test di Schirmer, la colorazione con fluoresceina della cornea, l'osmolarità lacrimale e gli effetti indesiderati.

I ricercatori hanno riscontrato che l'OSDI è migliorato significativamente in entrambi i gruppi, ma il miglioramento era significativamente superiore nel gruppo sottoposto a trattamento mediante il massaggiatore termico. Anche il tempo di rottura del film lacrimale ed il test della colorazione con fluoresceina sono migliorati.

Lo studio ha stabilito, quindi, che il massaggio termico è un'opzione di trattamento efficace e sicura per migliorare i segni ed i sintomi della sindrome dell'occhio secco.


Fonte: 
Br J Ophthalmol . 2014; 98 (1) :46-51.