Il Restasis, collirio a base di ciclosporina allo 0,05%, è stato inserito nell'elenco dei farmaci erogabili a carico del Sistema Sanitario Nazionale.

Il farmaco, della cui validità terapeutica abbiamo già discusso in passato nei nostri articoli sulla secchezza oculare (si legga qui, ad esempio) permette di trattare i casi più complessi di deficit lacrimale, quando si riscontrano anche alterazioni a carico della superficie oculare.

Il Restasis continua (almeno per ora) a non essere commercializzato in Italia, ma è regolarmente commercializzato negli Stati Uniti, da cui è possibile importarlo tramite una speciale autorizzazione rilasciata dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) se da parte dell'oculista, previo consenso informato, viene rilasciata la seguente indicazione: "aumento della produzione lacrimale in pazienti affetti da infiammazione oculare associata a cheratocongiuntivite sicca".

Il trattamento con Restasis non è indicato in pazienti:

  • con nota o sospetta ipersensibilità a qualunque ingrediente della formulazione 
  • con infezioni oculari attive
  • in gravidanza o allattamento

Il trattamento con colliri antinfiammatori o la presenza di sistemi di occlusione delle vie lacrimali di deflusso riduce l’efficacia del farmaco.


 

Il prodotto è in confezione monodose: ogni flaconcino deve essere usato subito dopo l’apertura ed eliminato il contenuto che rimane.

Per ogni altra informazione... si raccomanda di leggere attentamente il foglietto illustrativo! :-)